F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Williams: prove di flessione dei flap sull'ala nuova

Sulla FW38 torna il muso ultra corto dotato della nuova ala anteriore che ha fatto il suo debutto in Bahrain con Massa. I tecnici di Grove hanno montato delle strisce adesive sulla paratia laterale per misurare la flessione dei profili.

La Williams ripropone in Russia il muso ultra corto (5 cm di sporgenza in meno) e l'ala anteriore che ha fatto il suo debutto in Bahrain con Felipe Massa e che sarebbe stata destinata a Valtteri Bottas in Cina, ma che il finlandese non ha potuto usare a Shanghai.

Come si ricorderà questa soluzione era montata sulla FW38 di Felipe Massa per una prova aerodinamica back-to-back, ma malauguratamente è andata distrutta nel contatto del brasiliano contro le barriere a seguito del cedimento del cestello del freno posteriore sinistro che ha danneggiato il cerchio e la gomma nel primo turno di prove libere.

Siccome non c'erano ricambi sufficienti, Pat Symonds, dt della Williams, aveva deciso di accantonare il muso corto e l'ala nuova che viene ora riproposta a Sochi. La squadra di Grove è riuscita ad approvvigionarsi di pezzi sufficienti a fornire entrambe le monoposto.

Williams FW38, nuova ala anteriore
Williams FW38: ecco il muso corto e la nuova ala anteriore con gli adesivi utili a misurare le flessioni

Photo by: Giorgio Piola

Nell'immagine è possibile notare le striscie adesive che sono state montate sulla paratia laterale dell'ala e alla sommità di un profilo verticale montato sul profilo principale. La quadrettatura serve a misurare la flessione dell'ala che sarà registrata da una telecamera ad alta velocità che sarà montata domani nel primo turno di prove libere.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP di Russia
Sub-evento Giovedì
Circuito Sochi Autodrom
Piloti Felipe Massa , Valtteri Bottas
Team Williams
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola