Formula 1 MotoGP
18 set
FP3 in
13 Ore
:
41 Minuti
:
12 Secondi
WRC
18 set
Giorno 2 in
11 Ore
:
36 Minuti
:
12 Secondi
WSBK
04 set
Evento concluso
18 set
SBK Prove Libere 3 in
12 Ore
:
46 Minuti
:
12 Secondi
Formula E WEC
12 nov
Prossimo evento tra
54 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
25 set
Prossimo evento tra
6 giorni
GT World Challenge Europe Endurance

F2, Barcellona: Matsushita vince una gara rocambolesca

condivisioni
commenti
F2, Barcellona: Matsushita vince una gara rocambolesca
Di:

Gara rocambolesca al Montmelo, con Matsushita che ha trionfato davanti a Robert Shwartzman e Guan Yu Zhou. Ilott sbaglia nell'ultimo stint e finisce per perdere tante posizioni.

Rocambolesca vittoria di Nobuaru Matsushita nella Feature Race della Formula 2 a Barcellona. Il giapponese, che è partito diciottesimo, è stato il più bravo insieme al team MP Motorsport a gestire la strategia e le tre safety-car che sono entrate durante la corsa.

Sul podio con lui Robert Shwartzman (Prema) e Guanyu Zhou (Virtuosi). Grazie all’ottavo posto, nella Sprint Race di domenica partirà in pole position Luca Ghiotto.

Una corsa segnata dalle strategie e dalle safety-car quella del sabato pomeriggio che la Formula 2 ha archiviato sul circuito del Montmelò. Callum Ilott, che aveva conquistato la pole e il comando nelle prime battute, nonostante sia stato tra i piloti a fare due soste, è risultato essere troppo accorto pensando forse al campionato, ed è rimasto bloccato dietro a Yuki Tsunoda nella seconda neutralizzazione, intervenuta per ricoverare la vettura di Giuliano Alesi, colpito da Sean Gelael in curva 10.

Tanti i piloti che a quel punto hanno deciso di montare il terzo treno di pneumatici, ma non Tsunoda che si era ritrovato al comando, impedendo ad Ilott la fuga. Questo ha favorito il ritorno di Matsushita e dei russi Shwartzman e Nikita Mazepin. Il portacolori Hitech è però stato penalizzato di 5 secondi al traguardo per aver oltrepassato i limiti della pista, chiudendo dodicesimo.

L’ultima neutralizzazione, avvenuta per l’incidente di Roy Nissany contro le barriere di curva 3, ha visto Matsushita volare al comando con una sola sosta completata, mentre Tsnuoda ed Ilot venivano risucchiati dal gruppo. Il giapponese, parte della filiera Red Bull, ha concluso quarto davanti all’inglese che è riuscito a riprendersi almeno la posizione su Mick Schumacher, restando leader di campionato.

Settimo Felipe Drugovich, che ha clamorosamente sbagliato la chiamata per il secondo pit-stop quando era già in corso il ricompattamento del gruppo, vanificando la possibilità di una doppietta per il team MP Motorsport. Il brasiliano sarà in prima fila con Luca Ghiotto grazie all’inversione di gara-2 prevista da regolamento. Il vicentino è stato eccelso nell’ultimo stint di gara dopo il pit-stop, conquistando una posizione che vale oro in vista della Sprint Race.

Cla   # Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph Pit stop Ritirato Punti Bonus
1   14 Japan Nobuharu Matsushita Netherlands MP Motorsport 35 1:02'14.783     156.923 1   25 2
2   21 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 35 1:02'16.382 1.599 1.599 156.856 2   18  
3   3 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 35 1:02'20.949 6.166 4.567 156.665 2   15  
4   7 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 35 1:02'22.579 7.796 1.630 156.596 1   12  
5   4 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 35 1:02'22.737 7.954 0.158 156.590 2   10 4
6   20 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 35 1:02'23.254 8.471 0.517 156.568 1   8  
7   15 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 35 1:02'23.614 8.831 0.360 156.553 2   6  
8   25 Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 35 1:02'23.775 8.992 0.161 156.546 2   4  
9   2 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 35 1:02'24.221 9.438 0.446 156.528 1   2  
10   11 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 35 1:02'24.277 9.494 0.056 156.525 2   1  
11   6 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 35 1:02'24.441 9.658 0.164 156.519 2      
12   16 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 35 1:02'25.335 10.552 0.894 156.481 1      
13   24 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 35 1:02'25.444 10.661 0.109 156.477 1      
14   12 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 35 1:02'29.172 14.389 3.728 156.321 2      
15   23 Japan Marino Sato Italy Trident 35 1:02'29.940 15.157 0.768 156.289 1      
16   10 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 35 1:02'30.110 15.327 0.170 156.282 2      
17   8 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 35 1:02'33.220 18.437 3.110 156.152 2      
18   9 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 34 1:00'47.820 1 Lap 1 Lap 156.070 2      
19   1 Indonesia Sean Gelael France DAMS 34 1:00'51.096 1 Lap 3.276 155.930 2      
  dnf 22 Israel Roy Nissany Italy Trident 30 5 Laps       3 Ritirato    
  dnf 17 France Giuliano Alesi Germany HWA AG 23 12 Laps         Ritirato    
  dnf 5 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 0 35 Laps         Ritirato    
F2, Barcellona: Ilott ancora al top. La pole è sua!

Articolo precedente

F2, Barcellona: Ilott ancora al top. La pole è sua!

Prossimo Articolo

F2: Gelael fratturato alla vertebra D4. Salta Gara 2 a Barcellona

F2: Gelael fratturato alla vertebra D4. Salta Gara 2 a Barcellona
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Evento Barcellona
Sotto-evento Gara 1
Piloti Nobuharu Matsushita
Autore Antonio Caruccio