F2, Mugello: Lundgaard in pole, Schumacher sbaglia

condivisioni
commenti
F2, Mugello: Lundgaard in pole, Schumacher sbaglia
Di:

Il pilota della ART Grand Prix è riuscito ad imporsi per soli 5 millesimi su Ticktum, mentre Mick Schumacher ha pregiudicato la sua qualifica con una violenta escursione nella ghiaia.

E’ stato Christian Lundgaard il protagonista della sessione di qualifiche della Formula 2 andata in scena sul tracciato del Mugello e che ha visto uno dei protagonisti in corsa per il titolo commettere un grave errore che potrebbe rivelarsi pesante al termine della stagione.

Mick Schumacher, infatti, ha effettuato una violenta escursione fuori pista nel corso dei minuti iniziali ed ha rovinato pesantemente il fondo della sua vettura.

I meccanici del team italiano hanno rattoppato i danni al volo per consentire al tedesco di proseguire il turno, ma Schumacher non è stato in grado di brillare chiudendo con il quindicesimo tempo a 7 decimi dal crono firmato Lundgaard.

Il pilota della ART Grand Prix è riuscito a prevalere su un ottimo Dan Ticktum per appena 5 millesimi, mentre sono stati soli 71 i millesimi che hanno impedito a Callum Ilott di centrare la pole.

Il pilota della UNI-Virtuosi è stato protagonista di una crescita costante nella sessione ed ha messo alle spalle le difficoltà vissute nel corso delle libere riuscendo ad ottenere un risultato preziosissimo considerando le difficoltà patite dai suoi rivali principali in campionato.

Al fianco dell’inglese prenderà il via un Marcus Armstrong tornato finalmente nelle posizioni di vertice dopo parecchi mesi trascorsi inspiegabilmente nelle retrovie.

Si conferma una certezza sul giro secco Felipe Drugovich. Il brasiliano della MP Motorsport, dopo la buona sessione di libere, ha chiuso il turno con il crono di 1’30’’339 che gli è valso il quinto tempo davanti ad un Jehan Daruvala a sorpresa migliore Carlin in griglia.

Positiva anche la sessione di Juri Vips. L’estone della DAMS, già il più rapido al mattino, sta prendendo sempre più confidenza con la monoposto ed oggi è finalmente riuscito ad entrare in top ten con il settimo crono a soli 353 millesimi di ritardo dalla pole.

Anche Luca Ghiotto è stato autore di una escursione fuori pista nei minuti iniziali, ma è riuscito a non danneggiare la vettura in questa occasione ottenendo l’ottavo tempo in 1’30’’’508, mentre alle spalle dell’italiano ha chiuso con il nono tempo Robert Shwartzman.

Lo zar ha dato il massimo nei minuti conclusivi del turno riuscendo a risalire in classifica e chiudere a soli 19 millesimi di ritardo dall’italiano precedendo Jack Aitken.

Sessione incolore anche per Yuki Tsunoda. Il giapponese, solitamente incisivo sul giro secco, sembra non aver gradito il tracciato toscano ed ha completato la sessione con l’undicesimo tempo a 4 decimi di ritardo dalla vetta.

Cla Pilota Team Tempo Gap Mph
1 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 1'30.133   216.679
2 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 1'30.138 0.005 216.667
3 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 1'30.204 0.071 216.509
4 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 1'30.317 0.184 216.238
5 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 1'30.339 0.206 216.185
6 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 1'30.437 0.304 215.951
7 Estonia Jüri Vips France DAMS 1'30.486 0.353 215.834
8 Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 1'30.508 0.375 215.782
9 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 1'30.527 0.394 215.736
10 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 1'30.533 0.400 215.722
11 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 1'30.542 0.409 215.701
12 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 1'30.552 0.419 215.677
13 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 1'30.586 0.453 215.596
14 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 1'30.592 0.459 215.581
15 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 1'30.924 0.791 214.794
16 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 1'30.974 0.841 214.676
17 Japan Marino Sato Italy Trident 1'31.131 0.998 214.306
18 Israel Roy Nissany Italy Trident 1'31.159 1.026 214.241
19 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 1'31.331 1.198 213.837
20 France Giuliano Alesi Germany HWA AG 1'31.345 1.212 213.804
21 Japan Nobuharu Matsushita Netherlands MP Motorsport 1'31.961 1.828 212.372
22 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 1'32.359 2.226 211.457
F2, Mugello: Vips si prende le Libere davanti a Ghiotto

Articolo precedente

F2, Mugello: Vips si prende le Libere davanti a Ghiotto

Prossimo Articolo

F2, Mugello: Vips penalizzato di 3 posizioni in griglia

F2, Mugello: Vips penalizzato di 3 posizioni in griglia
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Mugello
Piloti Mick Schumacher , Christian Lundgaard
Team ART Grand Prix
Autore Marco Di Marco