Ferrari 488 GT Modificata: 700 CV "no-limits"

Ferrari ha tolto i veli alla 488 GT Modificata. Destinata ad un numero esclusivo di clienti, questa vettura attinge a piene mani da tutto il sapere raggiunto grazie alle vincenti 488 GTE e GT3. Utilizzabile unicamente in pista e nelle giornate dedicate al Club Competizioni GT, questa 488 GT Modificata è stata realizzata senza sottostare ad alcun vincolo regolamentare FIA. Insomma, come sarebbe la GTE senza Balance of Performance...

Quando nel DNA hai una generazione di vetture che conquistano oltre 350 successi, 630 podi, vittorie alla 24 Ore di Le Mans e Petit Le Mans, oltre a Campionati del Mondo Endurance per piloti, team e costruttori, se decidi di realizzare una versione speciale di questa vettura, sai già che sarà qualcosa di unico. 

Leggi anche:

E, infatti, eccola qui: Ferrari presenta al mondo la 488 GT Modificata. Si tratta di una versione esclusiva e realizzata in numero limitato di un’auto che attinge a mani basse da tutto il know how tecnologico derivante dalle 488 GT3 e GTE per portarlo all’estremo. La 488 GT Modificata non è sottoposta ad alcun vincolo regolamentare della FIA, e potrà essere utilizzata unicamente in pista e negli eventi Ferrari Club Competizioni GT. 

Quando si parla di auto di questo calibro, osservato speciale è il motore: il leggendario e pluripremiato V8 turbo di Maranello stavolta non deve sottostare ad alcun Balance of Performance, e può scatenare una potenza vicina ai 700 CV, trasmessi alle ruote posteriori tramite un cambio dotato di frizione in fibra di carbonio. 

Ma non solo sul propulsore, giustamente, si è concentrato il team di ingegneri. Figlia di approfonditi test sulla Nordschleife, la 488 GT Modificata presenta a livello aerodinamico il centro di pressione spostato sensibilmente all’avantreno, senza andare ad aumentare la resistenza all’avanzamento. Ciò consente di avere vortici e flussi d’aria più puliti che arrivano all’ala posteriore, ovviamente dalle ampie e possibili regolazioni, e che ne aumentano quindi l’efficacia.  

Dotata di carrozzeria interamente in fibra di carbonio, ad eccezione del tetto e dei montanti in alluminio, la 488 GT Modificata vanta un carico aerodinamico superiore ai 1.000 kg già a 230 km/h di velocità. 

Per quanto riguarda la dinamica del veicolo, questa Ferrari monta le stesse sospensioni della 488 GTE che corre a Le Mans. L’impianto frenante è stato realizzato in collaborazione con Brembo, e si è deciso di optare per una soluzione di pinze a bassa coppia residua a cui si aggiunge un sistema di ABS derivato dalla 488 GT3 Evo 2020.  

Dentro l’abitacolo abbiamo tutto ciò che il Cavallino sa offrire: V-Box di serie per raccolta della telemetria, retrocamera HD, secondo sedile e sistema TPMS per la misurazione della pressione e temperatura degli pneumatici. Ma, ovviamente, le personalizzazioni come da tradizione sono infinite. 

Indirizzata a chi abbia preso parte ai programmi Competizione GT e Club Competizioni GT, la Ferrari 488 GT Modificata è destinata ad entrare a pieno titolo tra le vetture iconiche di Maranello.  

Ferrari 488 GT Modificata
Ferrari 488 GT Modificata
1/6

Foto di: Ferrari

Ferrari 488 GT Modificata
Ferrari 488 GT Modificata
2/6

Foto di: Ferrari

Gli interni dell Ferrari 488 GT Modificata
Gli interni dell Ferrari 488 GT Modificata
3/6

Foto di: Ferrari

Il motore della Ferrari 488 GT Modificata
Il motore della Ferrari 488 GT Modificata
4/6

Foto di: Ferrari

Il motore della Ferrari 488 GT Modificata
Il motore della Ferrari 488 GT Modificata
5/6

Foto di: Ferrari

Il motore della Ferrari 488 GT Modificata
Il motore della Ferrari 488 GT Modificata
6/6

Foto di: Ferrari

condivisioni
commenti
Ferrari: le Finali Mondiali si recuperano dal 3 al 7 marzo

Articolo precedente

Ferrari: le Finali Mondiali si recuperano dal 3 al 7 marzo

Prossimo Articolo

Weug: "È un sogno essere la prima pilota della Ferrari"

Weug: "È un sogno essere la prima pilota della Ferrari"
Carica commenti