Prinoth: "Un titolo meritato, ma che brividi alla fine!"

condivisioni
commenti
Prinoth:
Giacomo Rauli
Di: Giacomo Rauli
08 nov 2015, 10:48

Erich domina e vince la Finale Coppa Shell, ma a tre giri dalla fine una foratura lenta ha fatto temere il peggio

#181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich Prinoth
#181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich Prinoth festeggia la vittoria
Podio Coppa Shell: primo e campione del mondo Coppa Shell #181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich
Podio Coppa Shell: primo e campione del mondo Coppa Shell #181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich Prinoth, secondo #177 Kessel Racing Ferrari 458: Fons Scheltema, terzo #112 Kessel Racing Ferrari: Rich Lovat
#181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich Prinoth festeggia la vittoria
#181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich Prinoth festeggia la vittoria
#181 Ineco - MP Racing Ferrari 4548: Erich Prinoth

Una partenza non perfetta, una prima fase di gara accorta e fortunata poi culminata con una fuga in solitaria. Infine il trionfo e il secondo titolo mondiale della carriera. Erich Prinoth ha centrato l'iride del Ferrari Challenge Coppa Shell nelle Finali Mondiali Ferrari 2015 sul tracciato del Mugello, impartendo una vera e propria lezione di guida ai colleghi che lo hanno sfidato nella gara di questa mattina.

Al termine della corsa, Prinoth si è concesso volentieri ai nostri microfoni e non ha certo trattenuto l'emozione. Per luii si tratta del primo titolo mondiale colto senza un compagno di squadra: "Essere campione del mondo è una sensazione davvero unica, anche perché questa è la pirma volta per e che divento campione del mondo da solo, senza un compagno di squadra, e sento questo titolo più meritato, più mio. Io, Erich Prinoth, ho avuto l'occasione di rifarmi dopo un po' di sfortuna nel corso della stagione e dimostrare di essere bravo, poi la vittoria è arrivata guidando bene. La vettura era a posto al 100%, con i meccanici che hanno fatto un lavoro eccelso, perché reagiva esattamente come volevo io. Per gran parte della gara non ho avuto nessun problema. E' andata bene, non ci posso credere!".

Per Prinoth, però, non è stata una gara esente da problemi tecnici. A tre giri dal termine la gomma anteriore destra ha iniziato a perdere pressione, facendogli temere di dover perdere un titolo che aveva già in tasca: "Ho pensato di spingere sin dai primi giri per mettere tra me e gli avversari un buon margine. non si sa mai cosa può accadere nel corso di una gara. Poi c'è èstato un altro momento di paura negli ultimi tre giri, quando mancavano poco più di tre minuti. La gomma anteriore destra ha cominciato a perdere aria e nelle curve destrorse cominciava a sottosterzare. Speravo dunque di essere arrivato all'ultimo giro e di finire la gara. Purtroppo qui, nella gara del Mugello, mi è scoppiata una gomma qualche mese fa in pieno rettiline e speravo non di non rivivere la stessa cosa. Infatti non è accaduto e sono felicissimo!".

Prossimo articolo Ferrari
"Babalus": "Voglio chiudere la stagione con un acuto"

Articolo precedente

"Babalus": "Voglio chiudere la stagione con un acuto"

Prossimo Articolo

Un gran sorpasso vale a "Babalus" il titolo mondiale!

Un gran sorpasso vale a "Babalus" il titolo mondiale!
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Ferrari
Evento Ferrari Finali Mondiali 2015
Location Mugello
Piloti Erich Prinoth
Autore Giacomo Rauli
Tipo di articolo Commento