Silverstone sorride a Baron, Froggatt e Hassid

Nell'ultima giornata di gare inglesi hanno avuto la meglio Philipp Baron (Trofeo Pirelli), mentre si confermano al top Chris Froggatt (Pirelli AM) e Henry Hassid (Coppa Shell). Sul podio anche Di Amato, Grossmann, Liebhauser e Overgaard.

Seconda giornata del Ferrari Challenge Europe a Silverstone ricca di emozioni e spettacolo con gare avvincenti, un nuovo vincitore e due conferme rispetto alle corse disputate al sabato. Philipp Baron si è imposto nel Trofeo Pirelli, Chris Froggatt si è confermato nel trofeo Pirelli AM mentre in Coppa Shell il successo è andato ancora una volta ad Henry Hassid.

Trofeo Pirelli

Ad aprire la giornata di competizioni in pista è nuovamente stato il Trofeo Pirelli. Philipp Baron (Rossocorsa) è scattato al meglio dalla pole position mentre Daniele Di Amato è stato poco reattivo al volante della 488 Challenge del team CDP, al punto che Sam Smeeth (Strastone Ferrari), in cerca di riscatto dopo il problema meccanico al sabato, è riuscito a sopravanzarlo e a portarsi in seconda
posizione. Di Amato si è subito messo in scia al pilota inglese ed è riuscito a superarlo lanciandosi alla caccia di Baron.

A fermare la sua rincorsa ci ha pensato la direzione gara che ha ritenuto il suo sorpasso a Smeeth non corretto costringendolo a restituire la posizione. Di Amato è riuscito comunque a riprendersi la seconda piazza mentre Grossmann si è avvicinato a Smeeth. Il pilota inglese sembrava riuscire a gestire la pressione del tedesco quando è rimasto coinvolto in un incidente con il danese Palle

Kjaersgaard che gli è finito in testacoda davanti colpendolo al posteriore e costringendolo al ritiro. Baron ha centrato la prima vittoria della stagione precedendo Di Amato, che resta in testa al campionato, e Bjorn Grossmann. Quarto è giunto Alessandro Vezzoni (Rossocorsa-Pellin Racing).

Pirelli AM

Nel Trofeo Pirelli AM si è assistito a una nuova cavalcata vincente da parte di Chriss Froggatt, assolutamente imbattibile sulla pista di casa. Il pilota della 488 Challenge del team HR Owen fin anche la domenica ha dominato fin dalle qualifiche, al punto da riuscire a infastidire persino i piloti della classe superiore. Dietro lo spettacolo migliore è stato offerto da Josh Cartu e Martin Nelson che hanno lottato a lungo per il terzo posto alle spalle del leader di campionato Jens Liebhauser (Formula
Racing).

Poco dopo metà gara Cartu e Nelson sono venuti a contatto: lo svedese ha perso molte posizioni e la lotta al titolo ora appare compromessa. L’uiltimo gradino del podio è andato a Christian Overgaard (Baron Service) mentre tra i piloti al volante delle 458 Challenge EVO il migliore è stato Holger Harmsen (Lueg Sportivo) che torna così davanti a Galip Atar (Octane 126) in campionato.

Coppa Shell

A chiudere la giornata è stata ancora una volta la Coppa Shell che ha regalato le consuete emozioni fin dalla partenza. Henry Hassid (Charles Pozzi) non è partito al meglio e ha permesso a Erich Prinoth (Ineco-MP Racing) di provare ad affiancarsi alla prima curva. Il pilota italiano all’ultimo ha dovuto desistere ma ha comunque affrontato la prima curva con una traiettoria anomala venendo a contatto con Johnny Laursen (Formula Racing) che è stato costretto ad allargare la traiettoria finendo dietro a Fons Scheltema. Il danese leader del campionato ha rapidamente sorpassato l’olandese del team Kessel Racing e si è lanciato all’inseguimento di Prinoth mentre dietro Eric Cheung (Formula Racing) centrava Manuela Gostner (Ineco-MP Racing) mettendo fine alla propria corsa.

Hassid ha continuato a guadagnare secondi in classifica centrando la quinta vittoria in sei partecipazioni mentre Prinoth e Laursen hanno dato spettacolo con duelli ruota a ruota fino a quando sulla vettura del danese c’è stato un problema ad una ruota che lo ha costretto al ritiro. La lotta per il terzo posto si è così spostata al duello tra Christophe Hurni e Tadakazu Kojima (Formula Racing) che nonostante un finale velocissimo non riusciva a superare lo svizzero del Team Zenith Sion-Lausanne. Manuela Gostner era invece ancora una volta molto grintosa e riusciva così a sorpassare Tina Kok per aggiudicarsi il primo premio nella Ladies’ Cup.

Prossimo appuntamento dal 6 all’8 ottobre a Imola.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Ferrari
Evento Europa: Silverstone
Sub-evento Domenica
Circuito Silverstone
Piloti Philipp Baron , Henry Hassid
Articolo di tipo Gara