F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola

Williams: cresce la carenatura della sospensione posteriore

La Williams non ha solo il muso ultra-corto sulla FW38: nel retrotreno si è notata la nuova carenatura del triangolo superiore della sospensione posteriore che indirizza i flussi nell'archetto in carbonio.

La Williams deve uscire da un momento difficile: la squadra di Grove non ha avuto un avvio di stagione troppo brillante, specie in Bahrain dove ha completamente sbagliato la strategia di gara nella scelta delle gomme a mescola media che hanno penalizzato il potenziale delle FW38.

L'attenzione degli osservatori in Cina non è riservata solo al nuovo muso corto che è stato portato al debutto da Felipe Massa ad Al Sakhir associato ad un'ala anteriore che è stata studiata appositamente per il naso dal disegno più estremo che permette un maggiore passaggio d'aria fra i piloni, ma anche alle modifiche di micro-aerodinamica che caratterizzano la vettura inglese in altre aree.

La FW38 accusa una carenza di carico aerodinamico nel retrotreno e non deve sorprendere, quindi, che la carenatura del triangolo superiore della sospensione posteriore tenda a chiudere il passaggio di aria con la carrozzeria del cofano motore (si noti la freccia nella foto), nel tentativo di indirizzare meglio i flussi nell'archetto in carbonio che è in stile Mercedes.

Scrivi un commento
Mostra commenti
A proposito di questo articolo
Campionati Formula 1
Evento GP della Cina
Sub-evento F.1 Analisi tecnica di Giorgio Piola
Circuito Shanghai International Circuit
Piloti Felipe Massa , Valtteri Bottas
Team Williams
Articolo di tipo Analisi
Topic F.1 analisi tecnica di Giorgio Piola