Wolff: “La F.E? Bravi, ma non è vero automobilismo...”

condivisioni
commenti
Wolff: “La F.E? Bravi, ma non è vero automobilismo...”
Di: René Fagnan
Tradotto da: Gabriele Testi, Direttore Responsabile Svizzera
06 lug 2016, 11:00

In un colloquio informale con la stampa canadese, il grande capo della Mercedes-Benz Motorsport ha espresso le proprie riserve sulla serie “full electric” tanto di moda e sulle differenze con la Formula 1.

Formula E Powertrain
Sam Bird, DS Virgin Racing
Bruno Senna, Mahindra Racing
(L to R): Niki Lauda, Mercedes Non-Executive Chairman with Dr. Dieter Zetsche, Daimler AG CEO and To
Toto Wolff, Mercedes AMG F1 Shareholder and Executive Director on the grid
Toto Wolff, Azionista e Direttore Esecutivo Mercedes AMG F1
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid and team mate Nico Rosberg, Mercedes AMG F1 W07 Hybrid at

Il grande capo della Mercedes-Benz Motorsport in Formula 1, Toto Wolff, ha recentemente espresso il suo punto di vista sulla Formula E, e non si può dire che sia stato tenerissimo.

Durante un incontro con un piccolo gruppo di giornalisti canadesi in occasione del recente Gran Premio di Montrèal, si è sbilanciato a parlare della serie “full electric” e del ruolo che occupa e si appresta sempre più ad occupare sulla scena mondiale.

"La tecnologia delle automobili prende sempre più la direzione di una progressiva elettrificazione e dell’adozione di sistemi ibridi", ha detto il manager austriaco. "Questo è il futuro della produzione di serie. Allo stesso tempo, la Formula 1 ha adottato a propria volta propulsori ibridi, tanto più che oggi riusciamo a erogare grandi quantità di energia delle nostre batterie”.

"Il motore V6 da 1,6 litri sviluppa una potenza vicina ai 1.000 cavalli perché la tecnologia ibrida è integrata nella power unit. Non saremmo mai stati in grado di sviluppare tali potenze elevate senza questa tecnologia".

Christian “Toto” Wolff chiarisce poi di avere consapevolezza di ciò che offrono la Formula E e la sua singolare monoposto, gareggiando in modalità completamente elettrica. Egli ammette che la Formula E ha un suo posto nel mondo, ma aggiunge di avere qualche riserva al riguardo.

"Penso che sia una categoria del tutto legittima e che abbia il diritto di esistere, ma dobbiamo essere chiari: non si tratta di uno sport motoristico", ha seguitato a dire il boss della Mercedes-Benz Motorsport, che parlava lentamente dell’argomento scegliendo bene ogni parola mentre veicola le proprie idee.

"È la piattaforma di marketing di una certa tecnologia, nulla di più. Non si tratta di gare vere e proprie. È per questo motivo che dobbiamo comunque mostrarle rispetto. Anche il formato è molto buono. Ma per noi (della Formula 1, ndr), si tratta di una tecnologia che è rivolta alle auto di serie e non alle corse...”. 

 

Prossimo articolo Formula 1
Perché la Mercedes continua a scaldare i freni in griglia di partenza?

Articolo precedente

Perché la Mercedes continua a scaldare i freni in griglia di partenza?

Prossimo Articolo

La ex di Valentino Rossi è la nuova fiamma di Alonso?

La ex di Valentino Rossi è la nuova fiamma di Alonso?
Carica commenti

Su questo articolo

Serie Formula 1
Autore René Fagnan
Tipo di articolo Ultime notizie