Lorandi: "Macao buon punto di partenza per il 2016"

Ottima prova del pilota italiano, che ha chiuso settimo e secondo tra i rookie nel Gp di Formula 3

Si è conclusa nel migliore dei modi la lunga trasferta di Alessio Lorandi a Macao, sede di quella che viene definita da sempre la classica finale mondiale per la F.3. Sul difficilissimo circuito cittadino cinese, il 17enne di Salò ha conquistato il settimo posto nella main race. Una crescita continua quella di Lorandi, iniziata con il 15esimo posto nelle prove libere e nella qualifica 1 di giovedì, la nona posizione nella qualifica 2 di venerdì pur con febbre e otite, l’ottava piazza nella prima corsa di sabato e infine la settima posizione nella finalissima odierna.

Con la fida Dallara-VW del team Van Amersfoort, Alessio ancora una volta si è tenuto lontano dai guai, non commettendo errori, superando il canadese Stroll per la settima posizione e arrivando anche ad avvicinare nelle battute finali l’americano Ferrucci. Ma ormai era troppo tardi per costruire una manovra d’attacco e saggiamente Alessio ha pensato a portare a casa il brillante settimo posto, secondo assoluto tra i rookie.

Alessio Lorandi: "Ho fatto una bella partenza, ma dopo poco Giovinazzi e Stroll mi hanno passato. C’è poi stata una interruzione con bandiera rossa per un incidente. Al restart avevo un buon ritmo, ma sulla mia strada ho trovato Camara che procedeva lentamente per un problema e mi ha fatto perdere tempo così Stroll, che avevo superato, mi ha ripassato prendendo qualche metro di vantaggio. Ho allora recuperato giro dopo giro riuscendo a passare Stroll poi ho anche raggiunto Ferrucci, ma ormai la gara era finita e non ho voluto rischiare. È stato un gran bel weekend, anche se all’inizio difficile per la febbre che mi ha colpito, e un bel punto di partenza per l’anno prossimo".

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati F3
Evento Macao
Circuito Circuito da Guia
Piloti Alessio Lorandi
Articolo di tipo Commento