George Russell si riscatta nella Sprint Race di Monza e scappa daccapo in classifica

condivisioni
commenti
George Russell si riscatta nella Sprint Race di Monza e scappa daccapo in classifica
Di: Marco Di Marco
02 set 2018, 09:57

Il pilota della ART Grand Prix mostra i muscoli nella seconda gara del weekend conquistando un successo che lo rilancia in campionato grazie anche al quinto posto di Norris. Podio completato da Markelov e Sette Camara.

Artem Markelov, RUSSIAN TIME, leads George Russell, ART Grand Prix, Alexander Albon, DAMS at the start
Artem Markelov, RUSSIAN TIME, leads George Russell, ART Grand Prix, Alexander Albon, DAMS at the start
Artem Markelov, RUSSIAN TIME, leads George Russell, ART Grand Prix, Alexander Albon, DAMS at the start
Arjun Maini, Trident
Lando Norris, Carlin
Alessio Lorandi, Trident
Alexander Albon, DAMS
George Russell, ART Grand Prix
Sergio Sette Camara, Carlin
Louis Deletraz, Charouz Racing System
George Russell, ART Grand Prix
Sergio Sette Camara, Carlin

Dopo la deludente Feature Race del sabato, conclusa al quarto posto dopo essere partito dalla pole, George Russell si è immediatamente riscattato nella Sprint Race odierna, mostrando i muscoli nel duello contro un ostico Artem Markelov e conquistando un successo fondamentale per la rincorsa al titolo quando al termine della stagione mancano soltanto quattro gare.

Russell ha subito approfitto della pessima partenza del poleman Boschung e di Sergio Sette Camara per mettersi in scia a Nicholas Latifi, ma al terzo giro è stato sopravanzato da un Markelov desideroso di conquistare la vittoria dopo il secondo posto centrato al sabato.

Al giro numero 5 il russo ha poi piazzato la zampata nei confronti di Latifi per prendere il comando delle operazioni e poco dopo è stato imitato da Russell che ha sfruttato al meglio il DRS sul rettilineo principale per salire in seconda posizione.

Quando l'ordine d'arrivo sembrava ormai deciso, Markelov ha commesso un errore alla staccata della prima variante all'undicesimo giro. Il russo ha completamente mancato il punto di frenata ed ha tagliato la chicane consentendo a Russell di passare al comando.

Il pilota della ART Grand Prix non ha comunque avuto vita facile. Markelov, infatti, non si è arreso e dopo l'errore ha subito cercato di ridurre il gap dall'inglese per tornare daccapo in vetta, ma Russell è stato glaciale, non ha commesso alcuna sbavatura ed ha pian piano aumentato il vantaggio sul pilota del Russian Time sino a transitare sotto la bandiera a scacchi con un margine di 1 secondo netto.

Russell ha così potuto festeggiare il quinto successo stagionale ed ha conquistato dei punti pesantissimi in ottica campionato.

Il terzo gradino del podio è stato occupato da Sergio Sette Camara. Il brasiliano, dopo l'avvio incerto, è stato bravissimo nel rimontare ed avere la meglio prima su Albon e successivamente su Latifi.

Nelle battute finali il pilota del team Carlin avrebbe anche potuto insidiare Markelov, ma un errore alla staccata della prima variante, condito da una spiattellata violenta, lo ha allontanato dal russo e costretto al terzo posto.

Nicholas Latiti ha chiuso ai piedi del podio una gara comunque positiva che segue a quella vittoriosa in Belgio. Il canadese sembra essersi risvegliato in questa fase finale della stagione ma ormai è troppo tardi per poter recitare un ruolo da protagonista in campionato.

Chi è mancato nella Sprint Race odierna è stato Lando Norris. Dopo la buona prova vista nella Feature Race, il campione della F3 Europea ha macchiato la corsa della domenica con una partenza infelice che l'ha visto retrocedere subito in ottava posizione.

Norris non si è arreso ed ha pestato forte sul pedale del gas chiedendo tutto alle sue Pirelli per cercare di ridurre il gap dal gruppo di testa. Nel finale è riuscito a portarsi negli scarichi della DAMS di Latifi ma non ha potuto fare altro che chiudere al quinto posto e vedere Russell scappare daccapo in classifica.

Luca Ghiotto ha concluso la trasferta di casa con un buon sesto posto anche se dal vincitore della Sprint Race del 2017 ci si attendeva qualcosa di più, mentre alle sue spalle Dorian Boccolacci ha conquistato i primi punti nella categoria concludendo al settimo posto.

Jack Aitken è stato l'ultimo pilota ad entrare in zona punti ed ha preceduto Arjun Maini ed Antonio Fuoco. Il calabrese del Charouz Racing System è stato bravissimo nel rimontare dal fondo della griglia dopo la squalifica rimediata al termine della Feature Race della domenica ed ha vinto ancora una volta la sfida interna con il compagno di team Deletraz precedendolo al traguardo.

Quando al termine della stagione mancano soltanto i doppi appuntamenti di Sochi ed Abu Dhabi la classifica piloti vede Russell saldamente in testa con 219 punti, mentre Norris è ancora secondo ma con un distacco di 22 lunghezze. Albon resta in terza piazza ma il ritiro odierno dovuto ad un problema tecnico lo tiene fermo a quota 176.

Cla   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Pits Ritirato Punti Bonus
1   8 United Kingdom George Russell  France ART Grand Prix 21 33'31.886     217.128     15  
2   1 Russian Federation Artem Markelov  Russian Federation RUSSIAN TIME 21 33'32.942 1.056 1.056 217.014     12  
3   18 Brazil Sergio Sette Camara  United Kingdom Carlin 21 33'36.233 4.347 3.291 216.660     10 2
4   6 Canada Nicholas Latifi  France DAMS 21 33'37.537 5.651 1.304 216.520     8  
5   19 United Kingdom Lando Norris  United Kingdom Carlin 21 33'38.060 6.174 0.523 216.464     6  
6   14 Italy Luca Ghiotto  Spain Campos Racing 21 33'49.338 17.452 11.278 215.261     4  
7   9 France Dorian Boccolacci  Netherlands MP Motorsport 21 33'52.637 20.751 3.299 214.912     2  
8   7 United Kingdom Jack Aitken  France ART Grand Prix 21 33'56.102 24.216 3.465 214.546     1  
9   16 India Arjun Maini  Italy Trident 21 33'57.074 25.188 0.972 214.444        
10   21 Italy Antonio Fuoco  Charouz Racing System 21 34'00.339 28.453 3.265 214.100        
11   20 Switzerland Louis Délétraz  Charouz Racing System 21 34'03.761 31.875 3.422 213.742        
12   17 Italy Alessio Lorandi  Italy Trident 21 34'06.678 34.792 2.917 213.437        
13   12 Japan Nirei Fukuzumi  United Kingdom Arden International 21 34'10.208 38.322 3.530 213.070        
14   2 Japan Tadasuke Makino  Russian Federation RUSSIAN TIME 21 34'36.264 1'04.378 26.056 210.396 1      
15   15 Israel Roy Nissany  Spain Campos Racing 21 34'49.666 1'17.780 13.402 209.046 1      
16   11 Germany Maximilian Gunther  United Kingdom Arden International 21 34'50.734 1'18.848 1.068 208.940 1      
17   4 Netherlands Nyck De Vries  Italy Prema Powerteam 20 33'53.153 1 Lap 1 Lap 204.600 1      
  dnf 5 Thailand Alexander Albon  France DAMS 16 26'08.864 5 Laps 4 Laps 211.977 1 Retirement    
  dnf 10 Switzerland Ralph Boschung  Netherlands MP Motorsport 4 6'55.487 17 Laps 12 Laps 198.097 1 Retirement    
  dnf 3 Indonesia Sean Gelael  Italy Prema Powerteam 3 4'56.887 18 Laps 1 Lap 206.987   Retirement

 

Prossimo articolo FIA F2
Antonio Fuoco squalificato dalla Feature Race di Monza per irregolarità tecnica

Articolo precedente

Antonio Fuoco squalificato dalla Feature Race di Monza per irregolarità tecnica

Prossimo Articolo

Boschung punito per il contatto con Gelael, sarà arretrato di 5 posizioni a Sochi

Boschung punito per il contatto con Gelael, sarà arretrato di 5 posizioni a Sochi
Carica commenti

Su questo articolo

Serie FIA F2
Evento Monza
Sotto-evento Domenica, gara
Piloti George Russell
Team ART Grand Prix
Autore Marco Di Marco
Tipo di articolo Gara