Wolff: "L'halo ha letteralmente salvato la vita a Hamilton"

Toto Wolff ha ringraziato la presenza dell'halo, che al giro 26 ha salvato la vita a Hamilton nell'incidente alla Prima Variante con Max Verstappen.

Wolff: "L'halo ha letteralmente salvato la vita a Hamilton"

Una potenziale vittoria al Gran Premio d'Italia si è tramutata in uno zero doloroso dal punto di vista sportivo sia per Lewis Hamilton che per la Mercedes. Su una pista molto favorevole per le caratteristiche delle W12, il team di Brackley torna a casa con il solo terzo posto di Bottas che sa di brodino insipido dopo aver accarezzato la prospettiva di potersi saziare con un lauto banchetto.

Al giro 26 Lewis Hamilton e Max Verstappen sono entrati in contatto alla Prima Variante, una volta che il 7 volte iridato è rientrato in pista in seguito alla sosta effettuata per passare dalle gomme Hard a quelle Medium. Hamilton ha provato a difendere la posizione dall'accorrente Verstappen ma, una volta entrati nella variante, nessuno dei due ha ceduto e l'incidente è stato inevitabile.

La Red Bull numero 33 è saltata sui salsicciotti del cordolo interno, perdendo direzionalità e finendo contro la W12 del campione del mondo. La ruota posteriore destra della RB16B e il fondo hanno sfiorato - addirittura premuto - la testa di Hamilton e solo l'halo ha salvato Lewis da guai potenzialmente irreparabili per la sua salute.

Al termine della gara, il team principal della Mercedes Toto Wolff ha letteralmente benedetto l'introduzione del dispositivo di sicurezza, che ha protetto davvero bene la vita del proprio pilota e ha evitato una potenziale tragedia.

"L'halo ha sicuramente salvato la vita di Lewis oggi. Sarebbe stato un incidente orribile, a cui non voglio nemmeno pensare, se non avessimo avuto l'halo".

Dopo il doveroso plauso alla presenza dell'halo sulle monoposto di F1, Wolff è entrato più nello specifico dell'incidente tra il proprio pilota e Max Verstappen, sottolineando come la F1 debba trovare un modo per evitare incidenti tattici tra i piloti. "Penso che abbiamo visto questi duelli in passato, ed è tra piloti che sono molto bravi, che stanno correndo per un campionato del mondo. Penso che il verdetto dei commissari debba essere, o almeno, come posso dire, il modus operandi per il futuro, è che i falli tattici per assicurarsi che l'altro non vinca sono qualcosa che dobbiamo tenere sotto controllo. Come? Non ne ho idea".

Wolff ha ricordato come Lewis e Max si siano trovati nella medesima situazione al primo giro, alla Roggia. In quel frangente, dopo la chiusura di Verstappen, Hamilton ha deciso di tagliare la curva per evitare il contatto, lasciando sfilare l'olandese in uscita di curva. Un comportamento giudicato responsabile, che però non è stato replicato al giro 26 dal pilota della Red Bull.

"Penso che Lewis abbia dato un sacco di spazio nella curva 4 al primo giro e abbia evitato la collisione. Forse sono più antisportivo di Lewis, probabilmente lo sono perché avrei terminato la gara lì. Almeno avremmo avuto meno chilometri di motore sulla power unit! Poi quello che è successo è il contrario, ma non ha evitato il contatto. Questo è per me ciò che dobbiamo evitare in futuro, è buttare fuori l'avversario in modo tattico perché sai che hai perso la posizione".

"Penso che al primo giro si può vedere cosa entrambi i piloti possono fare per evitare l'incidente. Se uno è un po' duro, l'altro evita il contatto, ma al giro 26 non è stato evitato. Ma in realtà non voglio essere troppo coinvolto, commentando dall'esterno come un fan. I commissari hanno preso la decisione".

condivisioni
commenti
F1: Verstappen penalizzato per l'incidente con Hamilton!

Articolo precedente

F1: Verstappen penalizzato per l'incidente con Hamilton!

Prossimo Articolo

Fotogallery F1: l'incredibile GP d'Italia 2021

Fotogallery F1: l'incredibile GP d'Italia 2021
Carica commenti
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021