Wehrlein: “Nessun piano B se la Williams dovesse rifiutarmi”

condivisioni
commenti
Wehrlein: “Nessun piano B se la Williams dovesse rifiutarmi”
Di:
Co-autore: Riccardo Didier Vassalli
23 nov 2017, 21:43

Pascal e Toto Wolff sono alla ricerca di una collocazione per il 2018. Il team di Grove ago della bilancia per il futuro del driver tedesco, il quale non ha ancora vagliato l’opzione di scendere di categoria.

Pascal Wehrlein, Sauber
Pascal Wehrlein, Sauber
Pascal Wehrlein, Sauber
Pascal Wehrlein, Sauber walks the track
Lewis Hamilton, Mercedes AMG F1 W08, Pascal Wehrlein, Sauber C36
Pascal Wehrlein, Sauber C36
Sebastian Vettel, Ferrari e Pascal Wehrlein, Sauber nella drivers parade
Marcus Ericsson, Sauber C36 e Pascal Wehrlein, Sauber C36
Pascal Wehrlein, Sauber C36
Pascal Wehrlein, Sauber C36
Pascal Wehrlein, Sauber C36
Pascal Wehrlein, Sauber
Pascal Wehrlein, Sauber
Pascal Wehrlein, Sauber
Pascal Wehrlein, Sauber C36

Il futuro in Formula 1 di Pascal Wehrlein è più che mai incerto. Quasi certamente, l’attuale numero 94 della Sauber lascerà la scuderia di Hinwil per fare spazio alla promessa Charles Leclerc, di recente già al volante della C36 motorizzata Ferrari.

Nel ballottaggio per il secondo sedile in Sauber nel 2018 non figura il nome del tedesco, al quale vengono preferiti Antonio Giovinazzi, spinto dalla Ferrari, e Marcus Ericsson, cui spetta il compito di confermare i recenti progressi al fine di garantirsi il futuro.

 

Il direttore esecutivo della Mercedes Toto Wolff ha lavorato duramente per cercare di piazzare Pascal in Williams, anche se il team di Grove sembra preferire la candidatura di Robert Kubica.

Lo scenario spaventa parecchio il driver di Sigmaringen, che alla vigilia del GP di Abu Dhabi ha ammesso di “non avere altre opzioni in orbita Formula 1”.

“Al momento non ci sono novità per la prossima stagione, tocca aspettare e vedere come evolverà il tutto”, continua Wehrlein ai microfoni di Motorsport.com.

Il protetto della Mercedes ha confessato di non aver ancora preso in considerazione un piano B. “Attualmente non stiamo pensando di scendere di categoria. Proveremo a soddisfare le nostre priorità”.

E ancora: “C’è un piano A e un piano B, che è quello di prendere in considerazione altre categorie, ma di questo ancora non ho parlato con la Mercedes”.

 

Il pilota classe 1994 ha affermato di aver spinto per avere notizie da parte di Toto Wolff. “Diciamo che non sono stato con le mani in mano. Ho sempre cercato di informarmi e partecipare alle discussioni. Chiamo sempre Toto alla ricerca di informazioni, mi piace essere proattivo”.

Il campione 2015 del DTM si dice in ogni modo fiducioso di restare nel Circus, anche se nella prossima stagione non dovesse trovare un sedile.

“Non penso che un’esclusione nel 2018 segni la fine della mia esperienza in F.1. Sono giovane, non vado mica in pensione”, scherza Pascal.

 

Alla domanda su quale serie possa corrispondere alle sue aspettative, il driver della Sauber ha confidato di ammirare le “Supercar V8 australiane. Sono un grande fan anche della MotoGP, ma non credo sia possibile”, ha sorriso Pascal Wehrlein, prima di congedarsi.

Fotogallery: il Circus di F.1 si prepara per l'ultimo GP della stagione 2017

Articolo precedente

Fotogallery: il Circus di F.1 si prepara per l'ultimo GP della stagione 2017

Prossimo Articolo

Test aerodinamici: Ferrari, Mercedes e Red Bull montano i rastrelli

Test aerodinamici: Ferrari, Mercedes e Red Bull montano i rastrelli
Carica commenti

Riguardo questo articolo

Serie Formula 1
Evento GP di Abu Dhabi
Sotto-evento Giovedì
Location Yas Marina Circuit
Piloti Pascal Wehrlein
Team Sauber , Williams
Autore Adam Cooper