Formula 1 MotoGP
18 set
FP3 in
14 Ore
:
53 Minuti
:
39 Secondi
WRC
18 set
Giorno 2 in
12 Ore
:
48 Minuti
:
39 Secondi
WSBK
04 set
Evento concluso
18 set
SBK Prove Libere 3 in
13 Ore
:
58 Minuti
:
39 Secondi
Formula E WEC
12 nov
Prossimo evento tra
54 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
6 giorni
GT World Challenge Europe Endurance

F2, Monza: Ilott in pole, Shwartzman beffato

condivisioni
commenti
F2, Monza: Ilott in pole, Shwartzman beffato
Di:

Il pilota della UNI-Virtuosi è stato il più rapido in una sessione conclusa in anticipo a seguito dell'uscita di pista di Mick Schumacher che ha involontariamente impedito a Shwartzman (16°) di migliorarsi.

Dopo il disastroso weekend di Spa-Francorchamps, Callum Ilott si è riscattato subito a Monza in occasione delle qualifiche dove ha conquistato la pole per la Feature Race grazie ad un aiuto indiretto ricevuto da Mick Schumacher.

Il tedesco, infatti, nei minuti conclusivi del turno ha perso la propria monoposto alla Ascari andando a sbattere violentemente contro le barriere di protezione ed ha causato l’interruzione anticipata della sessione pregiudicando involontariamente il suo compagno di team Robert Shwartzman.

Il russo stava migliorando nettamente i propri parziali, ma lo stop anticipato lo ha costretto ad abortire il giro e domani dovrà scattare inaspettatamente dalla sedicesima posizione.

Ilott avrà così un jolly da giocare per tornare daccapo leader della classifica piloti. L’inglese è stato bravo nello sfruttare al meglio il secondo set di Pirelli soft a disposizione per fermare il cronometro sul tempo di 1’31’’929, ma domandi dovrà fare attenzione ad uno Tsunoda maestro nella gestione delle Pirelli da 18’’ e grande staccatore.

Il giapponese della Carlin, dopo aver ottenuto il miglior crono nelle Libere, ha confermato l’ottimo feeling con la sua monoposto fermandosi ad appena 30 millesimi dal riferimento firmato Ilott ed ha così conquistato il diritto di scattare dalla seconda casella.

L’aria di casa ha fatto benissimo a Luca Ghiotto. Il pilota della Hitech GP è stato l’ultimo ad abbattere il muro del minuto e trentadue ed è riuscito a precedere un Christian Lundgaard in grande spolvero sul tracciato brianzolo.

Il pilota della ART Grand Prix ha ottenuto il crono di 1’32’’200 e con molta probabilità avrebbe potuto limare di qualche centesimo il proprio riferimento senza l’interruzione anticipata.

La sorpresa di giornata è stato Roy Nissan incredibilmente autore del quinto tempo in 1’32’’226 che gli è valso il diritto di aprire la terza fila dalla quinta casella, mentre al fianco dell’israeliano dovrà scattare un Nikita Mazepin in ritardo di 338 millesimi dal crono firmato Ilott.

Nonostante il botto finale Mick Schumacher è riuscito a non retrocedere eccessivamente in classifica e domani potrà avviarsi dalla settima casella, ma per il tedesco i rimpianti sono enormi dato che stava migliorando i propri parziali prima dell’errore alla Ascari.

Jehan Daruvala ancora una volta è stato il più lento in seno al team Carlin chiudendo con l’ottavo riferimento ed un gap dalla vetta di 379 millesimi, mentre Deletraz e Ticktum hanno completato la top ten con il nono e decimo crono.

Cla Pilota Team Tempo Gap Mph
1 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 1'31.929   226.857
2 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 1'31.959 0.030 226.783
3 Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 1'32.127 0.198 226.370
4 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 1'32.200 0.271 226.190
5 Israel Roy Nissany Italy Trident 1'32.226 0.297 226.127
6 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 1'32.267 0.338 226.026
7 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 1'32.277 0.348 226.002
8 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 1'32.308 0.379 225.926
9 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 1'32.342 0.413 225.843
10 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 1'32.373 0.444 225.767
11 Estonia Jüri Vips France DAMS 1'32.381 0.452 225.747
12 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 1'32.412 0.483 225.671
13 Japan Nobuharu Matsushita Netherlands MP Motorsport 1'32.420 0.491 225.652
14 Japan Marino Sato Italy Trident 1'32.534 0.605 225.374
15 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 1'32.592 0.663 225.233
16 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 1'32.597 0.668 225.221
17 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 1'32.602 0.673 225.208
18 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 1'32.610 0.681 225.189
19 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 1'32.623 0.694 225.157
20 France Giuliano Alesi Germany HWA AG 1'32.626 0.697 225.150
21 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 1'33.311 1.382 223.497
22 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 1'33.501 1.572 223.043
F2, Monza: Tsunoda firma il miglior crono nelle Libere

Articolo precedente

F2, Monza: Tsunoda firma il miglior crono nelle Libere

Prossimo Articolo

F2, Monza, Feature Race: Mick Schumacher da urlo!

F2, Monza, Feature Race: Mick Schumacher da urlo!
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Monza
Piloti Callum Ilott , Robert Shwartzman
Team UNI-Virtuosi
Autore Marco Di Marco