Luca Ghiotto rompe il ghiaccio e conquista la vittoria in Gara 2 a Sepang

Primo meritato successo nella categoria per il pilota del team Trident, bravo ad imporsi dal primo all'ultimo giro ed a precedere un Raffaele Marciello secondo e ripagato del podio perso ieri. Gasly precede Giovinazzi e nega un podio tutto...

Dopo una serie incredibile di gare sfortunate, è giunto finalmente il giorno della prima vittoria in GP2 per Luca Ghiotto. L'italiano del team Trident, vice campione GP3, nonostante alcuni podi che ne hanno messo in evidenza un talento cristallino, sino ad oggi ha sempre mancato l'appuntamento col gradino più alto del podio per colpe non sue.

Ghiotto, dopo aver concluso in settima posizione Gara 1, ha sfruttato al massimo la partenza dalla prima fila, bruciando il poleman Evans e prendendo subito il comando delle operazioni. 

I duelli in pista sono stati neutralizzati al secondo giro a seguito dell'ingresso della safety car resosi necessario dopo il contatto tra le due vetture del team Racing Engineering di Norman Nato e Jordan King.

Al restart Ghiotto ha mantenuto il sangue freddo e la prima posizione ed ha potuto imporre il proprio ritmo, mentre Evans è stato autore di una ripartenza pessima che lo ha visto subire il sorpasso da parte di Marciello.

Ghiotto non ha avuto problemi a contenere il connazionale, nonostante un tentativo di rimonta del pilota del Russian Time nel finale, ed ha così potuto finalmente celebrare la prima, meritata, vittoria in GP2, mentre Marciello, dopo l'ottima performance di Gara 1 rovinata da un pit stop disastroso, è riuscito oggi a cogliere il podio sfuggito nella giornata di sabato, conquistando un secondo posto che lo ripaga della delusione di ieri.

A Sepang avremmo potuto assistere ad un podio tutto tricolore, ma questo risultato è stato negato da Pierre Gasly. Il francese ha riscattato con il terzo posto odierno un sabato disastroso ed è riuscito a prevalere nel duello con il compagno di team Giovinazzi.

Il duo Prema si è trovato in settima e nona posizione al momento dell'ingresso della safety car ed ha successivamente iniziato una rimonta che li ha visti sopravanzare Canamasas nelle prime fasi, mentre più delicata è stata la manovra per sopravanzare Rowland.

Giovinazzi, infatti, nel tentativo di sorpasso all'esterno di Curva 4 ha commesso un leggero errore che ha permesso a Gasly di sopravanzarlo.  Il francese ha così trascinato il compagno di team in una rimonta che ha visto retrocedere alle spalle delle vetture del team Prema King, Rowland, Evans e Gustav Malja.

Nelle tornate finali Giovinazzi ha tentato di mettere pressione a Gasly per indurlo in errore, ma il francese è stato inavvicinabile ed il leader del campionato ha preferito non prendere rischi e portare a casa i preziosissimi punti del quarto posto.

Gustav Malja ha concluso in quinta posizione, riuscendo ad entrare per la sesta volta consecutiva in zona punti, ed ha preceduto Mitch Evans e Nobuharu Matsushita, mentre Oliver Rowland è riuscito a prendere l'ultimo punto disponibile grazie all'ottavo posto colto davanti a Johnny Cecotto e Nicholas Latifi.

Dopo il round odierno la classifica piloti vede in testa sempre Antonio Giovinazzi con 197 punti davanti a Gasly in seconda posizione con 190, mentre Raffaele Marciello consolida la terza posizione in classifica con 158 punti. 

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   15  Luca Ghiotto   Trident 22 40'22.211     181.241     15  
2   9  Raffaele Marciello   RUSSIAN TIME 22 40'22.905 0.694 0.694 181.189     12  
3   21  Pierre Gasly   Prema Powerteam 22 40'26.997 4.786 4.092 180.884     10 2
4   20  Antonio Giovinazzi   Prema Powerteam 22 40'27.613 5.402 0.616 180.838     8  
5   11  Gustav Malja   Rapax 22 40'31.904 9.693 4.291 180.519     6  
6   7  Mitch Evans   Campos Racing 22 40'35.544 13.333 3.640 180.249     4  
7   1  Nobuharu Matsushita  ART Grand Prix 22 40'36.208 13.997 0.664 180.200     2  
8   22  Oliver Rowland   MP Motorsport 22 40'38.104 15.893 1.896 180.060     1  
9   12  Johnny Cecotto   Rapax 22 40'39.834 17.623 1.730 179.932        
10   6  Nicholas Latifi   DAMS 22 40'46.456 24.245 6.622 179.445        
11   19  Marvin Kirchhofer   Carlin 22 40'48.048 25.837 1.592 179.328        
12   5  Alex Lynn   DAMS 22 40'49.409 27.198 1.361 179.229        
13   10  Artem Markelov   RUSSIAN TIME 22 40'51.498 29.287 2.089 179.076        
14   4  Jordan King   Racing Engineering 22 41'34.627 1'12.416 43.129 175.980 1      
15   18  Sergio Canamasas   Carlin 22 41'48.583 1'26.372 13.956 175.001 1      
  dnf 14  Philo Paz Armand   Trident 18 34'05.692 4 giri 4 giri 175.581 1 Ritirato    
  dnf 24  Nabil Jeffri   Arden International 18 34'51.066 4 giri 45.374 171.771 1 Ritirato    
  dnf 2  Sergey Sirotkin   ART Grand Prix 13 41'54.719 9 giri 5 giri 103.157 6 Ritirato    
  dnf 8  Sean Gelael   Campos Racing 7 14'01.866 15 giri 6 giri 165.921 1 Ritirato    
  dnf 3  Norman Nato   Racing Engineering 1 1'54.999 21 giri 6 giri 173.521   Ritirato    
  dnf 23  Daniel De Jong   MP Motorsport 0

 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Evento Sepang
Circuito Sepang International Circuit
Piloti Raffaele Marciello , Pierre Gasly , Luca Ghiotto
Team Trident
Articolo di tipo Gara