Formula 1
30 apr
-
03 mag
Canceled
21 mag
-
24 mag
Canceled
04 giu
-
07 giu
Postponed
11 giu
-
14 giu
Postponed
25 giu
-
28 giu
Postponed
G
GP di Singapore
17 set
-
20 set
FP1 in
104 giorni
G
GP del Messico
29 ott
-
01 nov
FP1 in
147 giorni
G
GP del Brasile
12 nov
-
15 nov
FP1 in
161 giorni
G
GP da Abu Dhabi
26 nov
-
29 nov
FP1 in
174 giorni

Wolff: "La Ferrari ha un motore più performante. Lavoreremo per riprenderla"

condivisioni
commenti
Wolff: "La Ferrari ha un motore più performante. Lavoreremo per riprenderla"
Di:
29 lug 2018, 10:04

Il direttore di Mercedes Motorsport non capisce da dove derivi il vantaggio della power unit che è cresciuto negli ultimi GP, ma promette che il motore 3 sarà deliberato per Spa o Monza solo se avrà più prestazione.

Toto Wolff, Direttore Esecutivo, Mercedes AMG
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09
Lewis Hamilton, Mercedes-AMG F1 W09, festeggia nel parco chiuso
Valtteri Bottas, Mercedes-AMG F1 W09
Mercedes-AMG F1 W09, volante

La prima fila ottenuta (a sorpresa) nelle qualifiche di ieri, ha riportato il sorriso nel box della Mercedes, ma Toto Wolff sa bene che non può sempre sperare nella pioggia in tutte le tappe ancora in calendario.
“Spero che si possa ritrovare la performance in ogni condizione – ha commentato – ieri abbiamo avuto un buon pacchetto nelle condizioni di forte pioggia, ma non abbiamo visto cosa avrebbe potuto fare Kimi se non avesse trovato Grosjean davanti nell’ultimo giro”.

Fin qui le buone notizie, ma Wolff ha ormai chiaro un contesto tecnico inedito per il suo team, che lui definisce ‘bello’… ma che bello in realtà non sembra esserlo poi tanto.
“È bello essere in una situazione in cui sei lo sfidante – insiste Wolff - dal 2013 non siamo più stati in questo ruolo, ma il punto di riferimento, ed è un ruolo difficile perché corri con una croce sulla schiena! Ora sappiamo dove si trova il livello delle prestazioni della Ferrari, lo stiamo osservando bene in pista, ed è un obiettivo che siamo molto motivati a raggiungere".

"Non ci riposeremo finché non lo avremo fatto. Siamo in una fase interessante dello sviluppo del terzo motore, dobbiamo valutare il guadagno in termini di prestazioni e capire se possiamo portarlo in pista a Spa o Monza. Se il numero sarà sostanziale, allora saremo pronti a portarlo in pista, altrimenti dovremo attendere che si guadagni un po' di più”.

Leggi anche:

Il passo avanti compiuto dalla Ferrari sul fronte power unti ha colpito molto la Mercedes, e Wolff non lo ha nascosto, come non ha fatto segreto di non essere ancora riuscito a capire dove si è concentrato il lavoro dei tecnici di Maranello:
“Non abbiamo idea, vediamo solo che hanno più performance nelle ultime gare. È in costante aumento. Non voglio essere un disco rotto e non voglio ricordare persone che lo hanno fatto negli ultimi due anni (il riferimento sembra proprio Christian Horner) abbiamo bisogno di spingere forte sul telaio ma anche sul fronte motore”.

“È molto difficile aggiungere performance senza danneggiare l'affidabilità – ha proseguito Wolff - ogni esperimento che si fa per aggiunge prestazioni deve essere convalidato dai test che valutano l'affidabilità. Alla fine, un ritiro rappresenta un danno maggiore di un decimo di performance in meno”.

Nella giornata di ieri c’è stata anche la notizia delle difficoltà che sta attraversando la Force India, squadra storicamente vicina alla Mercedes, entrata in regime di amministrazione controllata:
“È stato avviato un processo formale con l'amministrazione e dobbiamo aspettare e vedere chi avanzerà delle offerte. Noi come Mercedes siamo spettatori interessati, vogliamo capire qual è la strategia di finanziamento di un potenziale nuovo acquirente, e come potrebbe influire sulla nostra collaborazione. Ci sono molti potenziali acquirenti, vedremo”.

Prossimo Articolo
La Formula 1 abbandona il piano per portare i test invernali in Bahrain

Articolo precedente

La Formula 1 abbandona il piano per portare i test invernali in Bahrain

Prossimo Articolo

GP Ungheria: deciso un minuto di raccoglimento per ricordare Marchionne

GP Ungheria: deciso un minuto di raccoglimento per ricordare Marchionne
Carica commenti