Williams spiega: "Per copiare in F1, bisogna capire i concetti"

Dave Robson spiega che copiare non è facile come potrebbe sembrare, ma che il dominio Mercedes potrebbe portare altri a seguire la strada della Racing Point.

Williams spiega: "Per copiare in F1, bisogna capire i concetti"

Il vantaggio "oltraggioso" mostrato dalla Mercedes quest'anno avrebbe costretto i rivali a prendere in considerazione la possibilità di seguire la strada della Racing Point se non ci fosse stato un congelamento. Questa è l'idea dei rivali della Williams.

Il massiccio passo avanti che la Racing Point ha fatto quest'anno con il "clone" della Mercedes 2019 ha causato una grande polemica in Formula 1, con un certo numero di squadre a disagio riguardo alla possibilità che l'unica possibilità di essere competitivi per i team più piccoli potrebbe diventare quella di imitare questa strada.

La Racing Point è fermamente convinta di aver operato nel rispetto delle regole, ma la progettazione delle sue brake duct è in attesa di un'imminente giudizio da parte della FIA, dopo che la Renault ha presentato un reclamo.

Le regole del congelamento dei telai, scattate per il prossimo anno in seguito all'emergenza COVID, insieme all'imminente arrivo dei nuovi regolamenti nel 2022, impedirà di seguire la strada aperta dalla squadra di Silverstone a breve termine.

Tuttavia, Dave Robson, responsabile delle performance del veicolo della Williams, è convinto che l'attuale vantaggio della Mercedes della concorrenza avrebbe spinto tutti quanti, o quasi, a cercare di realizzare un clone della vettura della squadra di Brackley.

"Penso che potenzialmente si dovrebbe" ha detto, quando gli è stata fatta una domanda precisa a riguardo da Motorsport.com.

"Penso che sia chiaro che la Mercedes sia la vettura di riferimento da diversi anni. Anche se la Red Bull e la Ferrari a volte sono andate molto bene su certi circuiti, la Mercedes ha un pacchetto che funziona ovunque".

"Comunque lo facciano, è fenomenale e il loro ritmo in Ungheria era al limite dell'oltraggio in Ungheria rispetto al resto del gruppo".

Leggi anche:

"Quando si guarda alla dura realtà di questo, e si guarda al modo in cui la Racing Point è stata in grado di farlo. Se c'è così tanto tempo sul giro da guadagnare e questo è il modo per trovarlo, copiare dovrebbe essere una strada da seguire".

Robson ha spiegato che uno degli ostacoli principali per qualsiasi squadra che voglia copiare una rivale è la necessità di capire i concetti che stanno dietro a certe scelte.

"E' sempre stato così, la copia è una parte importante del gioco che facciamo" ha detto. "La difficoltà è che queste vetture sono così complicate, che quello di cui abbiamo bisogno è copiare il concetto".

"Quindi, se riesci a scattare tante foto e a guardare i filmati, capendo come e perché funziona la Mercedes, allora puoi far fuzionare allo stesso modo anche la tua vettura".

"Alcune cose sono abbastanza ovvie, come le altezze da terra, e si può capire che alcuni pezzi sono una chiave del loro concetto aerodinamico".

"Se riesci a copiare tutto e a capire come far funzionare queste cose sulla tua vettura, allora il gioco è fatto. Non vedo alcun problema in questo senso. Penso che faccia tutto parte del gioco, perché hanno fatto un lavoro eccezionale".

Con la Racing Point che ha dichiarato di aver faticato a trovare il bandolo della matassa in galleria del vento, Robson riconosce che il rischio che una copia non produca automaticamente risultati esiste.

"Forse la Racing Point ha pensato che il cambiamento regolamentare in arrivo nel 2021, ora nel 2022, poteva permettersi di correre questo rischio, inoltre era stabile finanziariamente, quindi se la cosa le si fosse ritorta contro non avrebbe avuto troppa importanza" ha detto.

"Penso che cambiare completamente il tuo concetto sia una decisione incredibilmente difficile da prendere. Devi essere sicuro di poter copiare, capire e farne funzionare un altro".

"E' il concetto di cui hai bisogno. Non puoi semplicemente fotografarlo, copiarlo e aspettarti che funzioni. E' troppo complicato. Ma è una cosa che andrebbe pensata, e molto seriamente, visto il successo che ha avuto questo approccio".

condivisioni
commenti
F1 Stories: Aston Martin rinasce sulle ceneri della Racing Point

Articolo precedente

F1 Stories: Aston Martin rinasce sulle ceneri della Racing Point

Prossimo Articolo

FIA più severa sui track limits anche a Silverstone

FIA più severa sui track limits anche a Silverstone
Carica commenti
Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus Prime

Hakkinen: ecco come il finlandese è sbocciato alla Lotus

Nel 1991, mentre Michael Schumacher debuttava in F1 al volante di una Jordan competitiva, Hakkinen faceva il suo esordio alla guida di una Lotus ormai in declino. Mark Gallagher ricorda come il finlandese riuscì ugualmente ad impressionare il paddock.

Formula 1
22 set 2021
Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata” Prime

Ceccarelli: “A Sochi aspettiamoci un’altra ruotata”

Torna l'appuntamento del mercoledì mattina firmato Doctor F1. In questa puntata, Franco Nugnes ed il Dottor Riccardo Ceccarelli di Formula Medicine ci parlano di come l'asticella della tensione sia orma alta tra Hamilton e Verstappen alla luce di quanto successo a Monza. Ed in quel di Sochi, è più che lecito attendersi un altro capitolo del duello.

Formula 1
22 set 2021
BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato Prime

BRM P201: una vettura sorprendente dal potenziale sprecato

Nonostante un podio ottenuto al debutto, la BRM P201 non è mai più riuscita a replicare questo risultato ed ha vanificato tutto il potenziale inespresso.

Formula 1
21 set 2021
Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità Prime

Ferrari: sul motore Superfast prestazioni più di affidabilità

La power unit del prossimo anno sembra che risponda ai target di potenza cercati da Zimmermann per colmare il gap dal motore Mercedes, mentre c'è ancora del lavoro da fare sul fronte dell'affidabilità. A Maranello hanno deciso di prendere dei rischi, portando in pista soluzioni innovative che accusano ancora dei problemi di gioventù. Ma c'è tempo per raggiungere i target di durata.

Formula 1
18 set 2021
F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine? Prime

F1: Zhou in Alfa Romeo sarebbe un boomerang per Alpine?

Il cinese sembra ormai vicino a prendere il posto di Antonio Giovinazzi in Alfa Romeo, ma il suo arrivo in F1 potrebbe rivelarsi un boomerang per la Academy Alpine che ne ha sostenuto la carriera negli ultimi anni.

Formula 1
18 set 2021
Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21 Prime

Ferrari: ecco le differenze tra SF1000 ed SF21

Andiamo a conoscere nel dettaglio le differenze tra la SF21 e la SF1000, grazie alle quali la Rossa è tornata nelle parti alte della classifica

Formula 1
18 set 2021
Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1 Prime

Raikkonen: il momento giusto per dire addio alla Formula 1

Il campione del mondo 2007 ha annunciato l'addio alla F1 al termine di questa stagione. Kimi mancherà a tutti i suoi fan ed agli amanti di questo sport e verrà ricordato per essere stato in grado di lottare ad armi pari con i mostri sacri della Formula 1.

Formula 1
17 set 2021
Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte Prime

Gli imbrogli più famosi in F1: terza parte

Terza ed ultima puntata in cui andiamo a ripercorrere gli inganni, gli imbrogli o i momemnti più "tricky" della storia della Formula 1

Formula 1
17 set 2021