F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

Lewis conquista la 98esima vittoria nel GP di Spagna dopo una partenza non brillante nella quale era stato infilato da Verstappen. L'olandese ha provato a stare davanti con una sola sosta, mentre il pilota Mercedes ha puntato a un secondo pit per iniziare una strepitosa rimonta che lo ha portato al comando al giro 59. Terzo Bottas incolore, davanti a Leclerc capace di essere a lungo in zona podio con una Ferrari che cresce.

F1: Hamilton non teme Verstappen in Spagna, Leclerc è quarto

E' stata una gara di nervi, di strategia e di campioni. Ancora una volta l'ha spuntata Lewis Hamilton nel confronto diretto in pista con Max Verstappen. L'inglese colleziona la terza vittoria in quattro gare e allunga il suo vantaggio nella classifica piloti a 14 punti sull'olandese che si è portato a casa il secondo posto e il giro più veloce (1'18"149) che vale una lunghezza.

Nel GP di Spagna Mercedes batte Red Bull, dando probabilmente una svolta al campionato, perché Max Verstappen non ha commesso alcuna sbavatura in una gara perfetta: Max ha sorpreso Hamilton al via con uno scatto migliore e, come a Imola, ha strappato la testa della corsa con un'entrata dura, decisa, ma pulita.

Sembrava che Verstappen potesse iniziare una cavalcata vincente, ma non ha fatto i conti con un superlativo Lewis Hamilton: il britannico nel giro 42 è entrato ai box per la seconda sosta, quando era in coda alla RB16B ma non riusciva a superarla sul lungo rettilineo.

Montate gomme medie fresche, l'epta campione ha iniziato una prodigiosa rimonta che lo ha portato a fare un sorpasso all'esterno della curva 1 al giro 59. Lewis è stato un cacciatore perfetto, anzi un cecchino che seguiva la sua preda sempre più da vicino consapevole che il pilota Red Bull non avrebbe potuto replicare. E così è stato. E' stata una resa della squadra, più che del pilota.

Non è stato Verstappen a perdere, quanto la Red Bull. La squadra di Milton Keynes non ha reagito alla strategia perfetta Mercedes e ha pagato un dazio pesante, perché la W12 alla quarta gara 2021 si è ripresa la leadership tecnica, dimostrando in pista di essere un paio di decimi più veloce della RB16B. Max sul podio è sembrato rassegnato a un destino che non dipende da lui.

La Mercedes oltre allo strepitoso successo di Hamilton (il sesto in Spagna e il quinto di fila come era riuscito solo a Senna), raccoglie punti importanti per il Costruttori con Valtteri Bottas di nuovo terzo. Il finlandese si è visto infilare all'esterno di curva 3 da uno spettacolare Charles Leclerc, capace di portare la Ferrari al momentaneo terzo posto: Valtteri è rimasto chiuso dietro a Hamilton che era lento dopo essere stato sfilato da Verstappen e da quel momento si è perso. Solo il muretto Mercedes l'ha riportato a podio, ma è evidente che si è messo a servizio di Lewis e non sarà un contendente per le vittorie, ma un valido gregario.

Charles Leclerc ha fatto saltare sulla sedia i tifosi del Cavallino con una partenza strepitosa che lo ha portato al terzo posto: il monegasco ha fatto una gara perfetta e senza sbavature nella strategia, ma la Ferrari non ne ha ancora abbastanza per sfidare una Mercedes, sebbene la SF21 abbia dimostrato di aver fatto un importante salto di qualità nella gestione delle gomme, dopo quello che si era visto in Portogallo.

Leclerc ha conquistato un quarto posto meritando la posizione, senza colpi di fortuna, segno che la Ferrari può ambire al ruolo di terza forza essendosi messa dietro alle spalle la temibile McLaren, meno brillante che a Portimao: ora la Scuderia è solo a 5 lunghezze dalla squadra di Woking e la partita è aperta.

Charles si è permesso il lusso di stare davanti a una Red Bull, visto che Sergio Perez si è fermato al quinto posto dopo una qualifica deludente all'ottavo posto. Daniel Ricciardo ha salvato l'onore McLaren con un sesto posto davanti al rimontante Carlos Sainz che stava ritornando alla carica dopo una brutta partenza.

Lando Norris, ottavo, con l'altra McLaren è stato il primo dei doppiati davanti a Esteban Ocon nono con l'Alpine e Pierre Gasly decimo con l'AlphaTauri. Il francese si è preso una penalizzazione di 5 secondi scontata al pit per non essersi posizionato nel modo giusto in griglia. E così ha perso una posizione ancora prima di partire....

Fuori dai punti l'Aston Martin con Lance Stroll 11esimo e Sebastian Vettel, 13esimo. Fra i due si è infilato Kimi Raikkonen con l'Alfa Romeo. A proposito: c'è qualcosa che non funziona nel team di Hinwil perché la gara di Antonio Giovinazzi è stata di nuovo rovinata da un pit stop folle. Da una termocoperta è stata estratta una gomma sgonfia! Incredibile: all'Alfa Romeo succedono cose che non accadono nei team delle serie addestrative. Una gran figuraccia....

Tutto il resto è contorno, Fernando Alonso compreso nonostante il problema di misfire...

Cla Pilota Telaio Giri Tempo Gap Distacco km/h Punti
1 United Kingdom Lewis Hamilton Mercedes 66 1:33'07.680       25
2 Netherlands Max Verstappen Red Bull 66 1:33'23.521 15.841 15.841   19
3 Finland Valtteri Bottas Mercedes 66 1:33'34.290 26.610 10.769   15
4 Monaco Charles Leclerc Ferrari 66 1:34'02.296 54.616 28.006   12
5 Mexico Sergio Perez Red Bull 66 1:34'11.351 1'03.671 9.055   10
6 Australia Daniel Ricciardo McLaren 66 1:34'21.448 1'13.768 10.097   8
7 Spain Carlos Sainz Jr. Ferrari 66 1:34'22.350 1'14.670 0.902   6
8 United Kingdom Lando Norris McLaren 65 1 lap       4
9 France Esteban Ocon Alpine 65 1 lap       2
10 France Pierre Gasly AlphaTauri 65 1 lap       1
11 Canada Lance Stroll Aston Martin 65 1 lap        
12 Finland Kimi Raikkonen Alfa Romeo 65 1 lap        
13 Germany Sebastian Vettel Aston Martin 65 1 lap        
14 United Kingdom George Russell Williams 65 1 lap        
15 Italy Antonio Giovinazzi Alfa Romeo 65 1 lap        
16 Canada Nicholas Latifi Williams 65 1 lap        
17 Spain Fernando Alonso Alpine 65 1 lap        
18 Germany Mick Schumacher Haas 64 2 laps        
19 Russian Federation Nikita Mazepin Haas 64 2 laps        
  Japan Yuki Tsunoda AlphaTauri 6          
condivisioni
commenti
LIVE Formula 1, Gran Premio di Spagna: Gara

Articolo precedente

LIVE Formula 1, Gran Premio di Spagna: Gara

Prossimo Articolo

Leclerc: "Gara perfetta. Per ora meno podi ma siamo più forti"

Leclerc: "Gara perfetta. Per ora meno podi ma siamo più forti"
Carica commenti
Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna Prime

Ali Flessibili: la soluzione più "chiacchierata" della F1 odierna

Si sta facendo un gran parlare attorno alle ali flessibili in Formula 1. A partire dal GP di Francia, la situazione dovrebbe normalizzarsi, ma ecco cos'ha causato l'oggetto del contendere tra Mercedes e Red Bull

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21 Prime

Ferrari: scopriamo quali sono i due volti della SF21

La Scuderia è terza nel mondiale Costruttori con 92 punti davanti alla McLaren: la SF21 ha un potenziale nettamente superiore a quello della SF1000, ma la Rossa finora ha raccolto meno del potenziale mostrato in pista. Andiamo a capire perché c'è una differenza fra il giro secco e il passo gara, per capire come mai a due pole position conquistate in prova non abbia corrisposto almeno una vittoria.

Formula 1
11 giu 2021
Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top Prime

Chinchero racconta Ricciardo (p. 1) - It's a long way to the top

15esima puntata di It's a long way to the top, rubrica podcast di Roberto Chinchero in cui, la prima firma di F1 di Motorsport.com, racconta attraverso aneddoti la scalata alla F1 di Daniel Ricciardo. Buon ascolto! (Parte 1).

Formula 1
10 giu 2021
Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo Prime

Perez: l'alfiere di re Max nella partita a scacchi per il titolo

Con la vittoria a Baku il messicano ha portato punti preziosi nel Costruttori ed ha dimostrato come in questa stagione, nella lotta tra Verstappen e Hamilton, le seconde guide dei due team di punta avranno un ruolo determinante.

Formula 1
10 giu 2021
GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes Prime

GP Baku: Perez trionfa nel week end nero Mercedes

Sergio Perz ha vinto in maniera rocambolesca il Gran Premio d'Azerbaijan, sesta prova del Mondiale 2021 di Formula 1. Il messicano ha avuto la meglio di Vettel e Gasly, con Verstappen out a tre giri dal termine dopo aver ampiamente dominato la corsa

Formula 1
10 giu 2021
Bottas: il vero punto debole della Mercedes Prime

Bottas: il vero punto debole della Mercedes

Valtteri Bottas è il protagonista indiscusso di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il finlandese in Azerbaijan ha vissuto uno dei suoi fine settimana peggiori da quando è in Mercedes. Proviamo a capire ed analizzare quali fattori possono aver portato a ciò.

Formula 1
8 giu 2021
GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku Prime

GP d'Azerbaijan: caos, rimonte e sorprese a Baku

Il GP d'Azerbaijan di Formula 1 non è stato per nulla avaro di sorprese. A Baku abbiamo assistito ad una gara animata da ricchi colpi di scena, con cambi al vertice e situazioni insperate. Ecco com'è andata nella nostra esclusiva animazione grafica

Formula 1
7 giu 2021
Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare” Prime

Minardi: “Hamilton non si è voluto accontentare”

Andiamo ad analizzare il GP dell'Azerbaijan dando i voti ai piloti di Formula 1 insieme a Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi

Formula 1
7 giu 2021