Gasly: "Verstappen un bene per i giovani piloti"

Secondo il francese le performace di Max dimostrano come la Formula 1 sia adatta ai giovani talenti

Il sesto posto in classifica piloti GP2, a pari punti con Marciello e Lynn, è il biglietto da visita di Pierre Gasly in vista della stagione 2016.

Il pilota francese si è concesso ad una lunga intervista ai microfoni di Motorsport.com, spaziando dalla sua esperienza nel duro programma Red Bull all'analisi delle ottime performance del rookie Verstappen.

Proprio la fantastica stagione dell'olandese, all'esordio in Formula 1, è stata al centro dell'attenzione di Gasly, certo che qualunque giovane con del talento possa ben figurare nella massima categoria del motorsport: "E' un bene per tutti noi vedere dei giovani piloti competitivi in Formula 1. Ho cosrso sia contro Verstappen che contro Sainz negli ultimi anni e so cosa sono in grado di fare e sono consapevole che abbiano svolto un ottimo lavoro in Formula 1".

Il francese ritiene, tuttavia, che il talento del pilota Toro Rosso sia stato coadiuvato da un pizzico di fortuna: "Verstappen è un vero talento, però per ben figurare nella massima categoria servono anche altri elementi come gli sponsor o la fortuna di arrivare al momento giusto. Lui è arrivato nel momento ideale, ha il talento e la giusta dose di fortuna. Tutto ciò ha creato un mix che ne ha esaltato le prestazioni. Le sue performance dimostrano che anche un pilota giovane e con poca esperienza può ben figurare in Formula 1".

Gasly ha parlato della sua esperienza all'interno del Red Bull junior programme, definendo l'esperienza dura ed esaltante allo stesso tempo: "E' un programma duro. Se ad un certo punto non raggiungi gli obiettivi prefissati sei fuori, un pò come capitato ad Algersuari o a Buemi, due ottimi piloti. Ti mettono molta pressione addosso per tirare fuori il meglio in ogni situazione. Puoi fare quello che credi, ma l'obiettivo principale è andare forte in pista, quindi la pressione da parte loro fa parte del gioco".

Le speranze per il francese di raggiungere la Formula 1 sembrano intantte, e Gasly è conscio di cosa fare per centrare il suo obiettivo: "Credo che tutto stia andando per il verso giusto. Quando fai bene nelle serie minori il passo successivo è approdare alla Toro Rosso e successivamente in Red Bull. E' una situazione ideale rispetto a team come Ferrari o altre scuderie dove non esiste un programma junior o dove non esiste un team minore dove debuttare. 

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Piloti Max Verstappen , Pierre Gasly
Team Toro Rosso
Articolo di tipo Ultime notizie