In Gara 2 festa a Budapest per Di Amato, Froggatt e Laursen

Daniele Di Amato, Chris Froggatt e Johnny Laursen sono stati i vincitori delle seconde gare del Ferrari Challenge a Budapest, terzo appuntamento della serie Europe che si è svolto nel weekend sul circuito dell’Hungaroring.

Trofeo Pirelli

Ad aprire la giornata è stata ancora una volta la gara del Trofeo Pirelli. Daniele Di Amato si è confermato in grande spolvero andando in fuga fin dal via dopo avere ottenuto un’altra pole position.

Dietro alla 488 Challenge del team CDP si è infilato Fabio Leimer (Octane 126) mentre per il terzo posto c’è stata molta bagarre tra Sam Smeeth, Alessandro Vezzoni, Philipp Baron e Andrea Gagliardini. A metà gara Alessandro Vezzoni (Rossocorsa-Pellin Racing) è stato bravissimo ad attaccare Sam Smeeth in fondo al rettilineo principale prendendosi la terza posizione e lasciando l’inglese di Stratstone Ferrari e l’austriaco di Rossocorsa in lotta per il quarto posto.

DiAmato con questo successo consolida la prima posizione in classifica davanti a Leimer.

Pirelli Am

Nella classe Pirelli Am si è confermato che il circuito di Budapest non è amico di Martin Nelson. Il leader di campionato di Scuderia Autoropa è finito in testacoda alla quinta curva ed è dovuto ripartire dall’ultima posizione.

Al comando si è così ritrovato Chris Froggatt (HR Owen) che ha gestito il vantaggio su Josh Cartu, rappresentante di Ferrari Budapest. Il pilota canadese ha però dovuto lasciar perdere l’idea di puntare alla prima posizione perché si è trovato sotto pressione per causa di Jens Liebhauser (Gohm Motorsport) che dopo un avvio difficile è stato autore di un buon recupero.

Il vincitore di Gara-1 è riuscito a superare Cartu all’ultimo giro confermandosi sul podio in ogni gara fino a questo punto. Per Froggatt è la prima vittoria nel Ferrari Challenge.

Coppa Shell

A concludere il programma è stata nuovamente la Coppa Shell con Johnny Laursen (Formula Racing) che è scattato al meglio dalla pole position riuscendo a tenere a bada Thomas Gostner (Ineco-MP Racing).

Alla seconda curva sono venuti a contatto Fons Scheltema ed Erich Prinoth con il pilota del Kessel Racing che è riuscito a mantenere la posizione su quello di Ineco-MP Racing. Poco dopo Manuela Gostner è finita in testacoda dopo un contatto con Vladimir Hladik (Baron Service) ed è stata costretta al ritiro.

Laursen è passato per primo sul traguardo precedendo Gostner, al primo podio della carriera che è valso anche la vittoria in Coppa Gentlemen, mentre al terzo posto si è piazzato Prinoth che ha scavalcato Scheltema all’ultimo. La vittoria nella Ladies’ Cup è andata a Tina Kok (Formula Racing).

Prossima gara a Le Castellet dal 21 al 23 luglio.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Ferrari
Evento Europa: Budapest
Sub-evento Domenica
Piloti Philipp Baron , Johnny Laursen , Daniele di Amato
Articolo di tipo Gara