Wolff: "Ad Abu Dhabi la Mercedes andrà all'attacco con il massimo potenziale"

condivisioni
commenti
Wolff:
Franco Nugnes
Di: Franco Nugnes
20 nov 2018, 15:06

Il direttore di Mercedes Motorsport vuole chiudere in bellezza la stagione 2018: Hamilton e Bottas potranno sfruttare il massimo potenziale della W09 a cominciare dai cerchi con i fori. E la squadra di Brackley conta di aver salvato la power unit di Lewis.

Toto Wolff, Direttore del Motorsport, Mercedes AMG F1
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 W09 EQ Power+
Helmet of Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 in Parc Ferme
Animazione cerchi forati Mercedes F1 AMG W09
Valtteri Bottas, Mercedes AMG F1 in Press Conference

Toto Wolff vuole un gran finale della stagione 2019, dopo che la Mercedes ha messo in cassaforte i due titoli mondiali, piloti e Costruttori. Le frecce d’argento di Lewis Hamilton e Valtteri Bottas potranno sfruttare appieno il potenziale tecnico a disposizione nel GP di Abu Dhabi, ultima prova del mondiale 2018.

Il team di Brackley ha collezionato il quinto titolo consecutivo iridato, anche se ha dovuto faticare come non mai nell’era ibrida con Ferrari e Red Bull e in particolare negli ultimi tre GP per i problemi nello sfruttamento delle gomme.

"Abbiamo da disputare solo l’ultima gara nel 2018 e vogliamo dare spettacolo per soddisfare gli appassionati che ci hanno supportato durante l’intera stagione - ha detto Wolff – ora che ci siamo liberati della pressione per la conquista del titolo, possiamo considerare questa gara per mostrare qual è il nostro limite”.

"La nostra freccia d’argento ha già vinto 10 gare in questa stagione e tutti vogliamo aggiungerne una in più, in particolare Valtteri che ha dovuto rinunciare a dei successi per sfortuna o per gli ordini di squadra”.

"Sappiamo che sarà una dura battaglia sia con Red Bull che con Ferrari, che vorranno iniziare la sosta invernale con un successo".

Lewis Hamilton, in realtà ha vinto il Gran Premio in Brasile grazie al contatto fra Esteban Ocon e Max Verstappen, pur dovendo fare i conti con un motore che si era surriscaldato per un problema emerso a uno scarico.

Il cedimento sarebbe stato causato da un particolare che non è vincolato dalla FIA per cui è facile che, una volta sostituita la parte danneggiata (sonda lambda?), Lewis possa disputare l’ultima gara con il motore 3, altrimenti i tecnici di Brixworth dovranno decidere se ricorrere a un propulsore che è arrivato a fine chilometraggio, o se, invece, sarà il caso di omologare l’unità quattro, pagando la penalità in griglia.

Un fatto sembra certo: la Mercedes vuole correre con i controversi cerchi forati che la FIA aveva dichiarato perfettamente legali. Da Brackley ci fanno sapere che non ci sono state evoluzioni nei cerchi, ma esiste solo una versione con i buchi aperti o chiusi con il silicone rosso.

Valtteri Bottas si augura di centrare il primo successo stagionale su una pista dove la Mercedes ha sempre vinto nell’era dei motori ibridi, anche se Hamilton non è disposto a concedere dei regali al compagno di squadra…

Prossimo Articolo
Pirelli, Isola: "Abu Dhabi importante per hypersoft e test 2019"

Articolo precedente

Pirelli, Isola: "Abu Dhabi importante per hypersoft e test 2019"

Prossimo Articolo

Kubica pilota Williams 2019: ricomincia la favola del pilota per cui nulla è impossibile

Kubica pilota Williams 2019: ricomincia la favola del pilota per cui nulla è impossibile
Carica commenti