Leclerc resiste a Ghiotto e centra il secondo successo in Gara 1 a Barcellona

Seconda vittoria stagionale per il rookie del team Prema protagonista di una grande rimonta agevolata dalla Safety Car. Ghiotto conclude sul secondo gradino del podio una grande gara e precede Rowland. Fuoco soffre e chiude

Leclerc resiste a Ghiotto e centra il secondo successo in Gara 1 a Barcellona
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Oliver Rowland, DAMS
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Luca Ghiotto, RUSSIAN TIME
Nicholas Latifi, DAMS
Alexander Albon, ART Grand Prix
Nicholas Latifi, DAMS
Nabil Jeffri, Trident
Sergio Sette Camara, MP Motorsport
Artem Markelov, RUSSIAN TIME
Antonio Fuoco, PREMA Powerteam
Nicholas Latifi, DAMS
Alexander Albon, ART Grand Prix
Sean Gelael, Pertamina Arden

Pole position e vittoria in Gara 1. Non poteva iniziare meglio il secondo appuntamento stagionale di Formula 2 per Charles Leclerc.

Il monegasco del team Prema, dopo aver rotto il ghiaccio in Barhain centrando il primo successo nella categoria in Gara 2, si è ripetuto in Gara 1, rendendosi protagonista di una rimonta condita da sorpassi come sempre eccellenti ed agevolata senza ombra di dubbio da una safety car chiamata in causa al giro numero dieci.

Leclerc è stato protagonista di un avvio impeccabile dalla prima casella in griglia, ma ha dovuto faticare non poco nel resistere ad uno scatenato Luca Ghiotto, avviatosi anch'egli perfettamente dalla seconda posizione, ed è stato bravo nel mantenere il comando sempre controllando negli specchietti l'italiano.

Alle loro spalle si è messo subito in luce Alexander Albon passato subito dalla quinta alla terza posizione, nonostante le gomme hard, grazie anche all'avvio incerto di Nick De Vries.

Leclerc e Ghiotto, partiti entrambi con gomme soft, hanno optato per il pit obbligatorio rispettivamente all'ottavo e nono giro, lasciando così il comando ad Albon, ma l'evento che ha caratterizzato la prima gara del weekend si è verificato al decimo giro quando Canamasas è rimasto con la propria vettura ferma in pista.

Si è così reso necessario chiamare in causa la safety car, dopo un breve periodo di VSC, e questo ha certamente agevolato proprio quei piloti che hanno optato per montare gomme dure prima della neutralizzazione.

Il restart, avvenuto al giro numero 13, ha visto Leclerc e Ghiotto protagonisti di una rimonta furibonda a suon di sorpassi, ma l'italiano può certamente recriminare per il tempo perso dietro un ostico Boschung.

Effettuate tutte le soste obbligatorie, Leclerc ha così ripreso la prima posizione tagliando per primo il traguardo sotto la bandiera a scacchi, mentre Ghiotto, nonostante un ritmo decisamente più veloce del rivale nei giri finali, si è dovuto accontentare di un secondo posto che vale molto in ottica campionato ma che lo lascia certamente con l'amaro in bocca.

Terzo gradino del podio per Oliver Rowland protagonista di una grande gara. Il britannico del team DAMS ha scelto di partire con le gomme hard e nonostante questo handicap è riuscito a gestire gli pneumatici sino al ventinovesimo giro.

Probabilmente il team francese avrebbe potuto lasciare Rowland fuori qualche giro per evitare di farlo rientrare nel traffico, ma Rowland è stato abilissimo, una volta montate le soft, nell'infilare senza pietà i suoi rivali e replicare in questo modo lo stesso ordine di arrivo visto in Gara 2 in Barhain.

Chiude ai piedi del podio un Matsushita che, nonostante il pit per montare le dure effettuato nel medesimo giro di Leclerc, non è mai riuscito a mantenere il ritmo dei primi due nel corso dell'intera gara.

Il team ART Gran Prix conquista anche la quinta posizione con Alexander Albon grande protagonista di questo primo appuntamento del weekend. Il tailandese avrebbe avuto la possibilità di concludere a podio senza l'ingresso della safety car vista la strategia di partire con pneumatici hard, ma la neutralizzazione avvenuta al decimo giro, che ha di fatto annullato il suo vantaggio, lo ha costretto ad un quinto posto che non rende merito alla grande gara.

Nicolas Latifi si è reso protagonista di un intenso duello con Gustava Malja nelle battute finali ed ha così soffiato il sesto posto allo svedese precedendolo sul traguardo per appena nove decimi, mentre Artem Markelov, autore del giro più veloce, ha chiuso in ottava posizione dopo essere riuscito a regolare le monoposto del team Campos di Jordan King e Ralph Boschung nei minuti conclusivi.

Decisamente sofferta la prima gara del weekend per Antonio Fuoco. Il pilota del team Prema è stato protagonista di una partenza incerta che l'ha visto retrocedere dall'ottavo al decimo posto, per poi trovarsi con l'ala anteriore danneggiata a seguito di una chiusura decisamente aggressiva da parte di Markelov non sanzionata dai commissari.

Antonio ha poi optato per una seconda sosta al giro numero 28 per adottare le coperture soft, ma con pochi giri ormai al termine non è riuscito ad andare oltre la quattordicesima posizione.

I risultati di Gara 1, tuttavia, non sono ancora definitivi dato che molti piloti sono sotto investigazione per le velocità tenute in occasione della Virtual Safety Car e probabilmente le sanzioni verrano emanate in serata.

Dopo il primo appuntamento del weekend Leclerc comanda in classifica piloti con 65 punti, mentre Ghiotto segue a quota 36 precedendo di una sola lunghezza Oliver Rowland.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   1 monaco Charles Leclerc  italy Prema Powerteam 37 -       1   25 4
2   5 italy Luca Ghiotto  russia RUSSIAN TIME 37 3.7 3.700 3.700   1   18  
3   9 united_kingdom Oliver Rowland  france DAMS 37 11.1 11.100 7.400   1   15  
4   7 japan Nobuharu Matsushita france ART Grand Prix 37 14.1 14.100 3.000   1   12  
5   8 thailand Alexander Albon  france ART Grand Prix 37 17.3 17.300 3.200   1   10  
6   10 canada Nicholas Latifi  france DAMS 37 23.8 23.800 6.500   1   8  
7   4 sweden Gustav Malja  spain Racing Engineering 37 24.7 24.700 0.900   1   6  
8   6 russia Artem Markelov  russia RUSSIAN TIME 37 25.4 25.400 0.700   1   4 2
9   15 united_kingdom Jordan King  netherlands MP Motorsport 37 30.9 30.900 5.500   1   2  
10   11 switzerland Ralph Boschung  spain Campos Racing 37 38.2 38.200 7.300   1   1  
11   18 netherlands Nick de Vries  italy Rapax 37 43.8 43.800 5.600   1      
12   3 switzerland Louis Délétraz  spain Racing Engineering 37 50.2 50.200 6.400   1      
13   14 brazil Sergio Sette Camara  netherlands MP Motorsport 37 55.9 55.900 5.700   1      
14   2 italy Antonio Fuoco  italy Prema Powerteam 37 65.9 1'05.900 10.000   2      
15   19 venezuela Johnny Cecotto  italy Rapax 37 67.7 1'07.700 1.800   2      
16   21 india Sean Gelael  united_kingdom Arden International 37 68.3 1'08.300 0.600   1      
17   20 france Norman Nato  united_kingdom Arden International 37 69.2 1'09.200 0.900   1      
18   16 malaysia Nabil Jeffri  italy Trident 37 89.5 1'29.500 20.300   1      
  dnf 12 spain Roberto Merhi  spain Campos Racing 33 4 laps 4 giri 4 giri   3 Ritirato    
  dnf 17 spain Sergio Canamasas  italy Trident 8 29 laps 29 giri 25 giri

 

 

condivisioni
commenti
Leclerc non molla e centra la pole position anche a Barcellona!

Articolo precedente

Leclerc non molla e centra la pole position anche a Barcellona!

Prossimo Articolo

Latifi sbaglia, Matsushita ringrazia e coglie la vittoria in Gara 2 a Barcellona

Latifi sbaglia, Matsushita ringrazia e coglie la vittoria in Gara 2 a Barcellona
Carica commenti
Vivaio Red Bull: il problema, ora, è l'abbondanza di talenti Prime

Vivaio Red Bull: il problema, ora, è l'abbondanza di talenti

Il vivaio della Red Bull ha vissuto negli scorsi anni dei periodi di magra, ma adesso sono molti i talenti presenti nella Academy del team 4 volte campione del mondo. Riuscirà Helmut Marko a non bruciarli tutti?

FIA F2
14 mag 2021
F2 2021: conferme e sorprese dopo i test in Bahrain Prime

F2 2021: conferme e sorprese dopo i test in Bahrain

Al termine della prima sessione di test pre-stagionali andata in scena in Bahrain sono emersi nomi di Shwartzman, Vips e Lundgaard quali protagonisti per la lotta al titolo, ma due rookie potrebbero portare scompiglio...

FIA F2
13 mar 2021
F2: veterani e rookie da tenere d'occhio nella stagione 2021 Prime

F2: veterani e rookie da tenere d'occhio nella stagione 2021

Chiusa l'era Schumacher, la Formula 2 si proietta alla stagione 2021 in cerca del suo nuovo re. Tra veterani e rookie saranno molti i piloti in grado di puntare al titolo. Vediamo i favoriti.

FIA F2
18 feb 2021
I campioni F2 e GP2 approdati in Formula 1 Prime

I campioni F2 e GP2 approdati in Formula 1

Ripercorriamo la storia dei piloti campioni di GP2 e Formula 2: alcuni sono riusciti ad approdare in F1 e vincere il titolo, altri invece nella massima categoria non sono riusciti nemmeno ad approdare...

FIA F2
7 feb 2021
Quando il mondo ha scoperto il talento di Charles Leclerc Prime

Quando il mondo ha scoperto il talento di Charles Leclerc

Nel 2017 Charles Leclerc è stato il cannibale del campionato di Formula 2, ma la sua vittoria nella Sprint Race del Bahrain ha fatto capire a tutti quanto fosse immenso il suo talento.

FIA F2
5 feb 2021
Rosin: "Avrei voluto Hamilton e Bianchi in Prema" Prime

Rosin: "Avrei voluto Hamilton e Bianchi in Prema"

Intervista esclusiva a René Rosin, Team Manager di Prema

FIA F2
11 gen 2021
Saranno famosi: i migliori talenti della Formula 2 2020 Prime

Saranno famosi: i migliori talenti della Formula 2 2020

La stagione appena conclusa della Formula 2 ha regalato non solo un campionato equilibrato, ma anche numerosi talenti che già dal prossimo anno saranno protagonisti in F1.

FIA F2
29 dic 2020
Chi sta cercando di uccidere la Formula 2? Prime

Chi sta cercando di uccidere la Formula 2?

Il prossimo anno la Formula 2 e la Formula 3 correranno in weekend separati e con un format di gare stravolto. Ufficialmente questa rivoluzione è stata adottata per contenere i costi, ma c'è dell'altro...

FIA F2
13 dic 2020