Wolff: "Red Bull è una rivale più forte con Perez"

Il team principal della Mercedes, Toto Wolff, si aspetta che la Red Bull possa essere un "avversario molto più forte" nel 2021 dopo la firma di Sergio Perez per affiancare Max Verstappen.

Wolff: "Red Bull è una rivale più forte con Perez"

Red Bull ha annunciato la firma di Perez il mese scorso, dopo aver deciso di scaricare Alexander Albon, reduce da una seconda stagione deludente in Formula 1.

Albon non è riuscito quasi mai a proporsi allo stesso livello di Verstappen, raccogliendo solo due podi in tutta la stagione, mentre l'olandese ha conquistato due vittorie e si è piazzato nella top 3 in altre nove occasioni, accumulando più del doppio dei punti del compagno.

Il campione del mondo Lewis Hamilton aveva già fatto notare che secondo lui la Red Bull si è rinforzata con l'arrivo di Perez, diventando una minaccia più concreta per la classifica costruttori.

Una valutazione che sembra trovare concorde Wolff, che si è detto convinto che la Red Bull con questa nuova formazione, ma anche con una Honda vogliosa di lasciare nel migliore dei modi, possa creare nuovi grattacapi alla Mercedes.

"Sicuramente, penso che la Red Bull, con Perez, sarà un avversario molto più forte in termini di campionato costruttori", ha detto Wolff in un'intervista con il canale televisivo austriaco ORF.

"Credo che Sergio sarà molto forte, ma sarà anche interessante vedere come regge contro Verstappen. E' un nuovo avversario".

"Per il resto, è una stagione con le stesse vetture dell'anno scorso. Penso che la Honda farà davvero un passo avanti per lottare per il campionato nel suo ultimo anno".

Leggi anche:

Perez ha chiuso il campionato campionato davanti ad Albon lo scorso anno, pur avendo una vettura meno competitiva come la Racing Point, ed essendo costretto a saltare due gare a causa della positività al COVID-19.

Il messicano ha anche ottenuto la sua prima vittoria in Formula 1 in occasione del Gran Premio di Sakhir, arrivata capitalizzando le disavventure di George Russell, che aveva sostituito sulla Mercedes Hamilton, a sua volta risultato positivo al Coronavirus.

La facilità con cui Russell era riuscito ad essere competitivo sulla Mercedes, aveva spinto Christian Horner della Red Bull a fare commenti su quando la W11 fosse superiore alla monoposto con cui doveva lottare Verstappen.

Wolff ha detto che questa presa in giro da parte di Horner è "parte del gioco della F1", e che un reale confronto tra piloti lo si può fare solo se guidano la stessa vettura.

"Puoi giudicare i migliori solo se li fai correre uno contro l'altro", ha detto Wolff.

"Non l'abbiamo ancora visto. Non abbiamo ancora visto Verstappen contro Hamilton, non abbiamo ancora visto Russell contro Hamilton e non abbiamo ancora visto Leclerc su una top car".

"Ma il futuro appartiene ai giovani. Ad un certo punto correranno l'uno contro l'altro con lo stesso materiale e allora vedremo chi è il migliore".

condivisioni
commenti
Ferrari: il ritorno di Leclerc al volante della Rossa a Fiorano

Articolo precedente

Ferrari: il ritorno di Leclerc al volante della Rossa a Fiorano

Prossimo Articolo

L'unica certezza nelle incognite del calendario 2021 di F1

L'unica certezza nelle incognite del calendario 2021 di F1
Carica commenti
Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede" Prime

Piola: "Ferrari e Alpha Tauri cambiano il marciapiede"

La Formula 1 arriva in Francia, sul tracciato del Paul Ricard. Franco Nugnes e Giorgio Piola, analizzano con la lente d'ingrandimento i primi e nuovi dettagli tecnici presenti sulle monoposto.

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1 Prime

Alonso: ecco perché è ancora una stella della Formula 1

Lo spagnolo ha parlato con Motorsport.com del suo ritorno in Formula 1, smentendo le critiche che lo hanno accompagnato negli ultimi appuntamenti e puntando con decisioni ad un futuro di successi grazie anche alla rivoluzione regolamentare.

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door" Prime

Mara Sangiorgio: "La mia carriera? Decisa da uno sliding door"

In questa puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Mara Sangiorgio, giornalista e pit reporter per la Formula 1 di Sky Sport. Una grande passione per la scrittura che l'accompagna sin da quando era solo una bambina, la conduce alle porte degli studi giornalistici. Dall'Italia a New York, Mara muove i primi passi dentro il mondo dei suoi sogni. Mai avrebbe pensato di raccontare lo sport, fino a quando...

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri” Prime

Ceccarelli: “Dal Ricard monitoro anche meccanici e ingegneri”

Torna l'appuntamento fisso della rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli ci parlano dell'imminente Gran Premio di Francia di Formula 1, dove il medico andrà a monitorare una nuova serie di parametri non solo dei piloti

Formula 1
16 giu 2021
F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti Prime

F1: il peso eccessivo, un problema con cui fare i conti

Le monoposto di Formula 1 sono diventate troppo grosse e pesanti e questo si è visto non solo a Monaco, circuito ormai troppo stretto per le moderne monoposto, ma anche a Baku dove i problemi alla gomme sono derivati anche dagli enormi sforzi richiesti alle gomme.

Formula 1
15 giu 2021
F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station Prime

F1 2021: si scaldano i motori... via Play Station

Andiamo a dare uno sguardo da vicino alle prime immagini in-game di F1 2021, nuovo videogame ufficiale della Formula 1 ambientato in questa stagione

Formula 1
15 giu 2021
AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità Prime

AlphaTauri: una squadra che si trova nel centro di gravità

Il team diretto da Franz Tost con il podio di Pierre Gasly a Baku si è portato al quinto postonella classifica del mondiale Costruttori. Anche l'esuberante Yuki Tsunoda, il talentuoso rookie giapponese, comincia a contribuire alla causa, dopo troppi errori. A Faenza assolvono al meglio il ruolo di junior team e, pur con alti e bassi, possono sfidare due marchi ufficiali come Aston Martin e Alpine disponendo di risorse molto inferiori.

Formula 1
14 giu 2021
F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare Prime

F1: Il costo umano richiesto da un calendario di 23 gare

In questa stagione la Formula 1 sta cercando di rispettare il calendario previsto con 23 appuntamenti, ma l'espansione dei gran premi ha un costo umano che alla lunga non potrà più essere sostenibile.

Formula 1
14 giu 2021