F2, Mugello, Sprint Race: Lundgaard perfetto, Mazepin folle

condivisioni
commenti
F2, Mugello, Sprint Race: Lundgaard perfetto, Mazepin folle
Di:

Il danese della ART Grand Prix ha dominato nella seconda gara del weekend ed adesso è terzo in classifica, mentre Mazepin mette K.O. Ghiotto e poi accusa i box per una sosta sbagliata.

Christian Lundgaard ha cancellato la delusione della Feature Race con una prestazione maiuscola nella Sprint Race del Mugello.

Il danese, infatti, è stato l’assoluto dominatore della seconda gara del weekend conducendo le operazioni sin dalla partenza, quando è stato autore di uno scatto perfetto dalla terza casella per passare subito Vips e Markelov, sino all’ultima tornata firmando anche il giro più veloce.

Un vero e proprio monologo del danese che non è stato messo in discussione nemmeno quando la direzione gara ha decretato la Virtual Safety Car al giro 15 per consentire ai commissari di rimuovere la monoposto di Ghiotto ferma nella via di fuga della San Donato.

L’incidente che ha coinvolto il pilota veneto ha dell’incredibile e merita di essere analizzato. Luca stava mettendo in mostra una grande progressione e quando si è trovato negli scarichi della vettura gemella del suo compagno di team Mazepin lo ha attaccato senza esitazione sfruttando il DRS.

Il russo, però, ha spento il cervello cambiando repentinamente traiettoria per poi sbagliare il punto di staccata e finire per colpire la vettura di Ghiotto che è decollata per poi ricadere ed affossarsi nella ghiaia.

Mazepin ha commesso un errore grave e poco dopo, quando è stato chiamato in ritardo ai box per mettere le soft, si è scagliato via radio contro il proprio team insultandolo pesantemente per una sosta effettuata con un giro di ritardo. Di sicuro non vincerà il premio di uomo squadra…

Quando i piloti in pista hanno avuto il via libera al giro 17 la situazione non è cambiata in testa e Lundgaard è riuscito a conquistare il secondo successo stagionale con un margine di ben 14 secondi su Louis Deletraz.

Lo svizzero del Charouz Racing ha dovuto stringere i denti nel finale quando la sagoma della DAMS di Vips si è fatta sempre più ingombrante negli specchietti, ma l’estone (alla sua ultima apparizione in F2 a meno di una nuova chiamata per Sochi ndr.) non ha trovato lo spunto decisivo per beffare lo svizzero col DRS.

Ai piedi del podio ha chiuso un Mick Schumacher sempre costante. Il tedesco ha vissuto un momento di nervosismo quando si è trovato alle spalle di Markelov ed ha costretto il russo ad una escursione nella ghiaia dopo aver messo il muso della sua Prema davanti, ma nel finale è stato molto furbo nel resistere alla pressione di Zhou.

Mick, consapevole che il cinese avrebbe potuto passarlo sul rettilineo col DRS, ha impostato traiettorie differenti e frenate anticipate per indurre in errore il pilota della UNI-Virtuosi e così facendo è riuscito a portare a casa un quarto posto che vale oro quando al termine della stagione mancano tre appuntamenti.

Positiva la Sprint Race di Ilott dopo un sabato da dimenticare. L’inglese, scattato dalla dodicesima piazza, ha faticato nelle battute iniziali anche per non stressare troppo le gomme, ma nella seconda metà di gara ha mostrato tutto il suo potenziale riuscendo a chiudere in sesta posizione così da non perdere troppo terreno in classifica da Schumacher.

Jehan Daruvala e Marino Sato sono stati gli ultimi piloti ad andare a punti ed il giapponese della Trident è stato abile ad effettuare la sosta in regime di VSC per montare le Pirelli soft e risalire in classifica sino a chiudere in ottava piazza.

Negativo il weekend del Mugello per Robert Shwartzman. Il russo, reduce dal ritiro di ieri, oggi avrebbe dovuto cercare in ogni modo di conquistare qualche punto per restare in scia ad Ilott e Schumacher in campionato, ma dopo un avvio di gara molto aggressivo nel finale è stato autore di un errore mentre si trovava in lotta con Armstrong costato caro.

Shawrtzman ha così chiuso anche la gara odierna con zero punti ed adesso deve ritrovare la serenità di inizio stagione per tornare ai livelli cui ci ha abituato sin dalla prossima gara sul suo tracciato di casa a Sochi.

Al termine del round del Mugello la classifica piloti vede Mick Schumacher in testa con 161 punti seguito da Ilott a quota 153, mentre Lundgaard è riuscito a scavalcare Shwartzman ed adesso è terzo con 143 punti e tre lunghezze di vantaggio sul russo.

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Punti
1 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 23 37'51.980     191.215 15
2 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 23 38'06.301 14.321 14.321 190.017 12
3 Estonia Jüri Vips France DAMS 23 38'06.850 14.870 0.549 189.971 10
4 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 23 38'09.998 18.018 3.148 189.710 8
5 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 23 38'10.362 18.382 0.364 189.680 6
6 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 23 38'16.401 24.421 6.039 189.181 4
7 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 23 38'18.244 26.264 1.843 189.030 2
8 Japan Marino Sato Italy Trident 23 38'18.281 26.301 0.037 189.027 1
9 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 23 38'23.405 31.425 5.124 188.606  
10 Israel Roy Nissany Italy Trident 23 38'24.922 32.942 1.517 188.482  
11 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 23 38'26.882 34.902 1.960 188.322  
12 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 23 38'27.020 35.040 0.138 188.310  
13 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 23 38'27.234 35.254 0.214 188.293  
14 Japan Nobuharu Matsushita Netherlands MP Motorsport 23 38'28.963 36.983 1.729 188.152  
15 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 23 38'31.052 39.072 2.089 187.982  
16 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 23 38'40.413 48.433 9.361 187.224  
17 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 23 38'40.463 48.483 0.050 187.220  
18 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 23 38'42.773 50.793 2.310 187.033  
19 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 23 39'01.629 1'09.649 18.856 185.527  
20 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 23 39'13.865 1'21.885 12.236 184.563  
  Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 14 9 laps        
  France Giuliano Alesi Germany HWA AG 14 9 laps        
Scorrimento
Lista

Jack Aitken, Campos Racing, lotta con Yuki Tsunoda, Carlin

Jack Aitken, Campos Racing, lotta con Yuki Tsunoda, Carlin
1/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jack Aitken, Campos Racing, precede Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix

Jack Aitken, Campos Racing, precede Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix
2/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jehan Daruvala, Carlin, davanti a Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, e Mick Schumacher, Prema Racing

Jehan Daruvala, Carlin, davanti a Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, e Mick Schumacher, Prema Racing
3/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jehan Daruvala, Carlin, davanti a Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, e Mick Schumacher, Prema Racing

Jehan Daruvala, Carlin, davanti a Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi, e Mick Schumacher, Prema Racing
4/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Juri Vips, Dams, lotta con Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Juri Vips, Dams, lotta con Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
5/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Juri Vips, Dams , davanti a Robert Shwartzman, Prema Racing, e Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Juri Vips, Dams , davanti a Robert Shwartzman, Prema Racing, e Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
6/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Juri Vips, Dams , precede Robert Shwartzman, Prema Racing

Juri Vips, Dams , precede Robert Shwartzman, Prema Racing
7/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Jehan Daruvala, Carlin, precede Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Jehan Daruvala, Carlin, precede Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
8/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Juri Vips, Dams, precede Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Juri Vips, Dams, precede Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
9/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Juri Vips, Dams, precede Jehan Daruvala, Carlin, e Robert Shwartzman, Prema Racing

Juri Vips, Dams, precede Jehan Daruvala, Carlin, e Robert Shwartzman, Prema Racing
10/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Marcus Armstrong, ART Grand Prix, precede Jehan Daruvala, Carlin, Juri Vips, Dams, e Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Marcus Armstrong, ART Grand Prix, precede Jehan Daruvala, Carlin, Juri Vips, Dams, e Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
11/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, sorpassa Dan Ticktum, Dams

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, sorpassa Dan Ticktum, Dams
12/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, precede Felipe Drugovich, MP Motorsport

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, precede Felipe Drugovich, MP Motorsport
13/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, precede Dan Ticktum, Dams, Callum Ilott, UNI-Virtuosi, e Marino Sato, Trident

Luca Ghiotto, Hitech Grand Prix, precede Dan Ticktum, Dams, Callum Ilott, UNI-Virtuosi, e Marino Sato, Trident
14/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Louis Deletraz, Charouz Racing System

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Louis Deletraz, Charouz Racing System
15/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Robert Shwartzman, Prema Racing

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Robert Shwartzman, Prema Racing
16/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix

Nikita Mazepin, Hitech Grand Prix
17/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Louis Deletraz, Charouz Racing System

Mick Schumacher, Prema Racing, precede Louis Deletraz, Charouz Racing System
18/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Pedro Piquet, Charouz Racing System, davanti a Roy Nissany, Trident

Pedro Piquet, Charouz Racing System, davanti a Roy Nissany, Trident
19/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Robert Shwartzman, Prema Racing, precede Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi

Robert Shwartzman, Prema Racing, precede Guanyu Zhou, UNI-Virtuosi
20/22

Foto di: Mark Sutton / Motorsport Images

Nikita Mazepin, UNI-Virtuosi

Nikita Mazepin, UNI-Virtuosi
21/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

Mick Schumacher, Prema Racing

Mick Schumacher, Prema Racing
22/22

Foto di: Charles Coates / Motorsport Images

F2, Mugello: Mazepin beffa tutti, Schumacher nuovo leader

Articolo precedente

F2, Mugello: Mazepin beffa tutti, Schumacher nuovo leader

Prossimo Articolo

F2: Juri Vips con la DAMS anche a Sochi

F2: Juri Vips con la DAMS anche a Sochi
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Mugello
Piloti Nikita Mazepin , Christian Lundgaard
Team ART Grand Prix , Hitech Racing
Autore Marco Di Marco