Louis Deletraz senza rivali domina Gara 2 al Paul Ricard

condivisioni
commenti
Louis Deletraz senza rivali domina Gara 2 al Paul Ricard
Marco Di Marco
Di: Marco Di Marco
26 giu 2016, 14:23

Grande vittoria di strategia per il rookie che anticipa la sosta ai box e beffa sia Nissany che Orudzhev. Grazie a questa vittoria, lo svizzero sale al secondo posto in classifica alle spalle di Dillmann.

Roy Nissany, Lotus
Roy Nissany, Lotus
Roy Nissany, Lotus
Louis Deletraz, Fortec Motorsports
Louis Deletraz, Fortec Motorsports
Matthieu Vaxivière, SMP Racing
Louis Deletraz, Fortec Motorsports
Matthieu Vaxivière, SMP Racing

La strategia si è rivelata determinante per il successo in Gara 2 di Louis Deletraz. Il pilota svizzero del team Fortec ha puntato tutto sull'anticipare il pit obbligatorio rispetto ai diretti rivali ed ha così ottenuto un successo netto che lo rilancia in classifica piloti.

Al via il poleman Nissany è scattato perfettamente dalla prima casella seguito da Orudzhev e da Deletraz. L'israeliano del team Lotus, dopo l'amaro secondo posto di Gara 1, ha imposto subito il suo ritmo distanziando il russo di circa un secondo, mentre Deletraz rimaneva a distanza di sicurezza dai primi due.

La finestra dei pit stop obbligatori si è aperta al quinto giro con Dillmann primo pilota ad effettuare il cambio gomme seguito al giro successivo da Panis, mentre Deletraz, andando controcorrente, è entrato ai box al giro numero 8 effettuando una sosta rapidissima.

In testa si assisteva ancora al comando indiscusso di Nissany, ma l'israeliano ha rischiato di perdere la leadership a seguito di un lungo che ha consentito a Orudzhev di avvicinarsi alla Lotus numero 4.

Lo stesso Orudzhev ha effettuato il pit al giro numero 13, ma all'uscita dalla pit lane è stato sopravanzato a sorpresa da Deletraz. Identica sorte è toccata successivamente a Nissany, entrato ai box al giro 14 ed uscito in seconda posizione alle spalle del rookie.

Deletraz ha così avuto vita facile nell'impostare subito il proprio ritmo, mentre alle sue spalle Nissany ed Orudzhev iniziavano una battaglia durata, tuttavia, pochi istanti.

Lo svizzero ha così creato un gap iniziale di sette secondi sull'israeliano, per poi gestire la monoposto nelle fasi finali di gara e tagliare il traguardo in prima posizione. Nissany si è così dovuto accontentare anche in questa occasione del secondo gradino del podio ma, a differenza di Gara 1, è riuscito a precedere Orudzhev.

Quarto posto finale per Aurelien Panis, giunto a tredici secondi di distacco dal vincitore con in scia Rene Binder. Il leader del campionato, Tom Dillmann, ha concluso Gara 2 in sesta posizione precedendo di poco Pietro Fittipaldi ed Alfonso Celis.

Chiudono la Top Ten Artur Janosz, nono, e Beitske Visser, decima. Dopo la gara odierna, la classifica piloti vede Dillmann in testa con 132 punti seguito da Deletraz con 110 e Panis, più distaccato, terzo con 92 punti.

 

Prossimo articolo Formula V8 3.5
La RP Motorsport entra in Formula 3.5 V8

Articolo precedente

La RP Motorsport entra in Formula 3.5 V8

Prossimo Articolo

Fittipaldi passa alla Lotus per la Formula V8 3.5 2017

Fittipaldi passa alla Lotus per la Formula V8 3.5 2017
Carica commenti