Oliver Rowland conquista il titolo WSR 3.5!

Grazie all'ottavo posto in Gara 2, l'inglese trionfa nella serie. Vittoria per Orudzhev, Vaxivier 2°

Oliver Rowland può finalmente scrivere il suo nome nell'albo d'oro dei vincitori della Formula Renault 3.5. L'inglese è riuscito a raddrizzare una giornata iniziata male sin dalle qualifiche e, grazie ad uno spessore mentale invidiabile, è riuscito a cogliere l'ottavo posto finale che gli ha garantito i punti necessari per conquistare un titolo ampiamente meritato.

La partenza ha visto scattare benissimo dalla pole position Tio Ellinas, mentre Matthieu Vaxiviere ha arrancato dalla seconda posizione, venendo risucchiato dal gruppo e trovandosi in settima posizione alle spalle di Nick De Vries.

Il francese ha tentato in tutti i modi di superare il pilota del team Art, senza tuttavia riuscire nell'intento.

La gara è stata condizionata nei primi giri dall'ingresso della Safety Car successivo allo spettacolare incidente occorso a Negrao. Il pilota del team Draco è stato speronato, all'ingresso della chicane Dunlop, da Yu Kanamaru entrato deciso all'interno del brasiliano. Il contatto tra l'anteriore destra del giapponese e la posteriore sinistra di Negrao ha avuto come conseguenza il ribaltamento della vettura del brasiliano, uscito fortunatamente incolume dalla vettura.

All'apertura della finestra dei pit stop, la maggior parte dei piloti, tra cui Rowland, hanno effettuato il cambio gomme obbligatorio. Soltanto Vaxiviere ed Alfonso Celis jr hanno proseguito sino all'ultimo giro consentito, con il francese impegnato in veri e propri giri da qualifica per accumulare quanto più vantaggio possibile.

All'uscita dal box, Vaxiviere si è trovato in seconda posizione alle spalle di Orudzhev, mentre Rowland è riuscito a rimontare sino all'ottava piazza.

Il francese del team Lotus, consapevole che per poter tenere aperta la questione titolo avrebbe dovuto vincere e sperare in un ritiro di Rowland, ha deliziato il pubblico con una gara d'attacco su Orudzhev. A suon di giri veloci ha ridotto il distacco dal russo sino ad affiancarlo in numerosi punti del circuito.

Orudzhev è stato bravissimo nel non lasciare mai un varco a Vaxiviere, difendendosi in modo duro ma leale, ed alla fine ha conquistato d'un soffio il suo secondo successo nella categoria.

Vaxiviere merita i complimenti per averci provato sino alla fine, prova ne sia l'arrivo in derapata all'ultima curva affrontata con la propria monoposto sulla ghiaia. Chiude il podio Tio Ellinas che, data la pole position, si attendeva qualcosa di più da Gara 2.

Alle spalle del cipriota sono giunti Dean Stoneman, Tom Dillmann ed Aurelien Panis, mentre Nicholas Latifi è giunto settimo davanti ad un Rowland impegnato a portare a casa i punti necessari per ottenere la matematica certezza del titolo. Chiudono la Top Ten Gustav Malja e Nick De Vries.

Rowland succede nell'albo d'oro a Carlos Sainz jr, ed ha ancora la possibilità di battere il record dello spagnolo di 7 vittorie stagionali grazie all'ultimo appuntamento di Jerez. Il team Fortec conquista il titolo riservato alle squadre.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula V8 3.5
Piloti Matthieu Vaxivière , Egor Orudzhev , Eftihios Ellinas
Articolo di tipo Gara