Formula 1
12 mar
-
15 mar
Evento concluso
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
FP1 in
111 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
FP1 in
125 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
FP1 in
153 giorni
03 set
-
06 set
FP1 in
160 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
173 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
FP1 in
209 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
216 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
230 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
244 giorni

Zandvoort dà pochi dati ai team di F1: "Così saranno meno pronti"

condivisioni
commenti
Zandvoort dà pochi dati ai team di F1: "Così saranno meno pronti"
Di:
, NobleF1
Tradotto da: Redazione Motorsport.com
20 gen 2020, 14:28

I responsabili della pista olandese non hanno voluto rendere note molte informazioni alle squadre in vista del GP, in modo da avere un weekend più avvincente dove tutti lavoreranno tanto per migliorare.

Gli organizzatori del GP d'Olanda di Formula 1 sono restii a fornire dati sul tracciato di Zandvoort ai team.

Questo per evitare che possano arrivare tutti troppo preparati all'evento tramite simulazioni al computer e via dicendo, in modo da rendere ancor più avvincente l'evento in termini di ricerca di set-up e prestazioni.

A quanto risulta a Motorsport.com, gli architetti della ditta Dromo dell'ingegner Jarno Zaffelli hanno solamente reso note una piccola serie di dati essenziali.

"Ovviamente Jarno ha un sacco di informazioni dalle simulazioni di Dromo - ha rivelato il direttore sportivo di Zandvoort, Jan Lammers - Tutti i team di F1 lavorano scientificamente con essi tramite i loro simulatori e non vogliamo che abbiano ogni cosa, ma solo una limitatissima parte di dati. Vogliamo che al venerdì si lavori sul set-up come fossero alla vecchia maniera, in modo da rendere ancor più imprevedibile il weekend".

Questo renderà la vita molto più difficile alle squadre, con Lammers che vuole mettere un pizzico di pepe anche sul lavoro dei piloti.

“Per loro sarà una bella sfida, dato che Jarno non vuole assolutamente dargli tante informazioni prima per prepararsi al simulatore. Di base, ognuno dovrà trovare le proprie soluzioni migliori al venerdì e tutto renderà il fine settimana più eccitante".

L'olandese si augura anche di avere molta attività in pista in questo modo, attirando più spettatori.

“Normalmente in Formula 1 i team nelle libere del venerdì sono prudenti e tendono a risparmiare gomme per il weekend. Ma credo che avendo una pista nuova, tutti i piloti vorranno girare il più possibile per essere pronti in vista di domenica. Ognuno entrerà sul tracciato subito già dalle FP1 per raccogliere dati utili per le successive sessioni".

Intanto le costruzioni di Zandvoort per rispettare gli standard della F1 proseguono, con interventi alla curva 3 e in quella finale, la quale ha assunto un aspetto molto più bello delle aspettative.

"La curva "Luyendyk" è più spettacolare di quello che ci si aspettava perché è due metri più alta di prima. In questo modo i piloti entreranno sul rettilineo in discesa e per loro sarà meglio".

Prossimo Articolo
Marko: "Sainz? Nessun rimpianto. Lui non è Verstappen..."

Articolo precedente

Marko: "Sainz? Nessun rimpianto. Lui non è Verstappen..."

Prossimo Articolo

Binotto: "Un problema i 1000 cv? No, è arrivarci per primi"

Binotto: "Un problema i 1000 cv? No, è arrivarci per primi"
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP d'Olanda Biglietti
Location Zandvoort
Autore Jonathan Noble