Wolff: "Il giro veloce di Bottas? Sfacciato, ma comprensibile"

Toto Wolff ha spiegato come il giro più veloce ottenuto da Bottas, e poi strappato daccapo nel finale da Hamilton, sia comprensibile anche in considerazione del livello di frustrazione del finlandese.

Wolff: "Il giro veloce di Bottas? Sfacciato, ma comprensibile"

Per la Mercedes il GP di Zandvoort non è stata una passeggiata. Le W12 di Hamilton e Bottas non sono riuscite a reggere il ritmo della Red Bull di Max Verstappen ed il team ha anche pasticciato con la strategia nel tentativo di sorprendere l’olandese.

Nei giri conclusivi, poi, si è anche assistito ad un colpo di scena inatteso. La squadra ha richiamato ai box Valtteri Bottas per un cambio gomme precauzionale ed ha montato sulla monoposto del finlandese gomme soft.

Bottas, complice la mescola più tenera, ha spinto al massimo realizzando il giro più veloce strappando così il punto addizionale a Lewis Hamilton. Il sette volte campione del mondo si è visto così costretto ad effettuare anch’egli una sosta supplementare per montare le Pirelli rosse e riprendersi all’ultimo passaggio il punto messo in palio con il giro più veloce.

Al termine della gara Toto Wolff è intervenuto per chiarire quanto avvenuto in pista tra i suoi due piloti. Il manager austriaco si è mostrato comprensibile nei confronti di Bottas, ma ha sottolineato come vorrà parlare con il finlandese per chiarire la faccenda.

“È stato un po' sfacciato, ma è comprensibile. Ha alzato il piede in modo importante nell’ultimo settore perché era chiaro che Lewis avrebbe dovuto fare il giro più veloce e Valtteri lo sapeva. È Lewis a lottare per il titolo. Ha ottenuto il punto ed è andata bene”.

“Alla fine Lewis avrebbe potuto perdere il punto in palio e non sarebbe stato giusto perché fino a quel momento era lui a detenere il giro più veloce. Bisogna però anche capire il grado di frustrazione di Valtteri”.

“Dovremo affrontare la questione, ma nel modo più amichevole e professionale possibile”.

Bottas, giunto in terza posizione, ha voluto spiegare quanto accaduto. Il finlandese, che quest’anno dovrebbe concludere la sua avventura in Mercedes, ha affermato di non aver voluto creare problemi al suo compagno di team, consapevole che ogni punto in questa stagione potrà essere fondamentale nella lotta contro Verstappen, e di aver sollevato il piede nel terzo settore per non creare imbarazzi.

“Ad essere onesti la sosta è stata effettuata per motivi di sicurezza anche in considerazione del margine che avevo sul quarto, ed è stata una scelta giusta”.

“Stavo spingendo al massimo nei primi due settori, ma poi il team mi ha chiesto di rallentare nell’ultimo. Io, però, stavo giocando. Sono consapevole che Lewis aveva bisogno di quel punto supplementare dato che è in lotta per il titolo”.

“Sapevo che anche Lewis si sarebbe fermato ed ero consapevole che rallentando notevolmente nell’ultimo settore sarebbe stato lui ad ottenere il giro più veloce”.

 

condivisioni
commenti
Lap chart F1: Red Bull vola, Mercedes insegue

Articolo precedente

Lap chart F1: Red Bull vola, Mercedes insegue

Prossimo Articolo

Max, l'imperturbabile che ha mosso la nazione orange

Max, l'imperturbabile che ha mosso la nazione orange
Carica commenti
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021
Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA Prime

Fittipaldi: il campione di F1 diventato re negli USA

Emerson Fittipaldi non è stato soltanto uno dei più grandi talenti mai apparsi in Formula 1, ma ha scritto pagine di storia indelebili anche in IndyCar. Nigel Roebuck ne ripercorre la carriera attraverso le parole del brasiliano.

Formula 1
16 set 2021
Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia" Prime

Federica Masolin: "Amore per lo sport grazie alla...gelosia"

In questa nuova puntata de "Il Rosa dei Motori", Beatrice Frangione intervista Federica Masolin, giornalista e presentatrice della Formula 1 di Sky Sport. Federica si racconta, ripercorrendo gli anni di una carriera in giro per il mondo, di una vita piena di passioni e viaggi. Da piccola, il suo desiderio era diventare una rockstar. Poi, l'amore per lo sport le ha fatto cambiare idea...

Formula 1
16 set 2021
Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti” Prime

Ceccarelli: “Fra Max e Lewis vedremo altri contatti”

Torna la rubrica del mercoledì mattina firmata Motorsport.com. In quest puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli tornano a parlare di quanto successo a Monza tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. Non è la prima volta che i due vanno a contatto e non sarà nemmeno l'ultima, secondo Ceccarelli...

Formula 1
15 set 2021