Williams: è stato scelto Sirotkin. E' finita la favola di Kubica!

La squadra di Grove punta sul giovane pilota russo per affiancare nel mondiale 2018 Lance Stroll: i due formeranno la coppia più giovane del Circus (41 anni in due). Sergey è stato preferito a Kubica per la dote economica SMP.

Williams: è stato scelto Sirotkin. E' finita la favola di Kubica!
Sergey Sirotkin, Williams FW40
Sergey Sirotkin, Williams eats
Robert Kubica
Robert Kubica, Williams

La Williams ha puntato su Sergey Sirotkin. Voci sempre più insistenti assicurano che a Grove la decisione su chi affiancherà Lance Stroll nel Mondiale 2018 sia stata presa, confermando le indiscrezioni arrivate subito dopo il buon test disputato dal ventiduenne pilota russo ad Abu Dhabi.

La conferma ufficiale arriverà probabilmente nei prossimi giorni.

La squadra inglese sarà al via del Mondiale 2018 con la coppia più giovane della griglia di partenza (41 anni in due), un tandem inedito che si è composto a sorpresa nelle ultime settimane.

La favola è finita quindi per Robert Kubica, che ha atteso a lungo una risposta da parte della dirigenza Williams, dopo che la stessa squadra aveva lanciato segnali molto possibilisti sulla probabilità di vedere nuovamente nel Mondiale il pilota polacco.

Sirotkin si avvia ad essere il secondo esordiente al via del campionato 2018, insieme a Charles Leclerc.

Un debutto che arriva dopo una stagione sofferta nel team Renault, che lo ha reclutato nel ruolo di terzo pilota ma preferendo poi Carlos Sainz sia nelle tappe finali del Mondiale 2017 che nel prossimo campionato.

Per il pilota russo ha giocato un ruolo importante anche il supporto arrivato dal gruppo bancario SMP, sponsor che ha appoggiato la carriera di Sirotkin giocando un ruolo importante anche nell’ultimo passo di Sergey verso il ruolo di pilota titolare in Formula 1.

condivisioni
commenti
Pirelli annuncia mescole e set obbligatori per i primi 3 GP del 2018

Articolo precedente

Pirelli annuncia mescole e set obbligatori per i primi 3 GP del 2018

Prossimo Articolo

Todt: "Ingiusto sfavorire i costruttori attuali per attirarne di nuovi in F.1"

Todt: "Ingiusto sfavorire i costruttori attuali per attirarne di nuovi in F.1"
Carica commenti
Pochi team in F1, ed i talenti si perdono Prime

Pochi team in F1, ed i talenti si perdono

In Formula 1, al giorno d'oggi, sono presenti venti possibili sedili ai quali ambiscono alcuni tra i migliori piloti del mondo. Negli ultimi anni stiamo assistendo ad un proliferare di giovani talenti, come Oscar Piastri, il cui futuro nella categoria è però a rischio per varie ragioni. Eccone alcune...

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1 Prime

Come si allena e cosa mangia un pilota di F1

Cosa serve per diventare un pilota di Formula 1? Talento a parte, al giorno d'oggi è richiesto essere dei superatleti per resistere alle forze che si sprigionano alla guida di queste monoposto. Dieta ferrea, allenamenti rigorosi... sicuri di voler tentare questa strada?

Formula 1
15 ott 2021
Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo Prime

Montoya: i momenti magici della carriera raccontati da Juan Pablo

Dalla Champ Car alla Formula 1, dalla Nascar alla IndyCar. Juan Pablo Montoya è stato un pilota davvero versatile ed in questa intervista esclusiva racconta i 10 momenti più importanti della sua carriera.

Formula 1
13 ott 2021
Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva” Prime

Ceccarelli: “Le pressione in Mercedes è diventata nociva”

In questa puntata di Doctor F1, Franco Nugnes e Riccardo Ceccarelli analizzano l'aria che si respira in casa Mercedes dopo quanto visto in occasione del GP di Turchia, dove è sembrato mancasse una vera e propria guida in occasione delle fasi calde della corsa

Formula 1
13 ott 2021
Alonso, quando il karma colpisce in Turchia Prime

Alonso, quando il karma colpisce in Turchia

Fernando Alonso è il protagonista di questa puntata de "Il Primo degli Ultimi" dedicata al GP di Turchia di Formula 1. A pesare, sullo spagnolo, è il risultato al termine della corsa, figlio di uno sciagurato primo giro dove è sia vittima che carnefice. Oltre, ovviamente, ad una dose di karma dopo le sue dichiarazioni del giovedì

Formula 1
12 ott 2021
F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo Prime

F1: come l'arte dei pit stop si è evoluta nel tempo

Dagli anni '80 in poi i pit stop hanno rappresentato un elemento chiave nelle strategie di gara. Pat Symonds racconta come si è evoluta la tecnologia che ha spinto di recente la FIA ad intervenire per porre un freno.

Formula 1
12 ott 2021
Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher" Prime

Minardi: "Atto di nonnismo di Alonso su Schumacher"

In questo nuovo video di Motorsport.com, Franco Nugnes e Gian Carlo Minardi commentano i voti stilati per il Gran Premio di Turchia. Tanti promossi e tante bocciature in un weekend in cui protagonista negativa è stata l'impulsività...

Formula 1
11 ott 2021
Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato" Prime

Podcast, Bobbi: "Hamilton, la slick era un azzardo esagerato"

Il Gran Premio della Turchia ha messo alla prova le qualità di guida dei piloti e la loro sensibilità in condizioni di difficile lettura. Lewis Hamilton, tentando l'azzardo, avrebbe optato per le gomme slick al pit-stop, ma dal box hanno preferito andare sul sicuro. C'è un mondiale in palio, ogni punto conta

Formula 1
11 ott 2021