F2, Ungheria, Libere: la pioggia premia Giuliano Alesi

Una leggera pioggia ha bagnato il tracciato ungherese rendendo praticamente inutile una sessione di libere. Ad imporsi in cima alla lista dei tempi è stato Giuliano Alesi.

F2, Ungheria, Libere: la pioggia premia Giuliano Alesi
Carica lettore audio

E’ stata la pioggia la grande protagonista della sessione di libere della Formula 2. Una pioggia leggera e fastidiosa ha iniziato a bagnare il tracciato dell’Hungaroring poco prima dell’inizio del turno prendendo in contropiede alcuni piloti scesi in pista con le gomme da asciutto.

Le condizioni dell’asfalto avrebbero meritato l’utilizzo delle gomme intermedie, ma questa mescola non è presente tra quelle disponibili in Formula 2 ed i piloti si sono trovati costretti a girare con gli pneumatici da bagnato.

Ad ottenere un giro cronometrato sono stati soltanto 9 piloti, ed in vetta alla classifica si è piazzato un Giuliano Alesi bravo ad ottenere il miglior cono in 1’45’’926 nei minuti iniziali della sessione.

Ovviamente i tempi odierni vanno presi con le pinze dato che la maggior parte dei protagonisti ha deciso di non rischiare e compromettere la qualifica.

Alle spalle di Alesi ha chiuso Jack Aitken, velocissimo nel primo e nell’ultimo settore ma in grande ritardo nel T2, mentre il terzo crono è stato firmato da un Marino Sato protagonista di un testacoda già in avvio di turno quando ancora montava le slick.

Artem Markelov ha pagato 1’’8 di ritardo dal suo compagno di team ottenendo il quarto riferimento davanti a Deletraz e Samaia, mentre Nissany, Drugovich e Matsushita sono stati gli ultimi piloti a far segnare un giro cronometrato.

Da segnalare poi il tentativo finale di Shwartzan con gomme da asciutto subito abortivo per mancanza di grip.

L’augurio è che il tracciato possa essere in condizioni migliori in occasione della qualifica che scatterà alla 17:00.

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph
1 France Giuliano Alesi Germany HWA AG 8 1'45.926     148.892
2 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 6 1'47.100 1.174 1.174 147.260
3 Japan Marino Sato Italy Trident 13 1'47.664 1.738 0.564 146.489
4 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 12 1'47.726 1.800 0.062 146.404
5 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 8 1'47.786 1.860 0.060 146.323
6 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 8 1'49.129 3.203 1.343 144.522
7 Israel Roy Nissany Italy Trident 12 1'49.397 3.471 0.268 144.168
8 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 7 1'50.413 4.487 1.016 142.841
9 Japan Nobuharu Matsushita Netherlands MP Motorsport 8 2'01.312 15.386 10.899 130.008
10 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 6        
11 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 6        
12 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 5        
13 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 2        
14 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 2        
15 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 1        
16 Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 5        
17 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 5        
18 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 7        
19 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 3        
20 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 2        
21 Indonesia Sean Gelael France DAMS 4        
22 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 4        
condivisioni
commenti
F2, Stiria, Sprint Race: dominio di Christian Lundgaard
Articolo precedente

F2, Stiria, Sprint Race: dominio di Christian Lundgaard

Prossimo Articolo

F2, Ungheria, Qualifiche: Callum Ilott mago del bagnato

F2, Ungheria, Qualifiche: Callum Ilott mago del bagnato