Ecco la GP2/11 che userà le gomme Pirelli

Ecco la GP2/11 che userà le gomme Pirelli

Si tratta della nuova Dallara che ha girato a Magny-Cours con il tester Ben Hanley

Ecco le prime foto della GP2/11 che ha girato per due giorni sulla pista di Magny-Cours con il tester Ben Hanley. Il telaio Dallara spinto dal motore Renault pensato per la serie cadetta del prossimo anno somiglia sempre di più ad una monoposto di Formula 1. Sarà questa vettura che a fine mese terrà a battesimo le gomme Pirelli sperimentali per la Formula 1, mentre nel 2011 erediterà il ruolo della macchina di qust'anno che deve preparare i giovani talenti ad approdare nel Circus Didier Perrin è il responsabile tecnico della GP2 e a lui abbiamo chiesto come è andato lo shake down di Magny-Cours: "Molto bene. Tuttavia, è necessario ricordare che questo era solo un test fnzionale per valutare che tutto funzionasse a dovere, dal nuovo cambio a tutto il resto... Detto questo, siamo stati molto felici perché tutto ha risposto perfettamente. La macchina per il prossimo c'è. Questo è un passo importante: adesso inizia la fase dello sviluppo". Il look della GP2/11 rappresenta una strappo che la vettura precedente. Qual è l'obiettivo che vi siete prefissi? "L'obiettivo era di progettare una vettura il più vicino possibile ad una F.1, non solo in termini di look ma anche in termini di comportamento. L'aerodinamica è basata sui concetti di come viene concepita oggi in F.1. Partendo da quel presupposto tutto è venuto di conseguenza: l'alettone posteriore, per esempio, ora è più piccolo. E dal momento che abbiamo perso un sacco di carico con l'ala più piccola, abbiamo dovuto spostare gli scarichi per montare una diffusore più grande per recuperare la down force perduta. L'altra modifica importante è l'ala anteriore che ora è simile a quello che si vede in F.1: è molto larga. Ovviamente, questa scelta avrà un grande impatto sul modo in cui le squadre dovranno mettere a punto le loro monoposto". Cosa vi aspettate in termini di prestazioni? "Il nostro obiettivo non è quello di trovare il limite della vettura. Tuttavia, questa macchina sarà leggermente più veloce rispetto al modello precedente. Come sempre, lavoreremo su due punti chiave: l'opportunità di sorpassare per garantire uno spettacolo adeguato, e rendere la GP2/11 una monoposto molto difficile da guidare e selettiva".
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati FIA F2
Articolo di tipo Ultime notizie