Formula 1
03 lug
-
05 lug
Evento concluso
10 lug
-
12 lug
Evento concluso
G
GP 70° Anniversario
07 ago
-
09 ago
Prossimo evento tra
22 giorni
G
GP del Messico
30 ott
-
01 nov
FP1 in
106 giorni
G
GP del Brasile
13 nov
-
15 nov
FP1 in
120 giorni
G
GP da Abu Dhabi
27 nov
-
29 nov
FP1 in
134 giorni

Williams: "Correre quest'anno è fondamentale per il nostro futuro"

condivisioni
commenti
Williams: "Correre quest'anno è fondamentale per il nostro futuro"
Di:
, Grand prix editor
20 apr 2020, 16:01

Claire Williams ha spiegato che per il futuro della Williams è "assolutamente fondamentale" che la Formula 1 possa riprendere a correre quest'anno.

Le nove gare inaugurali del 2020 sono già state annullate o rinviate a causa della pandemia del Coronavirus, e non si sa quando la stagione potrà iniziare e che forma assumerà.

Recentemente, sono state sollevate preoccupazioni sulla possibilità che tutte le 10 squadre riescano a sopravvivere alla crisi, e sono state istituite misure di riduzione dei costi in vista di una prevista perdita dei guadagni.

In un'intervista a Sky Sports News, il vice-team principal della Williams, Claire Williams, ha spiegato l'importanza di ricominciare le corse quando possibile per aiutare le squadre più piccole a sopravvivere alla crisi.

"Dobbiamo ovviamente aspettare il momento giusto per farlo. È un momento incredibilmente difficile quello in cui in cui la F1 si trova in questo momento" ha detto Claire Williams.

"Nelle ultime quattro settimane, abbiamo trascorso così tanto tempo chiusi in riunione, i team principal insieme alla FIA e alla F1, per assicurarci di fare assolutamente tutto ciò che dobbiamo fare per essere certi che tutti noi ne usciamo indenni alla fine di quest'anno".

"Chiaramente la maggior parte di tutto questo riguarda il momento in cui saremo in grado di tornare a correre, soprattutto per una squadra come la nostra. Siamo uno dei veri indipendenti rimasti, non abbiamo il sostegno che ha la maggior parte dei nostri rivali".

"Per noi, andare a correre quest'anno è assolutamente fondamentale. Ma come ho detto, lo faremo solo quando sarà sicuro".

"Speriamo solo di poter tornare in pista quest'anno, andare a correre, noi possiamo farcela solo così".

Leggi anche:

Diverse squadre hanno chiesto di rivedere il modello finanziario, spingengo per un budget cap di 100 milioni di dollari a partire dal 2021.

Un tetto di 175 milioni di dollari era già stato concordato per il prossimo anno, ma la Williams ha detto che i nuovi regolamenti finanziari sono arrivati troppo tardi per proteggere lo sport dalla crisi attuale.

"Penso che se avessimo attutato quelle norme due anni fa, non saremmo tutti così preoccupati come probabilmente lo siamo ora" ha detto.

"Siamo un po' esposti al momento, perché non abbiamo una serie di regolamenti così completa. Ma sono sicura e confido che supereremo tutto questo, sono sempre eternamente ottimista".

"Penso che questa sia un'opportunità, e penso che la Formula 1 sia stato probabilmente esposta come un modello insostenibile quando accade una cosa del genere".

"Credo che il lavoro che possiamo fare ora per proteggere la sopravvivenza di ogni squadra del nostro sport sia assolutamente critico, in modo che se si dovesse verificare una situazione simile - e Dio non voglia che accada - saremo tutti molto più protetti piuttosto che doverci muovere come stiamo probabilmente facendo ora".

La Williams ha anche riconosciuto che le limitazioni di viaggio tra i vari paesi, rendono difficile avere una ferma idea di quando le corse potrebbero riprendere.

"Ci sono tante considerazioni sulle quali la Formula 1 sta lavorando molto duramente, lavorando anche con altri enti sportivi per capire come farlo e come tutti noi possiamo rimettere in pratica il nostro sport" ha detto la Williams.

"Bisogna farlo quando sarà sicuro. Ma dobbiamo tornare a correre. Il nostro sport e il montepremi del costruttori è troppo importante per tutte le nostre aziende, e cercare di capire cosa fare se non ci saranno gare quest'anno è molto difficile".

"Ma la posizione dominante deve essere la sicurezza dei nostri team, non possiamo tornare a gareggiare fino a quando non sarà assolutamente sicuro farlo".

"Ho sentito voci su una partenza a luglio, se fosse a luglio, so che la Williams ci sarebbe".

Prossimo Articolo
Mallya perde l’appello per l’estradizione in India

Articolo precedente

Mallya perde l’appello per l’estradizione in India

Prossimo Articolo

GP d’Italia a rischio dopo 70 anni: scopriamo perché

GP d’Italia a rischio dopo 70 anni: scopriamo perché
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Team Williams
Autore Luke Smith