Formula 1
G
Robert Kubica vs Bartosz Marszałek
09 ago
Evento concluso
G
GP del Messico
30 ott
Canceled
G
GP del Brasile
13 nov
Canceled
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
FP1 in
108 giorni

Williams e Force India proveranno dei prototipi dell'ala anteriore 2019 nei test in Ungheria

condivisioni
commenti
Williams e Force India proveranno dei prototipi dell'ala anteriore 2019 nei test in Ungheria
Di:
Co-autore: Edd Straw
Tradotto da: Matteo Nugnes
30 lug 2018, 16:13

La Williams proverà una versione sperimentale di un'ala anteriore basata sulle regole 2019 nei test di questa settimana in Ungheria. E dovrebbe fare la stessa cosa anche la Force India.

La Formula 1 introdurrà delle nuove regole per le ali anteriori per la prossima stagione, nel tentativo di migliorare i sorpassi.

L'ala dovrà essere più larga di 200 mm e più profonda di 25 mm rispetto a questa stagione, mentre saranno rimossi i flap superiori.

La Williams e la Force India hanno confermato la loro intenzione di provare una soluzione di questo tipo in occasione della due giorni di test che si disputerà questa settimana in Ungheria.

Anche se si tratterà di soluzioni sperimentali, sarà quindi una prima occasione per valutare se effettivamente offre dei benefici stando vicini alla vettura che precede.

Il direttore tecnico della Williams, Paddy Lowe, ha confermato che dovrebbe essere fatta una prova di questo tipo.

"Penso che anche tutti gli altri faranno qualcosa di simile" ha detto Lowe. "Faremo degli esperimenti sulle regole del prossimo anno".

"E' l'ultima opportunità per farlo, perché il venerdì non è possibile portare in pista delle soluzioni basate su un regolamento diverso".

Lowe ha poi aggiunto che la priorità sarà quella di verificare la correlazione tra i dati raccolti in fabbrica e quelli reali della pista.

Anche la Force India dovrebbe fare una prova di questo tipo a Budapest, ma il direttore tecnico Andrew Green lo aveva già confermato ad Hockenheim: "Testeremo alcune nuove parti in Ungheria, per confermare la direzione che abbiamo preso in base ai nuovi regolamenti".

"L'ala anteriore è la chiave di tutto, quindi cambiarla è un grande passo".

"Per questo vogliamo essere sicuri che stiamo andando nella direzione giusta e la proveremo nei test che ci saranno dopo il GP d'Ungheria per confermarlo".

Non tutte le squadre però sono arrivate a questo punto con i loro progetti. Per esempio la Renault, per ammissione di Nick Chester, non è ancora in grado di avere un'ala 2019 in pista.

"Ne abbiamo provate alcune in galleria del vento, ma non siamo ancora stati in grado di realizzarne una" ha detto. "Questi concetti si stanno ancora sviluppando molto velocemente, quindi penso che sarebbe troppo presto per noi".

Abiteboul risponde a Horner: "Abbiamo smesso di leggere quello che dice sulla Renault dal 2015"

Articolo precedente

Abiteboul risponde a Horner: "Abbiamo smesso di leggere quello che dice sulla Renault dal 2015"

Prossimo Articolo

Fotogallery: l'Alfa Romeo Sauber nel Gran Premio d'Ungheria

Fotogallery: l'Alfa Romeo Sauber nel Gran Premio d'Ungheria
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Autore Scott Mitchell