Wolff: "Bottas meritava di rimanere. Russell imparerà da Lewis"

Toto Wolff, boss del team Mercedes, commenta l'arrivo di George Russell a Brackley. Il giovane britannico sarà il nuovo compagno di squadra di Lewis Hamilton a partire dalla prossima stagione di Formula 1.

Wolff: "Bottas meritava di rimanere. Russell imparerà da Lewis"

Il dado è tratto e il futuro di Mercedes è finalmente chiaro. Non che nelle ultime settimane non lo fosse già, ma con l'ufficialità dell'approdo di George Russell al Brackley tutto ha trovato il suo compimento.

Il giovane talento britannico andrà a formare con Lewis Hamilton la nuova coppia piloti Mercedes. Sarà quella del presente - dal 2022 - ma anche del futuro. Entrambi hanno sottoscritto contratti pluriennali e saranno chiamati a proseguire i trionfi ottenuti nel corso degli ultimi 7 anni dal team tedesco.

Toto Wolff, boss del team Mercedes, ha prima voluto ringraziare Valtteri Bottas per quanto fatto dal 2017 a oggi. Il finnico, ha detto il manager austriaco, si è rivelato non solo il compagno di squadra perfetto per Lewis Hamilton, ma anche pedina fondamentale per i titoli Costruttori ottenuti dalla Mercedes.

Questo non è stato un processo facile o una decisione semplice per noi. Valtteri ha fatto un lavoro fantastico nelle ultime cinque stagioni e ha dato un contributo essenziale al nostro successo e alla nostra crescita".

"Insieme a Lewis, ha costruito una partnership di riferimento tra due compagni di squadra in questo sport, e questo è stato un'arma preziosa nelle nostre battaglie di campionato e ci ha spinto a raggiungere un successo senza precedenti".

"Avrebbe assolutamente meritato di rimanere con la squadra, e sono lieto che sia stato in grado di scegliere una sfida emozionante con Alfa il prossimo anno per continuare la sua carriera ai massimi livelli dello sport; quando sarà il momento, ci lascerà con enorme benevolenza da parte di ogni singolo membro del team, e sarà per sempre parte della famiglia Mercedes".

Bottas, a partire dal 1 gennaio del prossimo anno, sarà il passato. Mercedes potrà così accogliere in pianta stabile George Russell e plasmarlo per farlo diventare non solo un pilota in grado di vincere gare e titoli, ma proprio l'erede di Lewis Hamilton, che Toto Wolff considera il miglior pilota di tutti i tempi.

"Guardando al 2022, siamo molto felici di confermare che George avrà l'opportunità di fare il prossimo passo nella sua carriera e unirsi alla Mercedes. È stato un vincitore in ogni categoria - e le ultime tre stagioni con la Williams ci hanno dato un assaggio di ciò che il futuro potrebbe riservargli in F1".

"Ora, è la nostra sfida insieme per aiutarlo a continuare a imparare nel nostro ambiente e accanto a Lewis, il più grande pilota di F1 di tutti i tempi. Sono fiducioso che, man mano che il loro rapporto crescerà, formeranno una squadra forte e faranno risultati per la Mercedes dentro e fuori la pista negli anni a venire".

"Era una nostra responsabilità avere i nostri piani per il 2022 chiari e annunciati; ma ora, la nostra attenzione torna alle ultime nove gare di questa stagione e a mettere tutto nella nostra sfida per il campionato del mondo di quest'anno", ha concluso il manager austriaco.

condivisioni
commenti
Podcast: Lauda, Regazzoni e il doppio sigillo Rosso
Articolo precedente

Podcast: Lauda, Regazzoni e il doppio sigillo Rosso

Prossimo Articolo

Hamilton: "Russell? In Mercedes grazie al duro lavoro"

Hamilton: "Russell? In Mercedes grazie al duro lavoro"
Carica commenti
Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione Prime

Come reagiscono i team di Formula 1 a situazioni di pressione

OPINIONE: La pressione è tutta su Red Bull e Mercedes mentre la stagione 2021 di Formula 1 si prepara alla sua doppietta finale. Il consulente tecnico di Motorsport.com ed ex ingegnere McLaren F1 Tim Wright spiega come le rispettive squadre affronteranno quello che sarà un fattore cruciale nell'esito del campionato piloti e costruttori.

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori Prime

F1 | I benefici potenziali di perdere il titolo Costruttori

Vincere il titolo Costruttori comporta un vantaggio da un punto di vista economico, ma con le nuove regole introdotte dalla F1 i team meglio piazzati devono scontare limitazioni in galleria del vento e al CFD.

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto? Prime

Video F1 | Piola: Perché il super-motore Mercedes non si è visto?

Lewis Hamilton e Valtteri Bottas monopolizzano la prima fila del Gran Premio dell'Arabia Saudita di Formula 1. Il tanto decantato super motore Mercedes, tuttavia, non ha consentito ai due il boost sperato, con Max Verstappen che sarebbe stato in pole senza l'errore nel suo ultimo crono

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Verstappen ingordo, gettati oltre 4 decimi"

Max Verstappen getta alle ortiche una pole position che sembrava scritta nelle stelle. L'olandese, per troppa cronica ingordigia, non si è voluto accontentare preferendo strafare nel suo ultimo tentativo cronometrato. Risultato? RB16B a muro e terza posizione sulla griglia. Cambio permettendo...

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo" Prime

Podcast F1 | Bobbi: "Leclerc, errore per 3-4 km/h di troppo"

Le Prove Libere del GP dell'Arabia Saudita ci parlano di un Lewis Hamilton e della Mercedes in forma, con Verstappen solo quarto. Ma l'errore pesante di giornata è della Ferrrari di Leclerc, che ha perso la sua SF21 in una delle tante curve veloci del tracciato di Jeddah

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah veloce con troppe curve cieche"

Andiamo a commentare le prime prove libere del GP d'Arabia Saudita in compagnia di Giorgio Piola e Franco Nugnes. Il tracciato di Jeddah, che non spicca per selettività, si prefigura come potenzialmente ricco di safety car

Formula 1
3 dic 2021
Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche" Prime

Video F1 | Piola: "Jeddah ad alto rischio con ali scariche"

Viviamo l'antipasto del Gran Premio dell'Arabia Saudita in compagnia di Franco Nugnes e Giorgio Piola. La prima volta della F1 a Jeddah sarà su un tracciato cittadino ultra-rapido, con medie previste superiori ai 250 km/h e con i muretti ben presenti ai bordi della pista

Formula 1
2 dic 2021
Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton Prime

Il nemico invisibile contro cui ha lottato Lewis Hamilton

Per il sette volte campione del mondo la lotta per il titolo del 2021 si sta rivelando davvero dura. Verstappen è un rivale feroce e alcuni fattori esterni hanno condizionato la rincorsa all'ottavo iride del pilota Mercedes.

Formula 1
1 dic 2021