Formula 1
G
GP del Bahrain
28 mar
Prove Libere 1 in
27 giorni
MotoGP
25 mar
Prossimo evento tra
26 giorni
G
GP di Doha
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni
WRC
26 feb
Giorno 1 in corso . . .
Formula E
G
Diriyah E-Prix II
27 feb
Prossimo evento tra
10 Ore
:
43 Minuti
:
11 Secondi
WEC
G
Sebring
17 mar
Cancellato
G
Portimao
02 apr
Prossimo evento tra
34 giorni

F2, Bahrain: Mazepin svetta nella Libere, Schumacher 10°

Il russo della Hitech GP è stato il più rapido in una sessione caratterizzata da due interruzioni con bandiera rossa. Schumacher chiude con il decimo tempo, mentre Ilott con il quattordicesimo.

condivisioni
commenti
F2, Bahrain: Mazepin svetta nella Libere, Schumacher 10°

Dopo una lunghissima pausa di due mesi i piloti della Formula 2 sono finalmente tornati in pista per disputare la sessione di prove libere del penultimo round stagionale del Bahrain.

Ad imporsi in cima alla lista dei tempi, in un turno condizionato da due interruzioni con bandiera rossa, è stato Nikita Mazepin.

Il russo della Hitech GP, ormai in odore di F1 per il prossimo anno, è stato il più rapido con un crono di 1’42’’660, ma alle sue spalle hanno mostrato un ottimo stato di forma i due piloti del team Carlin, Jehan Daruvala e Yuki Tsunoda.

L’indiano, già autore del miglior crono in occasione dell’ultimo giorno di test a marzo, ha mostrato immediatamente di gradire il layout del tracciato del Bahrain chiudendo alle spalle di Mazepin con un solo decimo di ritardo, mentre il giapponese, come spesso è capitato questa stagione, ha girato forte sin da subito accusando un gap dal proprio compagno di team di 136 millesimi.

Bene anche Dan Ticktum. L’inglese della DAMS ha ottenuto il quarto riferimento in 1’42’’965 diventando anche l’ultimo pilota a scendere sotto il muro dell’1’43’’.

Alle sue spalle ha centrato il quinto riferimento un Christian Lundgaard ancora una volta miglior portacolori della ART Grand Prix. Il danese ha pagato un ritardo di 404 millesimi dalla vetta e solo per 15 millesimi è stato in grado di piazzarsi davanti a Luca Ghiotto.

Il team Prema, così come la Hitech GP, è stato in grado di portare entrambe le proprie vetture in top 10. Robert Shwartzman ha ottenuto il settimo tempo in 1'43’’100, mentre Mick Schumacher ha chiuso con il decimo ed un ritardo dalla vetta di mezzo secondo.

Tra i due portacolori del team italiano si sono inseriti Guanyu Zhou, ottavo, e Felipe Druvovich, nono e sempre molto incisivo sul giro secco.

Fuori dai primi dieci il principale rivale di Schumacher in campionato, Callum Ilott. L’inglese non è riuscito a fare meglio del 14° tempo in 1’43’’491 ed è sembrato ancora non in perfetta sintonia con  la sua monoposto.

Theo Pourchaire, al debutto nella categoria, non ha commesso errori, a differenza del suo compagno di team, ed ha pensato a prendere confidenza con la vettura del team HWA ottenendo il diciassettesimo tempo, mentre Artem Markelov è andato in testacoda nei minuti iniziali costringendo la direzione gara ad esporre la prima delle due bandiere rosse di giornata.

Da segnalare come i commissari di percorso, nelle fasi di recupero della vettura del russo, non hanno bloccato la monoposto che ha così attraversato il tracciato senza nessuno alla guida per poi andarsi ad appoggiare sulle barriere poste sul lato interno.

Cla Pilota Team Giri Tempo Gap Distacco Mph
1 Russian Federation Nikita Mazepin United Kingdom Hitech Racing 12 1'42.660     189.783
2 India Jehan Daruvala United Kingdom Carlin 14 1'42.782 0.122 0.122 189.558
3 Japan Yuki Tsunoda United Kingdom Carlin 15 1'42.918 0.258 0.136 189.307
4 United Kingdom Dan Ticktum France DAMS 14 1'42.965 0.305 0.047 189.221
5 Denmark Christian Lundgaard France ART Grand Prix 16 1'43.064 0.404 0.099 189.039
6 Italy Luca Ghiotto United Kingdom Hitech Racing 13 1'43.079 0.419 0.015 189.012
7 Russian Federation Robert Shwartzman Italy Prema Powerteam 14 1'43.100 0.440 0.021 188.973
8 China Guan Yu Zhou United Kingdom UNI-Virtuosi 12 1'43.128 0.468 0.028 188.922
9 Brazil Felipe Drugovich Netherlands MP Motorsport 13 1'43.142 0.482 0.014 188.896
10 Germany Mick Schumacher Italy Prema Powerteam 13 1'43.172 0.512 0.030 188.841
11 New Zealand Marcus Armstrong France ART Grand Prix 15 1'43.201 0.541 0.029 188.788
12 Brazil Pedro Piquet Czech Republic Charouz Racing System 13 1'43.270 0.610 0.069 188.662
13 Switzerland Louis Délétraz Czech Republic Charouz Racing System 15 1'43.490 0.830 0.220 188.261
14 United Kingdom Callum Ilott United Kingdom UNI-Virtuosi 14 1'43.491 0.831 0.001 188.259
15 France Giuliano Alesi Netherlands MP Motorsport 14 1'43.835 1.175 0.344 187.636
16 United Kingdom Jack Aitken Spain Campos Racing 14 1'44.009 1.349 0.174 187.322
17 France Théo Pourchaire Germany HWA AG 14 1'44.420 1.760 0.411 186.584
18 Israel Roy Nissany Italy Trident 14 1'44.915 2.255 0.495 185.704
19 Brazil Guilherme Samaia Spain Campos Racing 13 1'45.246 2.586 0.331 185.120
20 Indonesia Sean Gelael France DAMS 5 2'00.250 17.590 15.004 162.022
21 Japan Marino Sato Italy Trident 3        
22 Russian Federation Artem Markelov Germany HWA AG 2        
Svelate le sorprese dei calendari F2 e F3 per il 2021

Articolo precedente

Svelate le sorprese dei calendari F2 e F3 per il 2021

Prossimo Articolo

F2, Bahrain: Ilott si prende la pole, Schumacher decimo

F2, Bahrain: Ilott si prende la pole, Schumacher decimo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie FIA F2
Piloti Mick Schumacher , Nikita Mazepin
Team Hitech Racing
Autore Marco Di Marco