Miracolo Markelov (e VSC): da 17esimo a primo in gara 1 a Monaco!

Il pilota della Russian Time si è imposto di strategia, ritardando al massimo la sosta obbligatoria e beffando Norman Nato, saldamente leader fino alla fine. Le cinque neutralizzazioni ci hanno messo lo zampino. Marciello sesto davanti a...

La roulette di Monaco ha portato un nome assolutamente a sorpresa sul gradino più alto del podio della Feature Race della GP2. Grazie ad un capolavoro strategico, favorito da ben cinque attivazioni della Virtual Safety Car, Artem Markelov ha rimontato dal 17esimo posto in griglia, in barba a chi dice che le qualifiche sono fondamentali sulle strade del Principato.

Il portacolori della Russian Time ha fatto uno stint lunghissimo con le gomme a mescola soft e così si è ritrovato al comando con un ampio margine quando mancavano appena due giri al termine (la corsa si è conclusa per raggiunto limite di tempo) e quando è rientrato ai box è riuscito a tornare in pista subito davanti a Norman Nato, che era stato il mattatore della corsa, ma ha perso parecchio tempo al pit perché non si fissava la gomma anteriore destra.

Al penultimo passaggio il francese della Racing Engineering ha provato a sfruttare il fatto che il russo avesse le gomme fredde, ma Markelov è stato molto bravo a non farsi intidimire e a portare a casa un successo su cui avrebbero scommesso davvero in pochi. Tra le altre cose ora si proietta anche davvero in alto in campionato, a quota 47 punti, due in più rispetto a Nato.

Sul gradino più basso del podio è salito Oliver Rowland, che ha potuto trarre vantaggio del ritiro di Jordan King, fermato da una toccata contro le barriere dopo essere stato a lungo terzo, e di quello del poleman Sergey Sirotkin, che ha sbattuto alle Piscine quando era in seconda posizione.

In precedenza ha avuto delle storie tese anche con Mitch Evans, che gli ha fatto da "tappo" per diversi giri. Il campione in carica della World Series by Renault era riuscito a trovare lo spunto per il sorpasso alla Chicane del Porto, ma il neozelandese ha tagliato nella via di fuga per mantenere la posizione. Una manovra che non è passata inosservata, che lo ha penalizzato di 5", facendolo arretrare al quinto posto finale, alle spalle anche di Alex Lynn.

Il migliore degli italiani è stato Raffaele Marciello, autore di una gara molto regolare. Provare a partire con le supersoft ed anticipare la prima sosta invece non ha pagato per Antonio Giovinazzi: l'italiano della Prema era sesto nelle prime fasi, ma ha chiuso settimo ed è pure finito sotto investigazione con il dubbio che possa aver tratto vantaggio passando fuori dalla pista.

Peccato per Luca Ghiotto, costretto al ritiro nelle fasi conclusive della corsa quando occupava un'ottava posizione che gli sarebbe valsa la pole position nella gara di domani pomeriggio. Ad approfittarne è stato quindi l'altro rookie Marvin Kirchhofer. Dietro di lui completano la zona punti Nobuharu Matsushita e Daniel De Jong.

Non è stata una giornata positiva invece per l'ex leader della classifica Pierre Gasly. Il francese della Prema ha chiuso 15esimo dopo aver dovuto prendere il via dalla pitlane (ieri non si era fermato alle operazioni di peso in qualifica), ha rovinato la sua gara tamponando Jimmy Eriksson alle Piscine.

Pos. Pilota Team Tempo/Gap
1 Artem Markelov Russian Time 1:01:27.183
2 Norman Nato Racing Engineering 1.541
3 Oliver Rowland MP Motorsport 3.187
4 Alex Lynn DAMS 8.239
5 Mitch Evans Pertamina Campos Racing 11.723
6 Raffaele Marciello Russian Time 15.025
7 Antonio Giovinazzi PREMA Racing 20.037
8 Marvin Kirchhofer Carlin 21.153
9 Nobuharu Matsushita ART Grand Prix 21.582
10 Daniel de Jong MP Motorsport 22.343
11 Arthur Pic Rapax 23.333
12 Sergio Canamasas Carlin 30.192
13 Sean Gelael Pertamina Campos Racing 31.295
14 Gustav Malja Rapax 34.900
15 Pierre Gasly PREMA Racing 49.748
16 Philo Paz Armand Trident 1 Lap
Ret Luca Ghiotto Trident  
Ret Jimmy Eriksson Arden International  
Ret Jordan King Racing Engineering  
Ret Nabil Jeffri Arden International  
Ret Sergey Sirotkin ART Grand Prix  
Ret Nicholas Latifi DAMS  
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Evento Monaco
Circuito Montecarlo
Piloti Norman Nato , Oliver Rowland , Artem Markelov
Team RUSSIAN TIME
Articolo di tipo Gara