F2, Monza: Tsunoda firma il miglior crono nelle Libere

Il giapponese è stato il più rapido della sessione confermando l'ottimo feeling sul tracciato dove 12 mesi fa ha colto il primo successo in F3. Ilott chiude sesto, mentre Shwartzman è dodicesimo.

F2, Monza: Tsunoda firma il miglior crono nelle Libere

Che tra Tsunoda ed il tracciato di Monza ci sia un rapporto speciale sembra ormai evidente. Sul tracciato che 12 mesi fa lo ha visto cogliere il primo successo in Formula 3 al volante di una monoposto del team Jenzer il pilota giapponese si è espresso al meglio anche oggi in occasione del turno di Libere della Formula 2.

Il portacolori del team Carlin, infatti, ha ottenuto il miglior tempo in 1’32’’169 senza sfruttare alcuna scia ponendosi come uno dei papabili per la conquista della pole.

Alle spalle del giapponese ha brillato anche un ritrovato Christian Lundgaard. Il pilota della ART Grand Prix, reduce da un deludente round a Spa, lo scorso anno aveva centrato la pole per Gara 1 in F3 ed oggi è sembrato tornare ai livelli consueti chiudendo il turno con un solo decimo di ritardo da Tsunoda.

Si conferma in gran forma Nikita Mazepin, autore oggi del terzo riferimento di giornata in 1’32’’232 e bravo a piazzare la sua Hitech GP davanti alla monoposto di Dan Ticktum.

L’inglese della DAMS a differenza di quanto accaduto in Belgio ha iniziato il weekend in maniera regolare riuscendo a disputare il turno di Libere ed è sembrato subito a proprio agio con l’assetto della sua vettura ottenendo il quarto tempo in 1’32’’444.

Torna finalmente nelle posizioni di vertice anche Marcus Armstrong. Il pilota della ART Grand Prix deve dare una svolta ad una stagione deludente e le premesse per fare bene a Monza sembrano esserci tutte grazie al quinto crono centrato in 1’32’’522 precedendo di 110 millesimi un avversario ostico come Callum Ilott.

L’inglese ha pagato 463 millesimi di ritardo dalla vetta, ma ha bisogno di disputare un weekend pulito per non perdere ulteriore terreno da Shwartzman dopo il sorpasso in classifica subito la scorsa settimana a Spa.

Sessione complicata per Mick Schumacher. Il tedesco della Prema è riuscito a disputare solo parte della sessione, compiendo 15 giri complessivi, per poi restare fermo ai box per un problema tecnico.

Mick si è trovato così impossibilitato a migliorare il proprio crono di 1’32’’637 chiudendo con il settimo riferimento davanti a Pedro Piquet, mentre Luca Ghiotto ha lavorato in ottica gara riuscendo però ad ottenere il nono tempo davanti a Jack Aitkent.

Soltanto dodicesimo il leader della classifica Robert Shwartzman, mentre nelle battute iniziali della sessione si è verificato un problema al propulsore della Campos di Samaia che ha costretto la direzione gara a decretare la Virtual Safety Car per consentire ai commissari di rimuovere le monoposto del brasiliano.

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph
1 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 21 1'32.169     226.266
2 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 19 1'32.227 0.058 0.058 226.124
3 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 19 1'32.232 0.063 0.005 226.112
4 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 21 1'32.444 0.275 0.212 225.593
5 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 18 1'32.522 0.353 0.078 225.403
6 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 21 1'32.632 0.463 0.110 225.136
7 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 15 1'32.637 0.468 0.005 225.123
8 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 21 1'32.652 0.483 0.015 225.087
9 Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 17 1'32.695 0.526 0.043 224.983
10 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 21 1'32.726 0.557 0.031 224.907
11 France Giuliano Alesi Germany HWA AG 18 1'32.852 0.683 0.126 224.602
12 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 19 1'32.917 0.748 0.065 224.445
13 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 22 1'32.929 0.760 0.012 224.416
14 Japan Nobuharu Matsushita Netherlands MP Motorsport 20 1'32.946 0.777 0.017 224.375
15 Estonia Jüri Vips France DAMS 20 1'33.016 0.847 0.070 224.206
16 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 20 1'33.030 0.861 0.014 224.172
17 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 18 1'33.194 1.025 0.164 223.778
18 Israel Roy Nissany Italy Trident 20 1'33.230 1.061 0.036 223.691
19 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 19 1'33.249 1.080 0.019 223.646
20 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 21 1'33.465 1.296 0.216 223.129
21 Japan Marino Sato Italy Trident 19 1'33.485 1.316 0.020 223.081
22 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 10 1'34.090 1.921 0.605 221.647
condivisioni
commenti
F2, Spa, Spint Race: Shwartzman perfetto nella doppietta Prema

Articolo precedente

F2, Spa, Spint Race: Shwartzman perfetto nella doppietta Prema

Prossimo Articolo

F2, Monza: Ilott in pole, Shwartzman beffato

F2, Monza: Ilott in pole, Shwartzman beffato
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Monza
Piloti Yuki Tsunoda
Team Carlin
Autore Marco Di Marco