Oliver Rowland in casa innesta la… quinta!

condivisioni
commenti
Oliver Rowland in casa innesta la… quinta!
Di: Gabriele Testi , Direttore Responsabile Svizzera
06 set 2015, 17:31

A Silverstone il britannico precede l'arcirivale Mathieu Vaxivière, la cui leadership dalla pole è sfumata ai box

In casa sua, non poteva fallire. Oliver Rowland ha così infilato la quinta vittoria stagionale nella Formula Renault 3.5 e lo ha fatto mettendo dietro di sé Mathieu Vaxivière, che pure si era assicurato alla vigilia un'autorevole pole position e sembrava il predestinato al successo. Il confronto franco-britannico, valido anche per la rincorsa al titolo 2015 in qualità di eredi di Carlo Sainz junior, a Silverstone si però praticamente risolto nella corsia box.

La leadership della corsa, appartenente dallo start al pilota dello junior team Lotus, è infatti sfumata a causa del montaggio infelice di una gomma e del parziale impedimento causato dalla presenza in pit-lane della danneggiata monoposto DAMS di Nyck de Vries, che era entrato in collisione alla prima curva con il vincitore del sabato Tio Ellinas (Strakka Racing) e fra l'Hangar Straight e la The Loop con la seconda Draco di Bruno Bonifacio: rientrato ai box al comando al settimo giro, il francese si è ripresentato in pista in terza posizione, alle spalle di un Pietro Fantin che stava in quel momento insidiando l'inglese della Fortec Motorsport.

Mathieu Vaxivière è riuscito comunque all'ottavo passaggio a sbarazzarsi del brasiliano della Draco Racing, che accalappierà comunque un piazzamento sul podio resistendo al recupero finale di Dean Stoneman della DAMS e regalando un ingresso fra i top three alla squadra italiana che mancava da Mosca 2014. Oliver Rowland ha affrontato due tornate più tardi un pit-stop privo di inconvenienti e soprattutto rapidissimo: appena 25”5 di durata.

Nemmeno una Safety-Car e il conseguente azzeramento dei distacchi, manifestatisi all'11esimo giro per il recupero della monoposto by Jagonya Ayam with Carlin di Tom Dillman, ha consentito un recupero del transalpino sul britannico, i quali stavano gareggiando con pneumatici dal consumo differente e hanno visto il reciproco ritmo spezzato dalla neutralizzazione imposta dalla giuria. Tre passaggi più tardi, nemmeno un errore marchiano di Oliver Rowland, arrivato lungo alla curva Club, permetterà a Matthieu Vaxivière di azzardare un efficace sorpasso a destra nella successiva piega della Abbey.

La quinta e la sesta posizione sono state figlie delle corse finalmente tranquille dei due piloti Arden Motorsport, il canadese Nicholas Latifi e il russo Egor Orudzhev, che hanno preceduto sul traguardo di Silverstone i due driver puniti alla vigilia della competizione con retrocessioni sulla griglia, Nick Yelloy (Lotus) e Gustav Malja (Strakka Racing), e il regolare figlio d'arte Aurelien Panis (Tech 1 Racing), che pure era entrato a propria volta in contatto con Tio Ellinas (Strakka Racing) alla curva Luffield.

Prossimo articolo Formula V8 3.5
Retrocessi Malja e Yelloly sulla griglia di Gara 2

Articolo precedente

Retrocessi Malja e Yelloly sulla griglia di Gara 2

Prossimo Articolo

Due posizioni in griglia di penalità per Nyck De Vries

Due posizioni in griglia di penalità per Nyck De Vries
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula V8 3.5
Piloti Pietro Fantin , Matthieu Vaxivière , Oliver Rowland
Autore Gabriele Testi
Tipo di articolo Ultime notizie