Formula 1
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
MotoGP
01 nov
-
03 nov
Evento concluso
15 nov
-
17 nov
Evento concluso
WRC
24 ott
-
27 ott
Evento concluso
14 nov
-
17 nov
Evento concluso
WSBK
11 ott
-
13 ott
Evento concluso
24 ott
-
26 ott
Evento concluso
Formula E
22 nov
-
22 nov
Libere 2 in corso . . .
G
Ad Diriyah E-prix II
23 nov
-
23 nov
Libere 3 in
23 Ore
:
31 Minuti
:
16 Secondi
WEC
08 nov
-
10 nov
Evento concluso

La FIA ha già avviato l'indagine sull'incidente di Hubert

condivisioni
commenti
La FIA ha già avviato l'indagine sull'incidente di Hubert
Di:
2 set 2019, 08:17

Il direttore di gara della Formula 1, Michael Masi, ha rivelato che le indagini sull'incidente nel quale ha perso la vita Anthoine Hubert in Belgio sono già iniziate e che dureranno per tutto il tempo necessario.

Hubert ha perso la vita in un incidente avvenuto al Raidillon sabato, venendo centrato da Juan Manuel Correa dopo aver impattato le barriere. La tragedia ha portato alla cancellazione di entrambe le gare del weekend, ma la Formula 2 tornerà in pista a Monza nel prossimo fine settimana.

Sebbene la FIA non abbia chiarito alcuna conclusione sull'incidente per il momento, Masi ha chiarito che l'analisi sull'accaduto è già stata piuttosto estesa.

"C'è un'inchiesta che è iniziata ieri ed andrà avanti" ha spiegato Masi dopo il Gran Premio del Belgio.

"La FIA con il nostro ufficio tecnico, il nostro dipartimento di sicurezza e tutti i vari dipartimenti della FIA hanno avviato immediatamente un'indagine. La FIA, insieme al RACB (la Federazione belga), collaborerà con tutte le autorità e da lì andremo avanti".

Per quanto riguarda i tempi di completamento dell'indagine, Masi ha dichiarato: "Non credo che ci daremo un limite".

"Passeremo attraverso il processo di indagine completa che la FIA applica con tutti gli incidenti gravi. Non importa se si tratta di gare in circuito, rally o qualunque cosa sia. Saranno considerati tutti gli aspetti dell'incidente".

Leggi anche:

Sebbene il layout della via di fuga del Raidillon sarà probabilmente analizzato, visto che la monoposto di Hubert è rimbalzata in pista dopo aver colpito le barriere, Masi ha detto che è ancora troppo presto per trarre delle conclusioni sul layout della pista.

"L'indagine è iniziata ieri e ci sono molte sfaccettature. Quindi non entrerò nei dettagli fino a quando non avremo un quadro più completo" ha detto Masi.

Un altro tema caldo è quello delle via di fuga in asfalto, che secondo molti critici non invitano i piloti a rallentare abbastanza in caso di pericolo: "Non penso che sia una preoccupazione per il futuro. Penso che è un discorso che si debba fare in base ad ogni circuito, ad ogni curva e ad ogni circostanza".

"Quella del Raidillon non è una cattiva via di fuga. In realtà è anche l'uscita della seconda pitlane della pista, quindi non si può generalizzare il discorso in questo caso".

Podio: il vincitore della gara Anthoine Hubert, Arden

Podio: il vincitore della gara Anthoine Hubert, Arden

Photo by: FIA Formula 2

Prossimo Articolo
Correa ancora in terapia intensiva, prepara il rientro negli USA

Articolo precedente

Correa ancora in terapia intensiva, prepara il rientro negli USA

Prossimo Articolo

Spa: nella via di fuga del Raidillon tornerà la ghiaia

Spa: nella via di fuga del Raidillon tornerà la ghiaia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Spa-Francorchamps
Piloti Anthoine Hubert
Autore Jonathan Noble