Williams svela il nuovo board dopo l'addio dei fondatori

Williams svela il nuovo consiglio d'amministrazione dopo l'uscita della famiglia Williams. Claire lascerà il ruolo di vice team principal dopo il GP d'Italia.

Williams svela il nuovo board dopo l'addio dei fondatori

Le ultime settimane sono state di vera e propria rivoluzione per il team Williams, una delle scuderie storiche della Formula 1. La squadra britannica che ha sede a Grove è stata ceduta a Darlinton Capital, società d'investimento americana presieduta da Matthew Savage.

Da tempo, ormai, la famiglia Williams era alla ricerca di nuovi acquirenti, così da garantire un futuro pù stabile al team. Dopo Monza, il team britannico dovrà affrontare un altro cambiamento importante.

A Gran Premio d'Italia concluso Claire Williams lascerà il ruolo di vice team principal. Per la prima volta dopo 43 anni, non ci saranno membri della famiglia Williams a capo dell'omonima scuderia che, nel corso della sua storia, ha vinto 114 gare, ha ottenuto 128 pole position e 133 giri veloci, senza contare i 9 titoli Costruttori e 7 Piloti.

"Dopo aver assicurato il futuro al team, è giusto fare un passo indietro", ha dichiarato Claire Williams. Come famiglia, abbiamo sempre dato priorità al team. Con le ultime mosse abbiamo dimostrato di tenerci e ora pensiamo sia ora di dare l'opportunità ai nuovi proprietari di portare il team nel futuro".

"Darlinton ci ha spronato a continuare, ma sappiamo bene di lasciare il team in ottime mani e il nome Williams continuerà a vivere. Questa può essere la fine di un'era per Williams, quella della conduzione famigliare, ma è l'inizio di una nuova era per Williams Racing e auguriamo loro un futuro pieno di successi".

A margine di questa decisione, è intervenuto anche Matthew Savage, presidente di Darlinton Capital e Williams Grand Prix Engineering: "Rispettiamo in pieno la decisione di Claire e della famiglia Williams di fare un passo indietro e lasciare i rispettivi ruoli. Lei ha avuto un ruolo fondamentale nel far proseguire la storia del team nel corso degli ultimi anni. Siamo orgogliosi di poter portare il nome Williams nel futuro, in una nuova, eccitante fase in Formula 1. Grazie a Sir Frank, Claire e alla famiglia Wiliams per l'opportunità che ci hanno concesso".

In seguito a questo annuncio, il team Williams ha annunciato il nuovo consiglio d'amministrazione che sarà composto da tre membri, di cui due fanno parte dei vertici di Dorlinton Capital.

Stiamo parlando di Matthew Savage, presidente di Dorlinton Capital, e Darren Fultz, amministratore delegato del fondo d'investimento. Entrambi hanno già prestato servizio presso Rothschild e hanno avuto un ruolo nella fondazione di Dorlinton avvenuta nel 2009.

La coppia sarà affiancata nel consiglio d'amministrazione da James Matthews, amministratore delegato di Eden Rock Group. Lui è un ex pilota da corsa che ha vinto il campionato britannico di Formula Renault e l'Eurocup di Formula Renault nel 1994.

Matthews è celebre inoltre per aver sposato Pippa Middleton, sorella della duchessa di Cambridge sposata con il principe William, duca di Cambridge.

I nuovi proprietari, nel corso delle prossime settimane, annunceranno chi sarà la persona incaricata di prendere in mano la gestione quotidiana del team dopo l'addio di Claire Williams ufficializzato proprio oggi.

condivisioni
commenti
Monza: andare oltre i track limits significa perdere due giri!

Articolo precedente

Monza: andare oltre i track limits significa perdere due giri!

Prossimo Articolo

F1: Alfa Romeo non cambia il telaio a Giovinazzi per Monza

F1: Alfa Romeo non cambia il telaio a Giovinazzi per Monza
Carica commenti
Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione” Prime

Ceccarelli: “Il risparmio mentale conta nella prestazione”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Motorsport.com. In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano dell'importanza dell'avere una mente allenata, capace di bruciare meno energie possibili al fine di massimizzare il risultato con il minimo sforzo. Situazione utile nella vita di tutti i giorni, ma che in pista può fare la differenza

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario Prime

F1: l'enigma del denaro dietro le ultime scelte del calendario

Con l'ingresso di Liberty Media si è scelto di far entrare in calendario circuiti veri, ma la necessità di ottenere introiti può portare la Formula 1 su tracciati anonimi e costringere le squadre ad estenuanti triplette.

Formula 1
19 ott 2021
F1 Stories: 1982, un tris Made in USA Prime

F1 Stories: 1982, un tris Made in USA

Nell'atipico campionato del 1982, gli Stati Uniti ospitano sino a tre Gran Premi: a Long Beach, a Detroit e a Las Vegas. Andiamo a rivivere questo tris di gare, in cui una in particolare regalò una doppia prima volta...

Formula 1
19 ott 2021
Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale? Prime

Alfa Romeo: perché Giovinazzi è trattato da vittima sacrificale?

Il pilota italiano in Turchia avrebbe potuto conquistare un punto con la C41, ma la squadra di Hinwil ha trovato da dire perché Antonio non ha rispettato un ordine di scuderia per far passare Raikkonen. Analizziamo cosa è successo a Istanbul e in quali condizioni è chiamato a scendere in pista il pugliese…

Formula 1
18 ott 2021
Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1 Prime

Il pericolo di dare troppo peso ai team radio "clickbait" della F1

Dopo che Lewis Hamilton ha risposto agli articoli che lo etichettavano come "furioso" con la Mercedes per i suoi accesi team radio durante il Gran Premio di Russia, ha fornito un'istantanea di come la Formula 1 trasmettendo solo dei frammenti possa illuminare ma anche far travisare la situazione reale.

Formula 1
16 ott 2021
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Formula 1
16 ott 2021
Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021