Formula 1
12 mar
-
15 mar
Prossimo evento tra
51 giorni
G
GP del Bahrain
19 mar
-
22 mar
Prossimo evento tra
58 giorni
02 apr
-
05 apr
Prossimo evento tra
72 giorni
G
GP della Cina
16 apr
-
19 apr
Prossimo evento tra
86 giorni
30 apr
-
03 mag
Prossimo evento tra
100 giorni
07 mag
-
10 mag
Prossimo evento tra
107 giorni
21 mag
-
24 mag
Prossimo evento tra
121 giorni
G
GP d'Azerbaijan
04 giu
-
07 giu
Prossimo evento tra
135 giorni
G
GP del Canada
11 giu
-
14 giu
Prossimo evento tra
142 giorni
G
GP di Francia
25 giu
-
28 giu
Prossimo evento tra
156 giorni
02 lug
-
05 lug
Prossimo evento tra
163 giorni
G
GP di Gran Bretagna
16 lug
-
19 lug
Prossimo evento tra
177 giorni
G
GP d'Ungheria
30 lug
-
02 ago
Prossimo evento tra
191 giorni
G
GP del Belgio
27 ago
-
30 ago
Prossimo evento tra
219 giorni
03 set
-
06 set
Prossimo evento tra
226 giorni
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
Prossimo evento tra
240 giorni
24 set
-
27 set
Prossimo evento tra
247 giorni
G
GP del Giappone
08 ott
-
11 ott
Prossimo evento tra
261 giorni
G
GP degli Stati Uniti
22 ott
-
25 ott
Prossimo evento tra
275 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
Prossimo evento tra
282 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
Prossimo evento tra
296 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
Prossimo evento tra
310 giorni

Yamamoto: "Toro Rosso fondamentale nella crescita dei V6 Honda"

condivisioni
commenti
Yamamoto: "Toro Rosso fondamentale nella crescita dei V6 Honda"
Di:
17 ago 2019, 14:10

Il managing director di Honda F1 sottolinea come le 2 vittorie ottenute con Red Bull siano figlie del grande lavoro fatto nel 2018 con il team italiano.

Dopo il fiele, arriva il miele. Anni passati a masticare amaro, a subire insulti nemmeno troppo velati anche da chi lavorava a stretto contatto e ora Honda sta raccogliendo i frutti di una perseveranza tecnica ed economica che ha fruttato due vittorie in poche gare con Red Bull e un podio dal sapore speciale con Toro Rosso.

Masashi Yamamoto, managing director di Honda, ha voluto sottolineare l'orgoglio che in Giappone hanno provato per aver riportato Toro Rosso sul podio dopo 11 stagioni dal primo - e sino a quel momento unico - arrivato in occasione della clamorosa vittoria di Sebastian Vettel a Monza, sotto una pioggia battente.

"Il podio centrato da Kvyat in Germania è stata una cosa davvero molto positiva per noi perché lo scorso anno siamo cresciuti assieme, anche passando attraverso momenti di difficoltà", ha dichiarato il managing director di Honda F1 a Motorsport.com. "Abbiamo prodotto un grande sforzo per migliorare assieme a Toro Rosso".

"Quel podio è stato solo il secondo della storia per la Toro Rosso, il primo dopo la grande vittoria di Sebastian Vettel a Monza nel 2008. E' stato davvero un gran miglioramento per il team e siamo orgogliosi di aver tagliato quel traguardo assieme".

I due successi ottenuti da Max Verstappen al Gran Premio d'Austria e al Gran Premio di Germania sono stati due segnali di riscatto per Honda. Un punto di partenza da cui continuare a lavorare con più entusiasmo. L'obiettivo è raggiungere Mercedes e Ferrari, ma tutto questo non sarebbe stato possibile senza l'anno di transizione fatto nel 2018 con Toro Rosso. Non è un caso che Yamamoto abbia voluto sottolineare il ruolo giocato da Toro Rosso, dando al team italiano i giusti meriti per lo stato di forma attuale delle power unit giapponesi.

"Lo scorso anno stavo parlando con Franz Tost, guardando a quest'anno e sapevamo entrambi che nel 2019 noi e Red Bull avremmo instaurato la partnership tecnica. Abbiamo parlato di varie cose con Toro Rosso nel corso di questa stagione. Noi vogliamo ringraziare il team di Franz per il loro fondamentale contributo che hanno dato nella nostra crescita".

"Le vittorie ottenute con Red Bull significano tanto per Honda. Ora riusciamo a gestire il nostro motore molto bene. Sicuramente meglio rispetto agli anni passati. La cosa più bella è che tutti i nostri ingegneri sono incoraggiati dalle vittorie ottenute quest'anno e tutto ciò è davvero importante".

Prossimo Articolo
Binotto: "Ferrari, no ai pezzi standard 2021. La F1 rimanga F1"

Articolo precedente

Binotto: "Ferrari, no ai pezzi standard 2021. La F1 rimanga F1"

Prossimo Articolo

Battuta all’asta a Pebble Beach la Ferrari 312 T di Niki Lauda

Battuta all’asta a Pebble Beach la Ferrari 312 T di Niki Lauda
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Toro Rosso Acquista adesso
Autore Giacomo Rauli