Wolff: "La Ferrari è in difficoltà, ma nel 2017 non li sottovaluteremo"

condivisioni
commenti
Wolff:
Pablo Elizalde
Di: Pablo Elizalde
09 ago 2016, 15:35

Toto Wolff non pensa che l'attuale situazione della Ferrari possa nuocere al team di Maranello anche nel 2017. "Il team italiano reagirà e non dovremo sottovalutarli". Parole al miele anche per la Red Bull: "Torneranno in piena forma".

Toto Wolff, azionista e Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1
Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Shareholder and Executive Director
Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Shareholder and Executive Director
Toto Wolff, Azionista e Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Sebastian Vettel, Ferrari SF16-H
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12
Daniel Ricciardo, Red Bull Racing RB12

La Ferrari era partita in questa stagione per competere con la Mercedes e lottare per vincere i titoli mondiali piloti e costruttori. Arrivati a metà stagione il team di Maranello deve ancora siglare la prima vittoria della stagione - a fronte delle tre conquistate l'anno passato - ed è scivolata al terzo posto del Costruttori dopo il recente sorpasso subito dalla Red Bull.

Oltre alle difficoltà oggettive occorse negli ultimi Gran Premi, la Ferrari ha perso anche il direttore tecnico James Allison, rimpiazzato però rapidamente dal responsabile motori Mattia Binotto.

Nonostante la Ferrari si sia focalizzata sul progetto della monoposto 2017, il boss della Mercedes, Toto Wolff, non crede che la realtà italiana manterrà la stessa situazione anche per l'anno prossimo: "Non credo si possa scrivere che la Ferrari sia già fuori dai giochi. E' chiaro che stiano attraversando un momento particolarmente complesso".

"Hanno virato presto lo sguardo al 2017, dunque non bisogna mai sottovalutare una squadra con così tante risorse e così tanta passione. Questa è la mia visione delle cose".

Anche la Red Bull fa paura per il 2017

Wolff ha parole al miele anche per la Red Bull, divenuta da poco la seconda forza del mondiale attuale e ritenuta molto pericolosa dal boss Mercedes in ottica 2017.

"Sapevamo che in Ungheria sarebbe stata tosta e la Red Bull ha fatto un'ottima prestazione. In Germania, a Hockenheim non abbiamo visto il reale potenziale di Lewis perché stava gestendo, la le Red Bull erano vicine".

"Non c'era grande differenza di prestazione sui rettilinei e il terzo settore sembrava molto favorevole a loro. Red Bull tornerà in piena forma nel 2017".

Prossimo articolo Formula 1
Kimi Raikkonen ha sposato la sua Minttu oggi in Toscana

Articolo precedente

Kimi Raikkonen ha sposato la sua Minttu oggi in Toscana

Prossimo Articolo

Ferrari: David Sanchez nuovo capo degli aerodinamici

Ferrari: David Sanchez nuovo capo degli aerodinamici
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore Pablo Elizalde
Tipo di articolo Ultime notizie