Gara 2: De Vries e Cecotto regalano una gran doppietta al team Rapax

Primo successo nella categoria per il rookie olandese bravo a beffare in partenza il compagno di team. Malja resiste ad uno scatenato Ghiotto e conquista il terzo posto. Rowland, nono, non prende punti, mentre Leclerc è ancora una volta K.O.

Gara 2: De Vries e Cecotto regalano una gran doppietta al team Rapax
Gustav Malja, Racing Engineering
Gustav Malja, Racing Engineering
Nyck De Vries, Rapax
Gustav Malja, Racing Engineering
Sean Gelael, Pertamina Arden
Sergio Canamasas, Trident
Antonio Fuoco, PREMA Powerteam
Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Oliver Rowland, DAMS
Nyck De Vries, Rapax
Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Oliver Rowland, DAMS
Nyck De Vries, Rapax
Nyck De Vries, Rapax
Charles Leclerc, PREMA Powerteam
Sergio Canamasas, Trident

Era iniziato nel peggiore dei modi il weekend di Montecarlo per Nick De Vries. L'olandese, infatti, aveva dovuto scontare sei posizioni di penalità in griglia a seguito del contatto con Antonio Fuoco nel secondo appuntamento di Barcellona ed a causa del blocco effettuato sempre ai danni del pilota Prema in Qualifica ma, nonostante questi imprevisti, il rookie del team Rapax è riuscito a cogliere il settimo posto in Gara 1 ed a centrare la prima vittoria in Formula 2 dominando letteralmente nella Sprint Race sul tracciato di Montecarlo.

De Vries ha sfruttato al meglio l'indecisione in partenza del suo compagno di team e poleman Cecotto, ed ha subito preso il comando delle operazioni imponendo un ritmo indiavolato e transitando così per primo sotto la bandiera a scacchi con un vantaggio di quasi dieci secondi sul venezuelano.

Cecotto ha gettato alle ortiche ogni chance di vittoria proprio in partenza, ma ha anche sofferto particolarmente in gara. Il veterano della categoria, infatti, non è mai riuscito a girare su tempi costanti, facendo segnare spesso dei crono sull'1'24'' e, nonostante la costante pressione di Gustav Malja, è riuscito ad agguantare il secondo gradino del podio regalando così un sabato perfetto al team Rapax.

Malja ha patito non poco il blocco di Cecotto e nelle fasi conclusive ha dovuto controllare negli specchietti un Luca Ghiotto indemoniato. Il pilota del Russian Time, come di consueto, ha gestito in maniera ineccepibile gli pneumatici ed ha cercato in ogni modo nei giri conclusivi di mettere il muso della sua vettura davanti a quella dello svedese.

L'impossibilità di effettuare sorpassi senza rischi eccessivi ha privato Ghiotto di un podio decisamente alla sua portata, ma Luca ha in ogni caso raccolto dei punti pesanti che potranno rivelarsi fondamentali a fine stagione.

Degna di nota la quinta piazza ottenuta da Artem Markelov. Il russo, dopo aver sopravanzato in avvio Nobuharu Matsushita, ha regalato al pubblico un grande sorpasso ai danni di Alexander Albon al giro numero 21 per poi mettersi in scia al compagno di team senza provare mai un affondo deciso.

Il team ART Grand Prix chiude il sabato monegasco in modo anonimo con il sesto posto di Albon ed il settimo di Matsushita, mentre l'ultimo pilota ad ottenere punti è stato Jordan King.

Il britannico del team MP Motorsport ha piazzato la zampata decisiva al nono giro sopravanzando il vincitore della Main Race Oliver Rowland ed ha tagliato il traguardo in scia a Matsushita pagando un gap di soli 3 decimi.

Grande deluso di giornata è certamente Oliver Rowland. Il britannico, dopo il successo ottenuto ieri, era consapevole che l'ottava posizione di partenza non lo avrebbe certamente agevolato, ma gli zero punti raccolti oggi potrebbero pesare nella rincorsa in campionato nei confronti di Leclerc.

Alle spalle di Rowland ha completato la top ten Antonio Fuoco. Il rookie della Prema è riuscito a guadagnare una posizione in partenza, ma ha sofferto non poco la pressione di Sergio Canamasas, cedendo la decima piazza allo spagnolo al giro numero 8.

Il pilota del team Trident, tuttavia, si è reso protagonista di un errore in frenata alla ventottesima tornata andando a tamponare Rowland, vedendosi così costretto al rientro ai box per sostituire il musetto danneggiato e consegnando nuovamente la decima piazza a Fuoco.

Da dimenticare il weekend di casa per Charles Leclerc. Il leader del campionato, dopo la grande delusione patita al termine di Gara 1, è stato nuovamente costretto al ritiro anche nella Sprint Race.

Il monegasco aveva regalato due grandi sorpassi nei giri iniziali della gara, ma una manovra troppo decisa ai danni di Nato al terzo giro ha costretto il francese al ritiro.

Leclerc è stato punito con 10'' di penalità per il sorpasso, ma al ventiduesimo giro è rientrato ai box accusando ancora una volta un problema ad una sospensione anteriore.

Al termine del terzo round stagionale il campionato si è quindi riaperto. Leclerc, infatti, comanda ancora la classifica piloti con 77 punti seguito da Rowland a quota 74, mentre Markelov si è portato in terza piazza con 60 punti precedendo Luca Ghiotto distante quattro lunghezze.

Cla #PilotaTeamGiriTempoGapDistaccoMphPitsRitiratoPuntiBonus
1   18 netherlands Nick de Vries  italy Rapax 30 41'51.284     143.510     15  
2   19 venezuela Johnny Cecotto  italy Rapax 30 42'01.118 9.834 9.834 142.950     12  
3   4 sweden Gustav Malja  spain Racing Engineering 30 42'01.699 10.415 0.581 142.917     10  
4   5 italy Luca Ghiotto  russia RUSSIAN TIME 30 42'02.165 10.881 0.466 142.891     8  
5   6 russia Artem Markelov  russia RUSSIAN TIME 30 42'02.542 11.258 0.377 142.870     6 2
6   8 thailand Alexander Albon  france ART Grand Prix 30 42'03.185 11.901 0.643 142.833     4  
7   7 japan Nobuharu Matsushita france ART Grand Prix 30 42'04.911 13.627 1.726 142.736     2  
8   15 united_kingdom Jordan King  netherlands MP Motorsport 30 42'05.254 13.970 0.343 142.716     1  
9   9 united_kingdom Oliver Rowland  france DAMS 30 42'20.277 28.993 15.023 141.872        
10   2 italy Antonio Fuoco  italy Prema Powerteam 30 42'20.335 29.051 0.058 141.869        
11   16 malaysia Nabil Jeffri  italy Trident 30 42'25.325 34.041 4.990 141.591        
12   21 india Sean Gelael  united_kingdom Arden International 30 42'34.016 42.732 8.691 141.109        
13   10 canada Nicholas Latifi  france DAMS 30 42'34.714 43.430 0.698 141.070        
14   14 brazil Sergio Sette Camara  netherlands MP Motorsport 30 42'37.707 46.423 2.993 140.905        
15   12 romania Robert Visoiu  spain Campos Racing 30 42'38.291 47.007 0.584 140.873        
16   3 switzerland Louis Délétraz  spain Racing Engineering 30 42'44.463 53.179 6.172 140.534        
17   17 spain Sergio Canamasas  italy Trident 30 42'46.961 55.677 2.498 140.397 1      
  dnf 1 monaco Charles Leclerc  italy Prema Powerteam 20 28'46.556 10 giri 10 giri 139.157 1 Ritirato    
  dnf 11 switzerland Ralph Boschung  spain Campos Racing 14 19'58.362 16 giri 6 giri 140.345   Ritirato    
  dnf 20 france Norman Nato  united_kingdom Arden International 2 3'06.025 28 giri 12 giri 129.156   Ritirato

 

condivisioni
commenti
Rowland: "Ho atteso a lungo la prima vittoria e mi sento alla grande!"

Articolo precedente

Rowland: "Ho atteso a lungo la prima vittoria e mi sento alla grande!"

Prossimo Articolo

Sergey Sirotkin sostituirà Albon in ART Grand Prix in Azerbaijan

Sergey Sirotkin sostituirà Albon in ART Grand Prix in Azerbaijan
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Monaco
Location Montecarlo
Piloti Johnny Cecotto , Nyck De Vries , Gustav Malja
Team Rapax
Autore Marco Di Marco