Formula 1
02 lug
-
05 lug
Gara in
08 Ore
:
38 Minuti
:
13 Secondi
G
GP di Stiria
09 lug
-
12 lug
Prove Libere 1 in
5 giorni
MotoGP
18 giu
-
21 giu
Canceled
17 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
11 giorni
WRC
21 mag
-
24 mag
Evento concluso
16 lug
-
19 lug
Postponed
WSBK
G
Imola
08 mag
-
10 mag
Evento concluso
G
Donington Park
03 lug
-
05 lug
Postponed
Formula E
05 giu
-
06 giu
Evento concluso
G
ePrix di Berlino I
05 ago
-
05 ago
Prossimo evento tra
30 giorni
WEC
13 ago
-
15 ago
Prossimo evento tra
38 giorni
GT World Challenge Europe Sprint
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
32 giorni
11 set
-
13 set
Prossimo evento tra
67 giorni
GT World Challenge Europe Endurance
04 set
-
06 set
Prossimo evento tra
60 giorni

Il mondo delle corse piange la scomparsa di Luca Vacis

condivisioni
commenti
Il mondo delle corse piange la scomparsa di Luca Vacis
Di:
24 dic 2017, 16:10

Il trentottenne bresciano, con un passato in pista in Formula Renault e F3000, ha perso la vita in un incidente stradale.

Un schianto fatale all’alba, lungo una statale in località Verdellino, e Luca Vacis ci ha lasciati. Alla vigilia di un natale che avrebbe trascorso con la famiglia ed i suoi tre figli, di 10, 9 e 2 anni. Secondo una prima ricostruzione della dinamica dell’incidente da parte dei Carabinieri di Zingonia, la Mercedes Classe A guidata da Vacis ha colpito un autoarticolato, uno schianto violento che non ha dato scampo a Luca, ferendo anche il conducente dell’autoarticolato.

La notizia ha scosso il mondo delle corse, che non ha dimenticato la sua esperienza iniziata alla fine degli anni ’90. Un carriera iniziata in Formula Renault e culminata nella partecipazione al campionato Euro 3000, serie in cui Vacis era stato compagno di squadra di Felipe Massa nel team Draco.

Il pilota brasiliano è rimasto molto scosso dalla notizia, e ha salutato così l’amico: “Luca, mi mancherai tanto fratello!! Una persona incredibile, semplice e molto divertente! Che Dio possa passare tanta forza a tua mamma, ai tuoi bambini, a tuo fratello e sorella e a tutta la tua famiglia. Mio grande compagno di squadra, ciao Luca R.I.P”.

Conclusa l’esperienza sportiva si era dedicato all’azienda edile di famiglia, poi, tre anni fa la svolta, con la decisione di sposare l’impegno sociale.Luca è diventato un operatore sociale, coordinando il centro temporaneo di accoglienza dei profughi a Castel Liteggio, allestito nel 2014 nella proprietà di famiglia dove vive ancora la mamma Tina. Un centro che oggi ospita una cinquantina di migranti, e nel quale Luca si occupava di tutto, dall’amministrazione al rifornimento di viveri e all’organizzazione delle attività quotidiane.

 
Prossimo Articolo
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie F3000
Autore Roberto Chinchero