Mugello, Gara 2 Shell: Romanelli trionfa nel caos

Gregory scappa via ad Anassis e Farano, dietro si infiammano le bagarre. Ok Weiland, Adamski, Zoi e Courtney

I tifosi giunti al Mugello si sono goduti una spettacolare Gara 2 del Ferrari Challenge, con i piloti delle Classi Shell EU e North America che non si sono risparmiati sportellate e staccate all'ultimo metro pur di sorpassarsi.

Sfruttando la Pole Position conquistata in Qualifica, Gregory Romanelli ha completato l'opera resistendo all'attacco al via di Emmanuel Anassis alla "San Donato", scappando e festeggiando così il successo in questa manche. Il pilota del team The Collection si aggiudica anche il giro più veloce, completando la miglior tornata con il crono di 1'54"766.

Il podio assoluto, tutto formato da piloti di Classe Pirelli NA, è completato da John Farano (Ferrari of Ft. Lauderdale), il quale approfitta di un contatto avvenuto proprio all'ultima curva fra i rivali della categoria Pirelli AM NA, James Weiland (Ferrari of San Francisco) ed Anthony Imperato (Ferrari of Long Island).

La coppia ha lottato a lungo durante tutta la gara, con il secondo che alla fine ha tentato l'assalto al primo posto di categoria per laurearsi Campione; il contatto ha fatto sì che Weiland scivolasse dietro a Farano, mentre Imperato, finito in testacoda, taglia il traguardo undicesimo. Il Titolo Pirelli AM NA va dunque a Mike Zoi (Ferrari of Ft. Lauderdale), classificatosi 13° assoluto.

Quinto Dirk Adamski (Autohaus Saggio), vincitore fra i concorrenti Shell EU, seguito da Ross Garber (Ferrari of San Francisco).

Settimo ed ottavo posto per i piloti Kessel Racing Jacques Duyver e Fons Scheltema, a completare i primi tre della Shell EU. Per il belga non è stata una gran gara, trovandosi in difficoltà fin dalle prime battute e superato da diversi avversari. Scivolato addirittura fuori dalla zona punti, Duyver ha poi sfruttato i diversi incidenti davanti a lui per riguadagnare posizioni in graduatoria.

In Top10 entrano anche Vladimir Hladik (Scuderia Praha) e Thomas Loefflad (StileF Squadra Corse).

In Classe Shell NA il successo va a Joe Courtney del team Miller Motor Cars, il quale si è messo alle spalle Jean-Claude Saada (Boardwalk Ferrari) e Chris Cagnazzi (Ferrari of Long Island).

Gara sfortunata per il combattivo Gautam Singhania. L'indiano, dopo il successo di ieri, voleva completare il weekend firmando un bel bis, ma dopo alcuni bei sorpassi in avvio è stato centrato da Duyver alla staccata della "San Donato", portando a termine la gara in 14a piazza. L'episodio è stato messo sotto investigazione.

Un altro contatto ha visto come protagonisti Eric Cheung, Dusan Palcr e Kriton Lendoudis; questi ultimi due erano in lotta appaiati alla "San Donato", ma il canadese della AF Corse, da dietro, li ha centrati in pieno scivolando sulla parte interna in erba della curva, ponendo fine alla gara di tutti.

Fuori anche Manuela Gostner (Ineco-MP Racing), insabbiatasi alla "Arrabbiata 1" nel corso del giro 2, mentre sua sorella Corinna ha tagliato il traguardo 29a. Testacoda senza conseguenze per Roberto Cava, mentre ha avuto problemi tecnici Rick Lovat al 12° passaggio mentre era in Top10.

Foto: Alex Galli

 

FERRARI CHALLENGE - Gara 2 Coppa Shell EU - North America - Classifica Assoluta

FERRARI CHALLENGE - Gara 2 Coppa Shell EU - North America - Classifica Classi

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Ferrari
Evento Ferrari Finali Mondiali 2015
Circuito Mugello
Piloti James Courtney , Emmanuel Anassis , Fons Scheltema , Jacques Duyver , Dirk Adamski
Articolo di tipo Gara