Wolff: "Il giro veloce di Bottas? Sfacciato, ma comprensibile"

Toto Wolff ha spiegato come il giro più veloce ottenuto da Bottas, e poi strappato daccapo nel finale da Hamilton, sia comprensibile anche in considerazione del livello di frustrazione del finlandese.

Wolff: "Il giro veloce di Bottas? Sfacciato, ma comprensibile"

Per la Mercedes il GP di Zandvoort non è stata una passeggiata. Le W12 di Hamilton e Bottas non sono riuscite a reggere il ritmo della Red Bull di Max Verstappen ed il team ha anche pasticciato con la strategia nel tentativo di sorprendere l’olandese.

Nei giri conclusivi, poi, si è anche assistito ad un colpo di scena inatteso. La squadra ha richiamato ai box Valtteri Bottas per un cambio gomme precauzionale ed ha montato sulla monoposto del finlandese gomme soft.

Bottas, complice la mescola più tenera, ha spinto al massimo realizzando il giro più veloce strappando così il punto addizionale a Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo si è visto così costretto ad effettuare anch’egli una sosta supplementare per montare le Pirelli rosse e riprendersi all’ultimo passaggio il punto messo in palio con il giro più veloce.

Al termine della gara Toto Wolff è intervenuto per chiarire quanto avvenuto in pista tra i suoi due piloti. Il manager austriaco si è mostrato comprensibile nei confronti di Bottas, ma ha sottolineato come vorrà parlare con il finlandese per chiarire la faccenda.

“È stato un po' sfacciato, ma è comprensibile. Ha alzato il piede in modo importante nell’ultimo settore perché era chiaro che Lewis avrebbe dovuto fare il giro più veloce e Valtteri lo sapeva. È Lewis a lottare per il titolo. Ha ottenuto il punto ed è andata bene”.

“Alla fine Lewis avrebbe potuto perdere il punto in palio e non sarebbe stato giusto perché fino a quel momento era lui a detenere il giro più veloce. Bisogna però anche capire il grado di frustrazione di Valtteri”.

“Dovremo affrontare la questione, ma nel modo più amichevole e professionale possibile”.

Bottas, giunto in terza posizione, ha voluto spiegare quanto accaduto. Il finlandese, che quest’anno dovrebbe concludere la sua avventura in Mercedes, ha affermato di non aver voluto creare problemi al suo compagno di team, consapevole che ogni punto in questa stagione potrà essere fondamentale nella lotta contro Verstappen, e di aver sollevato il piede nel terzo settore per non creare imbarazzi.

“Ad essere onesti la sosta è stata effettuata per motivi di sicurezza anche in considerazione del margine che avevo sul quarto, ed è stata una scelta giusta”.

“Stavo spingendo al massimo nei primi due settori, ma poi il team mi ha chiesto di rallentare nell’ultimo. Io, però, stavo giocando. Sono consapevole che Lewis aveva bisogno di quel punto supplementare dato che è in lotta per il titolo”.

“Sapevo che anche Lewis si sarebbe fermato ed ero consapevole che rallentando notevolmente nell’ultimo settore sarebbe stato lui ad ottenere il giro più veloce”.

 

condivisioni
commenti
Lap chart F1: Red Bull vola, Mercedes insegue
Articolo precedente

Lap chart F1: Red Bull vola, Mercedes insegue

Prossimo Articolo

Max, l'imperturbabile che ha mosso la nazione orange

Max, l'imperturbabile che ha mosso la nazione orange
Carica commenti
Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura” Prime

Video | Ceccarelli: “I piloti a Jeddah non avevano alcuna paura”

Insieme a Franco Nugnes ed al dottor Riccardo Ceccarelli andiamo ad analizzare quanto successo in occasione dell'ultimo GP di Formula 1 a Jeddah, dove i piloti si sono dimostrati più forti della paura

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi Prime

Video F1 | Lewis e Max mostrano i limiti di Masi

Michael Masi è ancora una volta protagonista di questa puntata de Il Primo degli Ultimi. Il Direttore Gara della F1 ha mostrato tutti i propri evidenti limiti nela conduzione di un infuocato GP dell'Arabia Saudita, con Hamilton e Verstappen che certamente non gli hanno reso la vita facile, ma che hanno cotribuito a mettere in mostra tutte le problematiche di un arbitro che pare sempre più inadeguato al ruolo che ricopre

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato" Prime

Pagelle F1 | Minardi: "Bocciato Masi che ormai è delegittimato"

Nella domenica saudita a far discutere, ancora una volta, è Michael Masi. Un atteggiamento discutibile e che mette in evidenza la difficoltà nel gestire il dentro e il fuori la pista di un mondiale che si deciderà ad Abu Dhabi. Ecco l'analisi di Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi, in questo nuovo video di Motorsport.com.

Formula 1
6 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Hamilton bravo ad evitare le malizie di Max"

Max Verstappen e Lewis Hamilton hanno offerto uno spettacolo al limite della sportività. L'inglese, tuttavia, è stato più accorto e scaltro dell'olandese, che in un'altra epoca della F1 avrebbe rischiato grosso una volta raggiunto il parco chiuso

Formula 1
6 dic 2021
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

Formula 1
5 dic 2021
F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Formula 1
5 dic 2021
Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Formula 1
4 dic 2021
Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Formula 1
4 dic 2021