Finali Mondiali Ferrari: Mattsson domina a Monza ed è Campione Coppa Shell AM

condivisioni
commenti
Finali Mondiali Ferrari: Mattsson domina a Monza ed è Campione Coppa Shell AM
Francesco Corghi
Di: Francesco Corghi
04 nov 2018, 09:05

Lo svedese si riprende la prima posizione persa al via e scappa dalle lotte per il podio, con Cuhadaroglu che ne combina di tutti i colori e finisce fuori nel finale, mentre Agata Smolka è seconda e Megrue soffia con le cattive il terzo posto a Nussbaumer. Grande rimonta fino alla Top10 per Ramelli.

Ingvar Mattsson si è laureato Campione del Mondo del Ferrari Challenge Coppa Shell AM imponendosi autorevolmente nella finalissima di Monza, dove la mattinata si presenta con nuvole alternate a raggi di sole e asfalto asciutto dopo i diluvi di venerdì e sabato.

Lo svedese ha dovuto sfornare la sua grinta per prendersi il primo posto, dato che al via - nonostante fosse in pole position - si era fatto beffare da Murat Cuhadaroglu alla prima variante.

Il gruppo è subito stato ricompattato dalla Safety Car per un incidente verificatosi nelle retrovie tra Karim Nagadipurna (Ferrari Jakarta) e Al Hegyi (Scuderia Cava-Ferrari of Newporth Beach) che ha lasciato il tracciato pieno di detriti e liquidi sparsi dalle due Ferrari 488 Challenge.

La vettura di sicurezza è uscita di scena al giro 4 e sul rettilineo principale John Megrue si è ripreso la posizione numero 3 superando di slancio Alexander Nussbaumer, ma alla prima frenata è arrivato il sorpasso più importante (e di fatto decisivo) con Mattsson che ha affiancato all'interno Cuhadaroglu; fra i due c'è stato un contatto e il turco per poco non è finito in testacoda, lasciando via libera al rivale della Scuderia Autoropa, ma anche a Megrue e Nussbaumer.

Mattsson è fuggito via, mentre alle sue spalle sono cominciate le bagarre per le restanti posizioni sul podio. Cuhadaroglu si è rimesso dietro Nussbaumer al giro 8 e Megrue al decimo, inducendo al "lungo" alla prima variante il pilota della Ferrari of Long Island, il quale però non ha mollato ed è tornato davanti al portacolori della Kessel Racing al giro 11 con un attacco alla "Roggia".

Questo ha consentito non solo a Mattsson di incrementare il proprio margine, ma ad Agata Smolka, Nussbaumer e Laurent De Meeus (che aveva perso terreno al via) di agganciare il trenino per il podio.

Negli ultimi due giri è successo di tutto: Cuhadaroglu ha provato a riconquistare la piazza d'onore alla prima curva, colpendo però Megrue, che a sua volta è scivolato terzo dietro alla Smolka. Il turco ha continuato a combattere, ma alla "Ascari" ha centrato il povero De Meeus mandandolo in testacoda e finendo a sua volta fuori pista.

Mattsson ha tagliato il solitaria il traguardo con 3"184 di margine sulla Ferrari 488 del team Rossocorsa condotta dalla polacca Smolka. Megrue e Nussbaumer si sono invece toccati alla "Parabolica" nell'estremo combattimento per l'ultimo gradino del podio: l'ha spuntata lo statunitense sull'austriaco, il quale ha tagliato il traguardo con la posteriore destra piegata. Vedremo se i giudici prenderanno provvedimenti sull'episodio.

In Top5 si classifica anche David Dicker (Continentale Cars NZ), seguito da Brian Simon (Cauley Ferrari Of Detroit). Completano la Top10 Evan Mak (Denker Group), Kevan Millstein (Scuderia Cava-Ferrari of San Diego), l'ottimo Giuseppe Ramelli, in rimonta dal fondo dello schieramento con la 488 della Rossocorsa-Pellin Racing, e Kaji Iritani (Corners Osaka).

Pos Num Classe Pilota Team Giri Distacco Soste
1 199 S-AM I. MATTSSON SCUDERIA AUTOROPA 13 LEADER 0
2 186 S-AM A. SMOLKA ROSSOCORSA 13 3.184 0
3 323 S-AM J. MEGRUE FERRARI OF LONG ISLAND 13 7.214 0
4 136 S-AM A. NUSSBAUMER FORMULA RACING 13 13.214 0
5 549 S-AM D. DICKER CONTINENTAL CARS NZ 13 16.748 0
6 322 S-AM B. SIMON CAULEY FERRARI OF DETROIT 13 24.933 0
7 500 S-AM E. MAK DENKER GROUP 13 33.698 0
8 338 S-AM K. MILLSTEIN SCUDERIA CAVA - FERRARI OF SAN DIEGO 13 33.881 0
9 172 S-AM G. RAMELLI ROSSOCORSA - PELLIN RACING 13 36.260 0
10 593 S-AM K. IRITANI CORNES OSAKA 13 36.585 0
11 304 S-AM T. GIOVANIS SCUDERIA CAVA - FERRARI OF WASHINGTON 13 42.431 0
12 397 S-AM R. CAVA THE COLLECTION 13 43.147 0
13 579 S-AM J. CHANG ITAL AUTO SHANGHAI 13 43.904 0
14 586 S-AM M. XIAO CTF BEIJING 13 54.269 0
15 171 S-AM P. FALHOLT FORMULA RACING 13 56.076 0
16 511 S-AM A. MOON FORZA MOTORS KOREA 13 56.425 0
17 329 S-AM J. CAMP SCUDERIA CORSA - FERRARI SOUTH BAY 13 1:27.322 0
18 509 S-AM Y. LIANG CTF BEIJING 12 1 L 2
19 117 S-AM D. PALCR SCUDERIA PRAHA 12 0.765 1
20 599 S-AM K. CHIMSIRI CAVALLINO MOTORS BANGKOK 12 19.413 1
21 145 S-AM L. DE MEEUS FERRARI GB 11 2:45.524 0
22 133 S-AM M. CUHADAROGLU KESSEL RACING 11 2:45.241 0
23 355 S-AM D. KATECHIS MILLER MOTORCARS 9 3 L 1
24 383 S-AM C. BRUCK FERRARI OF TAMPA BAY 9 58.596 1
25 378 S-AM A. HEGYI SCUDERIA CAVA - FERRARI OF NEWPORT BEACH   - 0
26 575 S-AM K. NAGADIPURNA FERRARI JAKARTA   - 0
27 311 S-AM B. SMITH SCUDERIA CORSA - FERRARI SOUTH BAY     0
Prossimo Articolo
Ecco tutti i partecipanti del Ferrari Challenge alle Finali Mondiali di Monza

Articolo precedente

Ecco tutti i partecipanti del Ferrari Challenge alle Finali Mondiali di Monza

Prossimo Articolo

Finali Mondiali Ferrari: Hurni perfetto, è Campione Coppa Shell. Manuela Gostner terza!

Finali Mondiali Ferrari: Hurni perfetto, è Campione Coppa Shell. Manuela Gostner terza!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Ferrari
Evento Finali Mondiali
Sotto-evento Coppa Shell AM
Location Autodromo Nazionale Monza
Team Ferrari Acquista adesso
Autore Francesco Corghi
Tipo di articolo Gara