Vergne senza rivali in gara 1 a Budapest

Vergne senza rivali in gara 1 a Budapest

Il francese rifila quasi 20" a tutto il resto del gruppo. Podio per Rossi e Canamasas

Jean-Eric Vergne doveva vincere per mettere pressione al compagno di squadra Robert Wickens e lo ha fatto con grande autorevolezza. Il pilota francese della Carlin non ha avuto rivali nella prima frazione del round dell'Hungaroring della World Series by Renault. Dopo una partenza non troppo esaltante, che aveva permesso a Daniil Move di affiancarlo, alla prima staccata però Vergne è stato decisamente aggressivo ed ha mantenuto il comando del gruppo. Da quel momento la sua è stata una fuga solitaria, che lo ha portato a tagliare il traguardo con 17"437 di vantaggio nei confronti del diretto inseguitore Alexander Rossi. Nelle prime fasi in realtà era stato Move ad inseguire il francese, facendo un po' da tappa su Brendon Hartley e proprio su Rossi. La svolta è arrivata al quindicesimi giro, quando il neozelandese ha provato ad attaccare il pilota russo alla prima curva, colpendolo nella posteriore destra. Purtroppo per Move, la sua gomma si è bucata, costringendolo a completare un giro su un cerchio e quindi a dire addio a tutti i sogni di gloria. Hartley invece è riuscito a proseguire, ma cinque giri più tardi ha perso parte dell'ala anteriore, che si era danneggiata nel contatto, venendo poi sfilato anche da Rossi. Una volta subito il sorpasso dell'americano è poi riuscito a resistere agli attacchi di Sergio Canamasas, cui però i commissari hanno consegnato il terzo gradino del podio. Hartley è stato infatti penalizzato di 10" per il contatto con Move, precipitando al settimo posto. Positivo il debutto di Adam Carroll, quarto al traguardo davanti al leader del campionato Wickens, bravo a risalire dall'undicesimo posto sulla griglia di partenza. Il canadese quindi è riuscito a limitare abbastanza i danni nei confronti di Vergne, che ora lo segue di 22 punti in campionato. Da segnalare, infine, il clamoroso ko di Daniel Ricciardo, finito in sabbia addirittura nel corso del giro di ricognizione. Prima della gara, infatti, è caduta qualche goccia di pioggia che però non ha impedito a tutti i piloti di prendere il via con le slick. A farne le spese è stato proprio l'australiano che ha perso il controllo della sua monoposto su una chiazza d'umido. WORLD SERIES BY RENAULT, Hungaroring, 02/07/2011 Classifica gara 1 1. Jean Eric Vergne - Carlin - 47'07"493 2. Alexander Rossi - Fortec - +17"437 3. Sergio Canamasas - BVM Target - +27"035 4. Adam Carroll - P1 - +28"537 5. Robert Wickens - Carlin - +30"455 6. Kevin Korjus - Tech 1 - +33"648 7. Nelson Panciatici - KMP - +34"339 8. Brendon Hartley - Charouz - +35"393* 9. Nathanael Berthon - ISR - +46"776 10. Cesar Ramos - Fortec - +48"724 11. Mikhail Aleshin - KMP - +49"299 12. Daniel Zampieri - BVM Target - +59"331 13. Fairuz Fauzy - Mofaz - +1'02"923 14. Sten Pentus - Epic - +1'03"457 15. Stephane Richelmi - Draco - +1'04"001 16. Daniel De Jong - Comtec - +1'04"527 17. Oliver Webb - Pons - +1'05"106 18. Daniel McKenzie - Comtec - +1'05"379 19. Arthur Pic - Tech 1 - +1'07"747* 20. Andre Negrao - Draco - +1'14"046 * Penalizzato di 10" La classifica del campionato (primi cinque): 1. Wickens 149; 2. Vergne 127; 3. Korjus 110; 4. Rossi 91; 5. Ricciardo 89.
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula V8 3.5
Articolo di tipo Ultime notizie
Tag formula 1