Correa critica la FIA: "Il report di Spa non chiarisce molti dubbi"

Il pilota americano ha attaccato la FIA tramite il proprio profilo Instagram affermando di non aver trovato risposte nel report in merito a quanto avvenuto a Spa il 31 agosto.

Correa critica la FIA: "Il report di Spa non chiarisce molti dubbi"

Il 7 febbraio il dipartimento di sicurezza della Federazione Internazionale dell’Automobile ha reso noto il report relativo all’incidente avvenuto il 31 agosto sul tracciato di Spa – Francorchamps nel quale ha perso la vita Anthoine Hubert.

Stando a quanto redatto nell’analisi, il tragico evento si è verificato non per responsabilità di singoli individui ma per una serie di fattori che ha provocato una lunga e complessa sequenza di incidenti con quattro piloti coinvolti: Hubert, Correa, Boschung e Giuliano Alesi.

Il francese del team Trident, all’inizio del secondo giro, probabilmente a causa di una foratura dello pneumatico posteriore destro, ha perso il controllo della propria monoposto all’uscita dell’Eau Rouge colpendo le barriere per poi tornare in pista.

Per evitare la monoposto del francese ed i detriti sparsi sul tracciato, Boschung ed Hubert si sono spostati sulla destra andando nella via di fuga di curva 4. Lo svizzero ha rallentato bruscamente ed il pilota del team Arden per evitarlo si è spostato ulteriormente a destra colpendo, però, con la sua ala anteriore il retro della vettura di Boschung.

Leggi anche:

Hubert ha così perso il controllo della propria vettura ed ha colpito le barriere di protezione esterne ad una velocità di 216 Km/h con una decelerazione pari a 33,7 g. Dopo l’impatto la vettura del francese è tornata a centro pista esponendo il lato sinistro del telaio verso le vetture che sopraggiungevano dall'area di deflusso della curva 4.

Nello stesso momento, Correa è arrivato sul punto dell’incidente di Alesi colpendo i detriti della Trident del figlio d’arte, danneggiando la propria ala anteriore e perdendo il controllo della sua vettura. Correa ha poi puntato verso destra andando ad impattare violentemente contro l’auto di Hubert ad una velocità di 218 Km/h.

Stando a quanto redatto nel report, i commissari hanno esposto le bandiere gialle 1,8’’ dopo l’impatto di Alesi contro le barriere, mentre lo scontro di Correa con i detriti della Trident del francese è avvenuto 1,5’’ dopo l’esposizione delle bandiere gialle.

A seguito del violento impatto tra la monoposto di Correa e quella di Hubert sono state esposte le doppie bandiere gialle dopo 2,5 secondi, mentre la gara è stata interrotta con bandiera rossa dopo 2,7 secondi.

L’intervento dei soccorsi medici è scattato 12 secondi dopo l’incidente di Alesi, mentre la prima squadra di soccorso, specializzata nell’estrazione dei piloti dall’abitacolo è giunta sul luogo dell’incidente 2 minuti l’impatto.

Per il dipartimento di sicurezza non sono emerse responsabilità di singoli individui ma si è trattato di una concatenazione di eventi che ha portato al tragico incidente nel quale Hubert ha perso la vita e Correa è rimasto gravemente ferito.

Dopo 48 ore dalla pubblicazione del report, Correa ha voluto esprimere la propria opinione sul suo profilo Instagram criticando la Federazione Internazionale. Secondo il pilota americano, che ha lamentato la mancata consegna di una copia del report, l’analisi lascia aperti molti interrogativi.

“Lo scorso venerdì la FIA ha annunciato di aver concluso le indagini relative all’incidente avvenuto il 31 agosto 2019 a Spa-Francorchamps. Il dipartimento di sicurezza della FIA ha impiegato oltre cinque mesi per condurre queste indagini, ma per me il loro riassunto fornisce più domande che risposte”.

“Oltretutto, ho trovato sorprendente che un report dell’incidente completo e dettagliato non mi sia stato fornito così da avere una idea chiara delle conclusioni raggiunte della FIA”.

“Il 31 agosto 2019 un mio amico e collega ha perso la vita, così come lo ha perso la sua famiglia, mentre io ho riportato ferite importanti. Non possiamo cambiare il passato, ma forse tutto questo dolore e questi sacrifici possono avere un senso se servissero a rendere il nostro sport più sicuro”.

“Alla luce di tutto ciò continuerò a lavorare con i miei legali per ottenere una copia completa del report. Spero di trovarmi in possesso del documento per rilasciare ulteriore commenti e capire quali miglioramenti intende attuare la Federazione Internazionale per rendere il nostro sport più sicuro”.

 
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
1/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
2/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
3/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
4/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
5/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
6/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
7/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
8/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
9/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
10/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
11/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
12/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
13/22

Foto di: FIA Formula 2

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
14/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
15/22

Foto di: JEP / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz e Nikita Mazepin, ART Grand Prix
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz e Nikita Mazepin, ART Grand Prix
16/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
17/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
18/22

Foto di: Colin McMaster / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
19/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
20/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
21/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
Juan Manuel Correa, Sauber Junior Team by Charouz
22/22

Foto di: Joe Portlock / Motorsport Images

condivisioni
commenti
Dramma Hubert: dall'inchiesta FIA emerge impatto di 81,8 g
Articolo precedente

Dramma Hubert: dall'inchiesta FIA emerge impatto di 81,8 g

Prossimo Articolo

Nasr e Sette Camara correranno la IndyCar con Carlin

Nasr e Sette Camara correranno la IndyCar con Carlin
Carica commenti
F2: il coraggio di tornare indietro dopo aver sbagliato Prime

F2: il coraggio di tornare indietro dopo aver sbagliato

Dopo aver stravolto il format di gara per il 2021, il promoter di F2 e F3 ha deciso di fare marcia indietro e tornare al passato dal prossimo anno. L'esperimento non ha funzionato e fortunatamente si è deciso di non insistere.

FIA F2
30 set 2021
Oscar Piastri: quando vincere di tutto ti rende invisibile Prime

Oscar Piastri: quando vincere di tutto ti rende invisibile

Campione 2019 in Formula Renault Eurocup, campione 2020 al debutto in F3, attuale leader in Formula 2, Oscar Piastri è uno dei migliori talenti apparsi nelle categorie minori negli ultimi anni. Nonostante i successi, l'australiano sembra passare sempre inosservato e rischia di vedere sfumare il sogno F1.

FIA F2
19 set 2021
Pagelle Formula 2: Sorpresa Piastri, Zhou "braccino" Prime

Pagelle Formula 2: Sorpresa Piastri, Zhou "braccino"

Andiamo a dare i voti ai protagonisti di questa prima metà di stagione 2021 della Formula 2. A spiccare è Piastri, mentre Shwartzman e Ticktum sono tra i delusi

FIA F2
2 set 2021
Prema: il racconto di un'eccellenza tutta tricolore Prime

Prema: il racconto di un'eccellenza tutta tricolore

Dagli esordi come realtà minuscola negli anni '80 a team di riferimento nelle categorie propedeutiche. La storia della Prema è ricca di aneddoti ed in occasione della tappa di Imola della F4 Italiana abbiano incontrato René Rosin per aprire l'album dei ricordi.

FIA F2
25 lug 2021
Formula 2: un campionato alla ricerca del suo padrone Prime

Formula 2: un campionato alla ricerca del suo padrone

Giunti ad un terzo di stagione la Formula 2 non ha ancora trovato il pilota favorito per il titolo. I veterani hanno deluso le aspettative nei primi 3 round, mentre i rookie hanno brillato e proveranno il colpaccio.

FIA F2
12 giu 2021
Vivaio Red Bull: il problema, ora, è l'abbondanza di talenti Prime

Vivaio Red Bull: il problema, ora, è l'abbondanza di talenti

Il vivaio della Red Bull ha vissuto negli scorsi anni dei periodi di magra, ma adesso sono molti i talenti presenti nella Academy del team 4 volte campione del mondo. Riuscirà Helmut Marko a non bruciarli tutti?

FIA F2
14 mag 2021
F2 2021: conferme e sorprese dopo i test in Bahrain Prime

F2 2021: conferme e sorprese dopo i test in Bahrain

Al termine della prima sessione di test pre-stagionali andata in scena in Bahrain sono emersi nomi di Shwartzman, Vips e Lundgaard quali protagonisti per la lotta al titolo, ma due rookie potrebbero portare scompiglio...

FIA F2
13 mar 2021
F2: veterani e rookie da tenere d'occhio nella stagione 2021 Prime

F2: veterani e rookie da tenere d'occhio nella stagione 2021

Chiusa l'era Schumacher, la Formula 2 si proietta alla stagione 2021 in cerca del suo nuovo re. Tra veterani e rookie saranno molti i piloti in grado di puntare al titolo. Vediamo i favoriti.

FIA F2
18 feb 2021