Tom Dillmann trionfa in una Gara 2 condizionata dalla pioggia

Il pilota del team AVF riesce ad avere la meglio su uno scatenato Roy Nissany grazie ad al pit stop effettuato al primo momento utile. Aurelien Panis completa il podio mentre Deletraz e Vaxiviere hanno concluso in quarta e quinta posizione.

Tom Dillmann può finalmente festeggiare in terra ungherese. Dopo aver vanificato la pole position conquistata per Gara 1, il pilota del team AVF si è riscattato in Gara 2 cogliendo una vittoria su un tracciato reso insidioso dalla pioggia.

Buona parte del merito di questa vittoria è da attribuire al team che ha richiamato al pit stop il pilota nel momento ideale, il prima possibile. 

La partenza della gara è avvenuta dietro safety car a causa delle condizioni meteo davvero complicate che hanno dovuto affrontare i piloti schierati in griglia. Dopo 4 giri la direzione gara ha deciso di far rientrare ai box la vettura di sicurezza. 

La ripartenza ha visto subito Roy Nissany autore di un testacoda alla penultima curva, sfiorato da Vaxiviere. Il team AVF ha deciso al giro 4 di chiamare Dillmann ai box per la sosta obbligatoria. Una scelta corretta e fortunata dato che la safety car è tornata in pista al giro numero 9 a seguito dell'uscita di pista di Baptista.

Vaxiviere, salito al comando, si è giocato le possibilità di conquistare la vittoria non rientrando ai box. Al restart, il pilota del team SMP ha mantenuto il comando delle operazioni precedendo Cecotto, mentre alle loro spalle Dilmmann riusciva a sopravanzare Aurelien Panis.

Vaxiviere decideva soltanto all'undicesimo giro di effettuare la sosta ai box obbligatoria, imitato al giro successivo da Cecotto. Dillmann è così riuscito a prendere nuovamente la leadership della corsa, mentre alle sue spalle risaliva prepotentemente Roy Nissany.

L'israeliano, dopo aver sopravanzato Panis, ha spinto costantemente, realizzando anche il giro più veloce della gara, ma non è riuscito a superare Dillmann finendo in scia al pilota AVF.

Ai piedi del podio è giunto Louis Deletraz, mentre il pit stop ritardato ha consegnato Matthieu Vaxiviere soltanto il quinto posto. Il vincitore di Gara 1, Johnny Cecotto Jr torna a casa con un sesto posto finale in Gara 2, mentre la Top Ten si è chiusa con Rene Binder in settima posizione davanti a Pietro Fittipaldi, Egor Orudzhev e Yu Kanamaru.

Pos. Pilota Team Tempo/Gap
1 Tom Dillmann AVF 43:10.395
2 Roy Nissany Lotus 0.898
3 Aurelien Panis Arden Motorsport 11.854
4 Louis Deletraz Fortec Motorsports 24.631
5 Matthieu Vaxiviere SMP Racing 27.164
6 Johnny Cecotto RP Motorsport 38.590
7 Rene Binder Lotus 39.380
8 Pietro Fittipaldi Fortec Motorsports 55.150
9 Egor Orudzhev Arden Motorsport 1:13.425
10 Yu Kanamaru Teo Martin Motorsport 1:39.983
Ret Giuseppe Cipriani Durango Racing Team  
Ret Matevos Isaakyan SMP Racing  
Ret Vitor Baptista RP Motorsport  
Ret Alfonso Celis AVF  
DNS Beitske Visser Teo Martin Motorsport
Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula V8 3.5
Evento Hungaroring
Sub-evento Domenica, la gara
Circuito Hungaroring
Piloti Tom Dillmann , Roy Nissany , Aurélien Panis
Team AVF
Articolo di tipo Gara