F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Williams: la scatola del cambio della FW41 è rimasta in titanio

Il direttore tecnico del team di Grove, Paddy Lowe, contava di dotare la FW41 di una trasmissione in carbonio, ma la limitata capacità economica ha obbligato l'ingegnere inglese a deliberare una costruzione in metallo.

La Williams è rimasta forse l'ultima squadra dello schieramento a disporre di una scatola del cambio che è ancora realizzata in titanio.

Il direttore tecnico, Paddy Lowe, non appena è arrivato in forza al team di Grove aveva spinto perché la squadra si potesse dotare di un cambio con una seconda pelle in materiali compositi, ma il suo auspicio non è mai passato dall'idea alla realizzazione.

La FW41, infatti, adotta una nuova trasmissione, ma questa è stata costruita con una scatola in titanio diversa da quella che era stata deliberata dal precedente gruppo di lavoro che era diretto da Pat Symonds.

Quest'ultimo aveva puntato su una soluzione molto compatta, ma poco rigida per il retrotreno. Paddy Lowe ha scelto una versione un po' più voluminosa che fosse però in grado di rendere la monoposto più reattiva in fase di trazione. Nei test invernali la FW41 non ha entusiasmato pur disponendo della power unit Mercedes che è universalmente riconosciuta come la più potente del Circus.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP Australia
Sub-evento Giovedì
Circuito Melbourne Grand Prix Circuit
Piloti Sergey Sirotkin , Lance Stroll
Team Williams
Articolo di tipo Analisi
Tag piola, williams
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola